Vai al contenuto
Uapos

Dipendenti Amministratore di condominio

Salve, L'amministratore di condominio ha dei suoi personali dipendenti. Non so se regolari o meno.

 

Questi dipendenti svolgono varie mansioni: Risoluzione problemi palazzo, rispondono sempre e solo loro al telefono al posto dell' amministratore, vengono a ritirare i soldi a nome suo.

 

Le mie domande sono semplici:

 

1) Dovrebbe risultare il loro pagamento nel bilancio di condominio ?

 

2) Risultando come affidatario del condominio, solo e unicamente l'amministratore ( e non una società), possono queste persone svolgere questi ruoli legalmente?

 

(LA riscossione delle quote condominiali non è cosa da poco. Come la risoluzione dei problemi etc.)

 

3) In caso negativo, cosa rischia l'amministratore?

 

4) Posso richiedere la copia dei loro contratti, se possono lavorare ( non essendo assunti dal condominio)?

 

Chiedo solo la cortesia di notizie reali e concrete. Non supposizioni.

 

Grazie a tutti.

1) no

2) l'amministratore è il mandatario del condominio e quelli che lo coadiuvato sono suoi collaboratori. Se siete sospettosi, fissate un appuntamento è ne parlate con lui. Quando iniziai questa attività presso uno studio, il titolare mi presentò ai condomini e quindi questi sapevano chi fossi.

3) se sono suoi collaboratori ne risponde lui

4) no. A quale titolo?

Mi dispiace ma non sono d'accordo con quanto lei dice. Ma è un amministratore.

 

Chiunque lavora in condominio, dovrebbe risultare in qualche modo.

Per me possono anche essere lavoratori in nero.

 

Con quale titolo riscuotono le quote condominiali ??? Non scherziamo sono soldi.

 

Domani mattina un collaboratore potrebbe intascarsi i soldi e l'amministratore negare della sua esistenza.

 

Chi lavora in condominio deve risultare.

 

- - - Aggiornato - - -

 

Mi dispiace ma non sono d'accordo con quanto lei dice. Ma è un amministratore.

 

Chiunque lavora in condominio, dovrebbe risultare in qualche modo.

Per me possono anche essere lavoratori in nero.

 

Con quale titolo riscuotono le quote condominiali ??? Non scherziamo sono soldi.

 

Contrattualmente il condominio, ha un solo referente e non viene citato nessun collaboratore o studio.

 

Domani mattina un collaboratore potrebbe intascarsi i soldi e l'amministratore negare della sua esistenza.

 

Chi lavora in condominio deve risultare.

 

Contrattualmente il condominio ha un unico amministratore e come tale, questo lavoro deve essere svolto da Lui. Questa è legge.

Aggiungo pure.

 

Allora io divento mandatario di un condominio ( ossia c'è solo il mio nome), e poi mando a Lavorare mio nipote di 15 anni al mio posto o mia nonna.

Diverso sarebbe se il condominio ha preso uno studio associato di amministratori e contrattualizzato il lavoro allo studio. Ma non è questo il caso.

 

Inoltre il corso lo ha fatto l'amministratore, ne il nipote e ne la nonna.

Avrei esattamente risposto come Giovanni il cui intervento, norme alla mano, non fa una grinza.

Ma non capisco una cosa dato che secondo te:

Contrattualmente il condominio ha un unico amministratore e come tale, questo lavoro deve essere svolto da Lui. Questa è legge.

se mi chiami presso lo studio e non ti rispondo di persona, quale legge sto infrangendo?

Sono amministratore e non sono abituato a raccontare frottole. Vedo che lei non ha la minima idea di come sia organizzato il lavoro in uno studio professionale.

Mi dispiace ma non sono d'accordo con quanto lei dice. Ma è un amministratore.

 

Chiunque lavora in condominio, dovrebbe risultare in qualche modo.

Per me possono anche essere lavoratori in nero.

 

Con quale titolo riscuotono le quote condominiali ??? Non scherziamo sono soldi.

 

Domani mattina un collaboratore potrebbe intascarsi i soldi e l'amministratore negare della sua esistenza.

 

Chi lavora in condominio deve risultare.

 

- - - Aggiornato - - -

 

Mi dispiace ma non sono d'accordo con quanto lei dice. Ma è un amministratore.

 

Chiunque lavora in condominio, dovrebbe risultare in qualche modo.

Per me possono anche essere lavoratori in nero.

 

Con quale titolo riscuotono le quote condominiali ??? Non scherziamo sono soldi.

 

Contrattualmente il condominio, ha un solo referente e non viene citato nessun collaboratore o studio.

 

Domani mattina un collaboratore potrebbe intascarsi i soldi e l'amministratore negare della sua esistenza.

 

Chi lavora in condominio deve risultare.

 

Contrattualmente il condominio ha un unico amministratore e come tale, questo lavoro deve essere svolto da Lui. Questa è legge.

Mi dai il riferimento normativo di questa tua affermazione??? quando vai dal tuo avvocato chiedi i contratti dei suoi collaboratori? quando vai dal tuo commercialista anche? quindi se l'amministratore amministratore 100/200/300 stabili deve rispondere sempre lui al telefono gestire tutto lui perché secondo la legge non può avere dipendenti?

Rispondere al telefono è nelle mansioni di una segretaria di ufficio. Pagata per quello.

A precisare agli amministratori qui presenti, ho uno studio professionale.

 

Ma mai mi sognerei di far fare alla mia segretaria il mio lavoro.

Ospite
Questa discussione è chiusa.
×