Vai al contenuto
eleonora197812

Diniego di rinnovo

Buona sera,

vorrei una conferma.

il mandato del mio amministratore scade il 01 gennaio.

vorremmo esercitare il diniego di rinnovo.

vorrei sapere:

- quando dobbiamo inviargli il diniego di rinnovo?

- quando dovrà fare l'assemblea per deliberare tale diniego prima o dopo la scadenza?

- in tale assemblea se lo prevediamo nell'ordine del giorno (come da ns. richiesta) possiamo deliberare la nomina?

potete aiutarmi con estrema urgenza....

grazie

diniego di rinnovo=revoca

1) non dovete inviargli nulla a meno chè non vogliate esercitare quanto previsto all'art. 66 d.a.c.c.

2) quando convocherà l'assemblea annuale, basterà non confermare il mandato e contestualmente nominare il nuovo. Per revocare il mandato serve la doppia maggioranza, teste e millesimi, cioè in 2^ convocazione, maggioranza degli intervenuti e almeno 500 millesimi

3) l'Odg deve prevedere la revoca

il mandato del mio amministratore scade il 01 gennaio.

vorremmo esercitare il diniego di rinnovo.

vorrei sapere:

- quando dobbiamo inviargli il diniego di rinnovo?

- quando dovrà fare l'assemblea per deliberare tale diniego prima o dopo la scadenza?

- in tale assemblea se lo prevediamo nell'ordine del giorno (come da ns. richiesta) possiamo deliberare la nomina?

potete aiutarmi con estrema urgenza....

grazie

Il mandato scade il 1 gennaio ma se scade il 31 dicembre anche l'esercizio finanziario:

1) L'amministratore potrebbe convocare l'assemblea ordinaria anche a giugno

2) L'amministratore potrebbe non mettere all'ordine del giorno la sua conferma o nuova nomina (soprattutto se nel frattempo sente puzza di bruciato.

 

Se, come dici, avete estrema urgenza, dovete richiedere la convocazione di un'assemblea straordinaria con all'ordine del giorno "nomina amministratore".

La richiesta va fatta con raccomandata a mano facendosene firmare una copia per ricevuta o con raccomandata postale alla francese (unico foglio piegato in 3) da almeno due condòmini che contemporaneamente rappresentano almeno 166,67 millesimi.

Tutti i richiedenti dovranno firmare la richiesta.

Trascorsi 10 giorni dalla richiesta, se l'amministratore non ha provveduto a convocare l'assemblea fissandone la data dell'adunanza, gli stessi richiedenti possono convocare l'assemblea e deliberare la nuova nomina.

 

Se revocate (negate il rinnovo) l'attuale amministratore senza contestualmente nominarne uno nuovo, il vecchio, pur revocato, resterà in carica in "prorogatio imperii" e poi servire una nuova assemblea per una nuova nomina.

vorrei sapere:

- quando dobbiamo inviargli il diniego di rinnovo?

 

grazie

Dovete semplicemente inviargli via r/r una richiesta di porre l'argomento all'o.d.g. e dovete farlo entro i termini di convocazione,per non sbagliare suggerisco farlo entro il 31/12.

 

- - - Aggiornato - - -

 

Il mandato scade il 1 gennaio ma se scade il 31 dicembre anche l'esercizio finanziario:

1) L'amministratore potrebbe convocare l'assemblea ordinaria anche a giugno

2) L'amministratore potrebbe non mettere all'ordine del giorno la sua conferma o nuova nomina (soprattutto se nel frattempo sente puzza di bruciato.

 

Se, come dici, avete estrema urgenza, dovete richiedere la convocazione di un'assemblea straordinaria con all'ordine del giorno "nomina amministratore".

La richiesta va fatta con raccomandata a mano facendosene firmare una copia per ricevuta o con raccomandata postale alla francese (unico foglio piegato in 3) da almeno due condòmini che contemporaneamente rappresentano almeno 166,67 millesimi.

Tutti i richiedenti dovranno firmare la richiesta.

Trascorsi 10 giorni dalla richiesta, se l'amministratore non ha provveduto a convocare l'assemblea fissandone la data dell'adunanza, gli stessi richiedenti possono convocare l'assemblea e deliberare la nuova nomina.

 

Se revocate (negate il rinnovo) l'attuale amministratore senza contestualmente nominarne uno nuovo, il vecchio, pur revocato, resterà in carica in "prorogatio imperii" e poi servire una nuova assemblea per una nuova nomina.

Molti amministratori,senza avvisare di quanto la riforma sembrerebbe disporre,senza porsi il dubbio sia corretto o meno,stanno adottando il criterio di non porre l'argomento Nomina/riconferma all'o.d.g. tutti gli anni ma solo ogni due.......

Molti amministratori,senza avvisare di quanto la riforma sembrerebbe disporre,senza porsi il dubbio sia corretto o meno,stanno adottando il criterio di non porre l'argomento Nomina/riconferma all'o.d.g. tutti gli anni ma solo ogni due.......

Perciò avevo evidenziato al punto 2 questa possibilità.

L'ho notato guardando le convocazioni delle ordinarie di alcuni miei amici.

Uno di loro addirittura ha messo all'o.d.g. solo l'approvazione del cosuntivo e non quella del preventivo per il nuovo esercizio.

Probabilmente vorrà riscuotere le stesse quote dell'anno precedente ma ti lascio immaginare cosa succederà se quest'anno ci sarà qualche moroso.

scusatemi una conferma:

- vogliamo richiedere noi l'assemblea quindi:

inviamo tale richiesta entro la scadenza del suo mandato?,

l'assemblea deve esser svolta prima o dopo tale scadenza?,

possiamo in tale circostanza nominare l'amministratore nuovo?

scusatemi una conferma:

- vogliamo richiedere noi l'assemblea quindi:

inviamo tale richiesta entro la scadenza del suo mandato?,

Meglio di si, meglio anche subito visto che il suo mandato scade tra un mese

 

l'assemblea deve esser svolta prima o dopo tale scadenza?

Se entro dieci giorni dalla vostra richiesta l'amministratore manda gli avvisi di convocazione dovete attenervi alla data dell'adunanza da lui fissata che potrebbe anche essere tra due mesi.

Trascorsi inutilmente almeno 10 giorni dalla vostra richiesta senza aver ricevuto nessun avviso di convocazione, gli stessi che hanno richiesto l'assemblea potranno autoconvocarsi rispettando la procedura dell'art. 66 c.c.

 

possiamo in tale circostanza nominare l'amministratore nuovo?

Nella stessa assemblea in cui revocate il vecchio amministratore DOVETE nominare il nuovo altrimenti i vecchio, pur se revocato, continuerà ad essere il vostro amministratore in "prorogatio imperii".

 

Se questa è la vostra intenzione, il consiglio che posso dare è di riunirvi informalmente (anche al bar) e concordare già il candidato amministratore che dovrà assumere l'incarico.

Se scegliete un valido professionista sarà lui stesso ad indicarvi come scrivere la lettera di richiesta convocazione ed eventualmente le modalità di autoconvocazione.

siamo in sei e vorremmo amministrarci per conto ns.

hai un'idea di come scrivere la lettera di richiesta?

x la convocazione so come fare

siamo in sei e vorremmo amministrarci per conto ns.

hai un'idea di come scrivere la lettera di richiesta?

x la convocazione so come fare

Egr. Sig. …………………………

Via ………………………………..

Città ……………………………..

 

Raccomandata A.R.

 

Luogo e data

 

Oggetto: richiesta di convocazione assemblea straordinaria

 

I sottoscritti

Sig. Tizio millesimi 60

Sig. Caio millesimi 55

Sig. Sempronio millesimi 70

........................................

nella loro qualità di condomini dello stabile di via . . . . . . . . . . . . n. . . . città. . . . . . . . . . . . . . . . . da Lei amministrato, CHIEDONO, ai sensi dell'art. 66 del Codice Civile, di convocare una assemblea straordinaria del condominio al fine di poter discutere i seguenti argomenti, ritenuti urgenti ed indifferibili:

 

1) NOMINA AMMINISTRATORE

 

In attesa che Lei provveda al dovuto nei modi e termini di legge, i sottoscritti fanno presente sin d'ora che, in mancanza di un Suo intervento, provvederanno autonomamente a tale convocazione.

 

 

La ringraziano e salutano cordialmente.

 

(Firme dei condomini richiedenti)

 

P.S. Se volete autogestirvi ti consiglio un'attenta lettura di questa discussione:

https://www.condominioweb.com/forum/quesito/nomina-amministratore-quotinternoquot-67240/

×