Vai al contenuto
LadyLilia

Dimissioni volontarie amministratore - come dobbiamo procedere per dare l'incarico ad un nuovo amministratore?

Buongiorno,

qualche settimana fa il nostro amministratore si è dimesso nel corso dell'assemblea per motivi di salute. Ovviamente l'assemblea presa di sorpresa ha preso atto di questa volontà, rispettandola. Da allora siamo fermi, nessuno dei condomini ( una quarantina nel nostro condominio) ha idea concreta di cosa fare. Sappiamo che l'amministratore mantiene lo svolgimento dell'ordinaria amministrazione, ma vorremmo togliergli quanto prima l'incombenza anche perchè ci sono i bilanci da approvare. Praticamente l'orologio si è fermato al termine di suddetta assemblea e non è stato ancora redatto il verbale dell'assemblea con la comunicazione delle dimissioni. Come dobbiamo procedere per dare l'incarico ad un nuovo amministratore? Ho letto diverse discussioni al riguardo ma non ho trovato quella che si sposa con il nostro caso. Grazie

Buongiorno,

qualche settimana fa il nostro amministratore si è dimesso nel corso dell'assemblea per motivi di salute. Ovviamente l'assemblea presa di sorpresa ha preso atto di questa volontà, rispettandola. Da allora siamo fermi, nessuno dei condomini ( una quarantina nel nostro condominio) ha idea concreta di cosa fare. Sappiamo che l'amministratore mantiene lo svolgimento dell'ordinaria amministrazione, ma vorremmo togliergli quanto prima l'incombenza anche perchè ci sono i bilanci da approvare. Praticamente l'orologio si è fermato al termine di suddetta assemblea e non è stato ancora redatto il verbale dell'assemblea con la comunicazione delle dimissioni. Come dobbiamo procedere per dare l'incarico ad un nuovo amministratore? Ho letto diverse discussioni al riguardo ma non ho trovato quella che si sposa con il nostro caso. Grazie

Se l'amministratore ha rassegnato le dimissioni e non ha convocato un'assemblea straordinaria con all'OdG "Nomina nuovo amministratore", manterrà tutti i poteri non solo quello ordinari, sino a che non sarà nominato un successore, perciò se non la convoca lui, chiedete a lui un'assemblea straordinaria a norma dell'art 66 Dacc;

 

- L'assemblea, oltre che annualmente in via ordinaria per le deliberazioni indicate dall'articolo 1135 del codice, può essere convocata in via straordinaria dall'amministratore quando questi lo ritiene necessario o quando ne è fatta richiesta da almeno due condomini che rappresentino un sesto del valore dell'edificio. Decorsi inutilmente dieci giorni dalla richiesta, i detti condomini possono provvedere direttamente alla convocazione.

Buongiorno,

qualche settimana fa il nostro amministratore si è dimesso nel corso dell'assemblea per motivi di salute. Ovviamente l'assemblea presa di sorpresa ha preso atto di questa volontà, rispettandola...

Salvo che i motivi di salute non siano giunti improvvisamente dopo aver già convocato l'assemblea, mi sembra strano che l'amministratore vi abbia colto di sorpresa senza mettere all'ordine del giorno della convocazione le sue dimissioni e la nomina del nuovo amministratore.

Ancora più strano mi pare che non sia stato redatto il verbale scrivendo che l'assemblea ha accettato le dimissioni e si riunirà a breve per nominare un nuovo amministratore.

 

Forse era solo una finzione?

Forse ha intenzione di "consegnare" il condominio ad un suo collega?

 

Cercate di approfondire e cominciate a ricercare un valido candidato.

A mio parere l'amministratore non ha avuto un comportamento trasparente.

Senza entrare nei particolari. Girava gia voce da qualche tempo sulle sue non buone condizioni di salute ma mai da immaginare un abbandono dell'incarico cosi repentino: rispettiamo la sua scelta. L'assemblea si è tecnicamente conclusa con il suo annuncio. Non possiamo sapere se fosse cosi turbato e preoccupato da non pensare al dopo. La ringrazio comunque per la risposta

 

- - - Aggiornato - - -

 

Grazie della cortese ed esaustiva risposta

Senza entrare nei particolari. Girava gia voce da qualche tempo sulle sue non buone condizioni di salute ma mai da immaginare un abbandono dell'incarico cosi repentino: rispettiamo la sua scelta. L'assemblea si è tecnicamente conclusa con il suo annuncio. Non possiamo sapere se fosse cosi turbato e preoccupato da non pensare al dopo. La ringrazio comunque per la risposta

 

- - - Aggiornato - - -

 

Grazie della cortese ed esaustiva risposta

Se le cose stanno così, e l'amministratore sta veramente male da non poter proseguire, immagino che con una semplice richiesta, anche a voce, lui convocherà l'assemblea per il cambio, se non darà buoni frutti voi condomini potreste avvalervi dell'art. 66 Dacc (almeno 2 condomini rappresentanti almeno 1/6 del valore del condominio pari o superiore a 166.66p mlm) richiedendo all'amministratore in carica un'assemblea straordinaria (meglio con lettera RR) con all'OdG “nomina amm.re” e quant'altro desiderate deliberare, se lui non stabilisce una data per questa assemblea entro 10 gg (dalla ricezione) gli stessi richiedenti potranno convocarla con lo stesso OdG richiesto, inviando una lettera RR, o fax, o Pec, oppure lettera consegnata a mano a tutti i proprietari invitandoli all’assemblea che si terrà in data “gg.mm.aa.” comunicando anche la 2° convocazione che si terrà almeno un giorno dopo e non oltre 10 gg dalla prima, specificando anche luoghi e ore e OdG (lo stesso richiesto), la comunicazione deve giungere almeno 5 gg prima della 1° riunione. Cercate per tempo un bravo amministratore e assicuratevi di ottenere in assemblea la maggioranza del 2°c. Art. 1136. cc 1° e 2° convocazione - maggioranza delle teste dei partecipanti all'assemblea rappresentanti almeno la metà del valore dell'edificio (500 mlm)
... Non possiamo sapere se fosse cosi turbato e preoccupato da non pensare al dopo...

Senza entrare nei particolari, se l'amministratore è in buona fede ed è tanto preoccupato da non pensare ad altro, a maggior ragione forse è meglio che vi date da fare e cercate al più presto un nuovo amministratore in modo che possa ricevere per tempo tutta la documentazione condominiale e proseguire nell'amministrazione.

 

Dovessero sopraggiungere complicazioni fino alla mal augurata dipartita... sarà più complicato reperire la documentazione dagli eredi per dare continuità di amministrazione.

Buongiorno,

qualche settimana fa il nostro amministratore si è dimesso nel corso dell'assemblea per motivi di salute. Ovviamente l'assemblea presa di sorpresa ha preso atto di questa volontà, rispettandola. Da allora siamo fermi, nessuno dei condomini ( una quarantina nel nostro condominio) ha idea concreta di cosa fare. Sappiamo che l'amministratore mantiene lo svolgimento dell'ordinaria amministrazione, ma vorremmo togliergli quanto prima l'incombenza anche perchè ci sono i bilanci da approvare. Praticamente l'orologio si è fermato al termine di suddetta assemblea e non è stato ancora redatto il verbale dell'assemblea con la comunicazione delle dimissioni. Come dobbiamo procedere per dare l'incarico ad un nuovo amministratore? Ho letto diverse discussioni al riguardo ma non ho trovato quella che si sposa con il nostro caso. Grazie

Ma questo da allora cosa significa?? quanto tempo? per il resto siete in una grande città come Roma iniziate a sentire qualche amministratore che conosce sicuramente come procedere in questo caso ossia autoconvocazione in base ai disposti dell'art. 66 disp.att.c.c. (se ha dato le dimissioni e non sta bene l'attuale amministratore sicuramente anche una semplice telefonata per chiedere se ha intenzione di convocarla lui e quando non fa male....ma anche chiedergli come sta non sarebbe una brutta cosa).

 

P.s. se non conoscete amministratori in zona puoi anche cercare nel Forum...esempio di colleghi della zona molto preparati senza togliere nulla a nessuno, Josefat - alfonso.Polizzi - Fioramonti e sicuramente altri (loro li ho tra gli amici del Forum) e ho visto molte loro discussioni e risposte nel forum

Grazie a tutti per le preziose informazioni di cui farò (faremo) tesoro.

P.S. Ci sembra poco opportuno disturbare l'Amministratore, per quelli che a confronto, sono ben futili motivi.

In bocca al lupo al nostro amministratore!!!

×