Vai al contenuto
asia2013

Dimissioni dell'amministratore - quanto tempo può rimanere quello vecchio?

Buongiorno,

vorrei sapere fino a che punto l'amministratore rrimane in prorogatio dopo che ha dato le dimissioni. Nel caso in cui l'assemblea non porta altre offerte per l'amministratore nuovo,quanto tempo può rimanere quello vecchio? che vuole andare via...

razie

Salve,

l'Amministratore deve provvedere a riconvocare l'assemblea per la nuova nomina. Quindi se ad esempio a gennaio non si è trovato con chi sostituirlo, a Marzo potrà rifare assemblea. Il fatto che sempre nell'esempio fatto a gennaio non si sia riuscito a sostituirlo non legittima che possa stare tutto l'anno in carica.

 

Cordiali saluti.

Buongiorno,

vorrei sapere fino a che punto l'amministratore rrimane in prorogatio dopo che ha dato le dimissioni. Nel caso in cui l'assemblea non porta altre offerte per l'amministratore nuovo,quanto tempo può rimanere quello vecchio? che vuole andare via...

razie

Oltre a quanto già detto da chi mi ha preceduto, l'amministratore dimissionario di un condominio di più di otto proprietari/condomini e non sostituito dall'assemblea, può rivolgersi alla Volontaria Giurisdizione per la nomina di un Amministratore Giudiziario;

 

cc Art. 1129. Nomina, revoca ed obblighi dell'amministratore.

Quando i condomini sono più di otto, se l'assemblea non vi provvede, la nomina di un amministratore è fatta dall'autorità giudiziaria su ricorso di uno o più condomini o dell'amministratore dimissionario.

Può un condomino rifiutarsi a svolgere mansioni di amministratore nel proprio condominio, senza incorrere in spese a proprio carico X affidare il mandato ad un amministratore esterno?

nessuno può essere obbligato a svolgere le funzioni di amministratore.

Può un condomino rifiutarsi a svolgere mansioni di amministratore nel proprio condominio, senza incorrere in spese a proprio carico X affidare il mandato ad un amministratore esterno?
Si certo, nessuno è obbligato a svolgere una mansione obbligatoriamente, fatto salvo non lo accetti, è anticostituzionale;

 

Art. 23 Costituzione:

Nessuna prestazione personale o patrimoniale può essere imposta se non in base alla legge

Si certo, nessuno è obbligato a svolgere una mansione obbligatoriamente, fatto salvo non lo accetti, è anticostituzionale;

 

Art. 23 Costituzione:

Nessuna prestazione personale o patrimoniale può essere imposta se non in base alla legge

Uno dei pochi casi è quello che può capitare quando, il primo giorno di votazione elettorali manca uno o più scrutatori all'interno del seggio: il primo cittadino che si presenta a votare la mattina presto (magari perchè deve andare al lavoro) è precettato ed obbliagto a svolgere il ruolo vacante

Uno dei pochi casi è quello che può capitare quando, il primo giorno di votazione elettorali manca uno o più scrutatori all'interno del seggio: il primo cittadino che si presenta a votare la mattina presto (magari perchè deve andare al lavoro) è precettato ed obbliagto a svolgere il ruolo vacante
Si esatto lo sapevo, ma vale per le elezioni, e non per la mansione di amministratore condominiale.

p.s. se non erro e non ricordo male dipende dal lavoro che svolge il cittadino, se è uno che è insostituibile non credo possa essere precettato per fare lo scrutatore, p.es. un chirurgo che deve operare, oppure un Macchinista Ferroviere che deve condurre il treno, o un Ufficiale ecc. ecc. immagino che per questi ci saranno delle eccezioni.

Buongiorno atutti, mi inserisco nell'argomento per una domanda : l'amministratore che ha dato le dimissioni in assemblea ordinaria, l'assemblea ha prorogato di 2 mesi il mandato per la nomina del nuovo amministratore . L'amministratore in "prorogazio" ha dei limiti nell'amministrare il condominio ? può gestire le entrate e le uscite normalmente ? gRazie mille . Saluti a tutti

Buongiorno atutti, mi inserisco nell'argomento per una domanda : l'amministratore che ha dato le dimissioni in assemblea ordinaria, l'assemblea ha prorogato di 2 mesi il mandato per la nomina del nuovo amministratore . L'amministratore in "prorogazio" ha dei limiti nell'amministrare il condominio ? può gestire le entrate e le uscite normalmente ? gRazie mille . Saluti a tutti
L'amministratore in proroga mantiene tutti i poteri, per cui SI, deve gestire le entrate ed uscite normalmente;

 

L'amministratore di un condominio, anche dopo la cessazione della carica per scadenza del termine di cui all’art. 1129 c.civile, conserva in proroga i poteri conferitigli dalla legge, dall’assemblea o dal regolamento di condominio e può continuare ad esercitarli fino a che non sia sostituito con un altro amministratore; (Cass. n. 7256/86)

Uno dei pochi casi è quello che può capitare quando, il primo giorno di votazione elettorali manca uno o più scrutatori all'interno del seggio: il primo cittadino che si presenta a votare la mattina presto (magari perchè deve andare al lavoro) è precettato ed obbliagto a svolgere il ruolo vacante

La cosa e' leggermente diversa , il sostituto sara' scelto tra gli elettori presenti (devono saper leggere e scrivere )nei pressi del seggio . Le modalita' di scelta partono dalla persona piu' anziana (esclusi ultra settattenni) alternando la scelta con persona più giovane (ovviamente maggiorenne). Ovviamente alcuni elettori sono esclusi

Grazie dell'attenzione, ma avrei ancora una domanda : nel caso l'assemblea non riuscisse a nominare, con la dovuta maggioranza richiesta, il nuovo amministratore quante assemblee straordinarie potrà convocare l'amministr.in prorogatio? Cioè desidero capire se c'è un limite minimo di assemblee che non partoriscono il nuovo amministr. dopodichè occorre rivolgersi all'autorità giudiziaria. Magari l'amministrat. dimissionario, in mala fede continua ad amministare in "prorogatio" e non ha interesse egli stesso ad adire alla Volontaria Giurisdizione Ancora grazie a chi vorrà illuminarmi . Saluti. a tutti

Grazie dell'attenzione, ma avrei ancora una domanda : nel caso l'assemblea non riuscisse a nominare, con la dovuta maggioranza richiesta, il nuovo amministratore quante assemblee straordinarie potrà convocare l'amministr.in prorogatio? Cioè desidero capire se c'è un limite minimo di assemblee che non partoriscono il nuovo amministr. dopodichè occorre rivolgersi all'autorità giudiziaria. Magari l'amministrat. dimissionario, in mala fede continua ad amministare in "prorogatio" e non ha interesse egli stesso ad adire alla Volontaria Giurisdizione Ancora grazie a chi vorrà illuminarmi . Saluti. a tutti

fino a quando l'assemblea non nomina un nuovo amministratore, indipendentemente dal numero delle assemblee, rimane in prorogatio il vecchio amministratore mantenendo tutti i poteri.

×