Vai al contenuto
GIADAC

Dimissioni Carica Amministratore Condominio a Titolo Gratuito-Nomina Facente Funzioni

Salve,

Il 31/05/2013 sono stato nominato amministratore a titolo "gratuito" del fabbricato dove abito.Purtoppo come temevo sono rimasto 8 mesi in una situazione nella quale non avrei voluto essere e dalla quale ho avuto solo tanto stress,energia negativa e altro.La storia sarebbe lunga ma per ragioni di tempo non è questa la sede per spiegarla.

 

Stasera ci sarà la riunione con le mie dimissioni,un condomino avvocato fautore di tutta questa situazione vorrebbe che si mettessero da ora in avanti due soggetti facenti funzioni che si dividono i compiti.Quello che chiedo è se sia possibile mettere due facenti funzioni analoghe all'amministratore. Lui dice che non essendoci stati chiarimenti legislativi in merito niente lo vieta.

 

Io non voglio più apparire in alcun modo ufficialmente restando al limite la persona che registra solo i documenti del condominio,occuparmi degli F24 e rimanere il rappresentante dei rapporti per il c/c condominiale.E' possibile farlo?Siamo obbligati a nominare questo facente funzioni oppure possiamo solamente scrivere che vogliamo autogestirci e poi dividerci internamente le varie funzioni senza mettere niente di scritto?

Lo stesso avvocato dice che non c'è bisogno di scrivere che siamo tutti solidalmente responsabili civilmente,penalmente ed amministrativamente sostenendo che nel momento in cui ci autogestiamo la cosa è implicita.

Salve,

Il 31/05/2013 sono stato nominato amministratore a titolo "gratuito" del fabbricato dove abito.Purtoppo come temevo sono rimasto 8 mesi in una situazione nella quale non avrei voluto essere e dalla quale ho avuto solo tanto stress,energia negativa e altro.La storia sarebbe lunga ma per ragioni di tempo non è questa la sede per spiegarla.

 

Stasera ci sarà la riunione con le mie dimissioni,un condomino avvocato fautore di tutta questa situazione vorrebbe che si mettessero da ora in avanti due soggetti facenti funzioni che si dividono i compiti.Quello che chiedo è se sia possibile mettere due facenti funzioni analoghe all'amministratore. Lui dice che non essendoci stati chiarimenti legislativi in merito niente lo vieta.

 

Io non voglio più apparire in alcun modo ufficialmente restando al limite la persona che registra solo i documenti del condominio,occuparmi degli F24 e rimanere il rappresentante dei rapporti per il c/c condominiale.E' possibile farlo?Siamo obbligati a nominare questo facente funzioni oppure possiamo solamente scrivere che vogliamo autogestirci e poi dividerci internamente le varie funzioni senza mettere niente di scritto?

Lo stesso avvocato dice che non c'è bisogno di scrivere che siamo tutti solidalmente responsabili civilmente,penalmente ed amministrativamente sostenendo che nel momento in cui ci autogestiamo la cosa è implicita.

L'avvocato è disponibile a far scrivere anche il suo nome come facente funzioni?

Tu sei l'amministratore e devi dare le dimissioni irrevocabili.

Se siete meno di 9 condòmini ciò è sufficiente altrimenti l'assemblea dovrà deliberare la volontà di rinunciare all'amministratore in "prorogatio imperii".

 

Se volete restare senza amministratore non indicate alcun facente funzioni.

Scrivete solo che all'amministrazione parteciperanno TUTTI i condòmini i quali ne saranno solidamente responsabili per eventuali violazioni di legge.

 

Poi fammi sapere cosa ne pensa l'avvocato.

Ciao Leonardo53,

Mi fornisti già delle utili risposte nella discussione che aprì il 14/06/2013.Il condominio è composto da 8 unità.Per 18 giorni,ancora devo capire il perchè fu fatta la riunione il 31/05/2013 e non il 18/06/2013,sono stato nominato amministratore.Doveva durare poche settimane e mi sono trovato a farlo fino a stasera.Sono davvero molto stanco e tutto l'entusiasmo iniziale è svanito da tutte le situazioni che mi sono trovato a fronteggiare da solo.Mi è stato detto che nessuno mi impediva di dare le dimissioni prima.Solo che per senso di responsabilità e serietà ho deciso di sistemare le tante questioni irrisolte o mal risolte dai precedenti amministratori e dover sistemare tutti i documenti,inserire tutte le spese ed i pagamenti,gestire i rapporti con tutti i fornitori,banche,Ade,Assicurazioni,770,F24 ecc.ecc. è stato tutt'altro che semplice come qualcuno mi aveva prospettato.Io non ci avevo creduto fin dal primo momento.

 

Stasera però voglio fare le cose per bene ed essere rispettato nella mia volontà ed evitare che si cerchi di dirigere la barca dove vuole una sola persona.Saremo in tre,uno farà come sempre scena muta o quasi ed io mi trovo da solo a fronteggiare la persona che "abusa" con le buone o le cattive del suo ruolo per intimidirci ed incuterci timore al fine di farci fare quello che lui vuole.

 

Lui, ripeto, sostiene che non vuole mettere per iscritto nessuna dicitura che siamo tutti responsabili.Secondo lui nel momento in cui ci autogestiamo con una suddivisione dei compiti condominiali(intanto sono io a risultare rappresentate legale con Ade/Banca ed Assicurazione)la responsabilità solidale è implicita.Lui vorrebbe mettere in bacheca il mio ed io suo nome come facenti funzioni uno per la parte amministrativa l'altro per la parte contabile e per i rapporti con la banca.

Ciao Leonardo53,

Mi fornisti già delle utili risposte nella discussione che aprì il 14/06/2013.Il condominio è composto da 8 unità.Per 18 giorni,ancora devo capire il perchè fu fatta la riunione il 31/05/2013 e non il 18/06/2013,sono stato nominato amministratore.Doveva durare poche settimane e mi sono trovato a farlo fino a stasera.Sono davvero molto stanco e tutto l'entusiasmo iniziale è svanito da tutte le situazioni che mi sono trovato a fronteggiare da solo.Mi è stato detto che nessuno mi impediva di dare le dimissioni prima.Solo che per senso di responsabilità e serietà ho deciso di sistemare le tante questioni irrisolte o mal risolte dai precedenti amministratori e dover sistemare tutti i documenti,inserire tutte le spese ed i pagamenti,gestire i rapporti con tutti i fornitori,banche,Ade,Assicurazioni,770,F24 ecc.ecc. è stato tutt'altro che semplice come qualcuno mi aveva prospettato.Io non ci avevo creduto fin dal primo momento.

 

Stasera però voglio fare le cose per bene ed essere rispettato nella mia volontà ed evitare che si cerchi di dirigere la barca dove vuole una sola persona.Saremo in tre,uno farà come sempre scena muta o quasi ed io mi trovo da solo a fronteggiare la persona che "abusa" con le buone o le cattive del suo ruolo per intimidirci ed incuterci timore al fine di farci fare quello che lui vuole.

 

Lui, ripeto, sostiene che non vuole mettere per iscritto nessuna dicitura che siamo tutti responsabili.Secondo lui nel momento in cui ci autogestiamo con una suddivisione dei compiti condominiali(intanto sono io a risultare rappresentate legale con Ade/Banca ed Assicurazione)la responsabilità solidale è implicita.Lui vorrebbe mettere in bacheca il mio ed io suo nome come facenti funzioni uno per la parte amministrativa l'altro per la parte contabile e per i rapporti con la banca.

Se queste sono le premesse insisti sulla tua volontà di estraniarti completamente dall'amministrazione.

Fino ad ora hai fatto tu da solo; da ora in poi o prende qualcun altro tutto in carico, firma sul c/c compreso, oppure si nomina un amministratore professionista.

Nessuno può obbligarti a fare qualcosa che non vuoi fare.

Fai verbalizzare che da oggi in poi non farai nessun atto in nome e per conto del condominio.

Ma nel caso volessi solo restare,visto che sono ragioniere,per la tenuta dell'amministrazione contabile del condominio secondo te è corretto dire che nel momento in cui ci autogestiamo dividendoci i compiti di fatto siamo tutti corresponsabili sotto il profilo civile,amministrativo e penale oppure è necessario indicarlo nero su bianco nel verbale?

Grazie.

Ma nel caso volessi solo restare,visto che sono ragioniere,per la tenuta dell'amministrazione contabile del condominio secondo te è corretto dire che nel momento in cui ci autogestiamo dividendoci i compiti di fatto siamo tutti corresponsabili sotto il profilo civile,amministrativo e penale oppure è necessario indicarlo nero su bianco nel verbale?

Grazie.

Se tutti siete d'accordo a stare senza amministratore ed essere tutti responsabili, perchè non scriverlo?

Non scrivete nulla sui compiti di ciascuno; scrivete solo che tutti parteciperete all'amministrazione e tutti sarete responsabili.

Se qualcuno non vuole scriverlo ha la coda di paglia.

Se vuoi collaborare sii intransigente su questo.

 

"Lassemblea accetta le dimissioni irrevocabili del Sig..... e non è in grado di nominare un nuovo amministratore ma delibera di essere contraria alla conservazione dei poteri di gestione in “prorogatio” da parte dell'amministratore dimissionario

Finchè non sarà nominato un nuovo amministratore tutti i condòmini parteciperanno all'amministrazione della cosa comune come sancito dall'art. 1104 c.c. restando inteso che la responsabilità civile, amministrativa e penale rimane a carico di tutti i condòmini in maniera solidale per eventuali violazioni di legge, come da principio puntualizzato con sentenza Cass. civ. sez. 2 del 12.11.2002, n. 15858."

Se all'assemblea sarete presenti solo in 3 ma ci sono anche condòmini assenti, inviando il verbale agli assenti coinvolgerete anche loro nella decisione.

Chi è d'accordo sulla responsabilità solidale ma non vuole scriverlo è in malafede perchè si presuppone che al momento opportuno scaricherà le responsabilità su chi è effettivamente operativo.

P.S. Come funzionerebbero nella pratica i due facenti funzioni?

Se tu dovessi fare il contabile dovresti solo portare la contabilità registrando la documentazione che ti verrà fornita dal facente funzioni amministrativo.

Il facente funzioni amministrativo (che fa le funzioni dell'amministratore) dovrebbe registrare il suo nome all'A.d.E., avere il potere di firma sul c.c. e provvedere lui ad incassare eventuali quote contanti rilasciando quietanza.

Sempre lui dovrebbe effettuare i pagamenti per conto del condominio e firmare atti/contratti in nome e per conto del condominio.

Tu, in qualità di contabile, dovresti solo essere il custode dei documenti e tenere in ordine i conti proprio come fa un ragioniere in una società amministrata da un amministratore.

Chiedi se l"AMMINISTRATIVO" accetta questa soluzione.

il facente funzioni non e' previsto , eventualmente e'previsto "persona che svolge funzioni analoghe" (cosa ben diversa dal facente funzioni ).

Scusate, io sono in una situazione simile.

In un condominio con 5 condomini dopo l'assemblea dove dichiaro le mie dimissioni cosa devo fare?

Che si scrive nel mod aa5/6?

Scusate, io sono in una situazione simile.

In un condominio con 5 condomini dopo l'assemblea dove dichiaro le mie dimissioni cosa devo fare?

Che si scrive nel mod aa5/6?

Nel verbale d'assemblea potrete deliberare quanto ho suggerito nel post precedente.

Per quanto riguarda l'Agenzia delle Entrate se sei condòmino puoi anche non fare nulla.

Il nominativo dato all'A.d.E. non indica l'amministratore del condominio bensì il RAPPRESENTANTE (non legale ma solo referente) del condominio a cui l'A.d.E. invierà comunicazioni e/o sanzioni per conto del condominio.

Il rappresentante all'A.d.E. non ha alcuna responsabilità personale.

 

Se volete sostituire anche il rappresentante all'A.d.E., in assemblea dovete deliberare anche la delega alla persona che dovrà essere indicata quale rappresentante

×