Vai al contenuto
Miki 87

Diffida da parte della polizia municipale per rifiuti

Buona giornata,

nel pomeriggio di oggi mi è stata notificata una diffida da parte della polizia municipale per un condominio che amministro per la mancata raccolta differenziata.

Dopo aver letto ho contestato questa forma in quanto avevano diffidato me perchè i condomini non rispettano i giorni di raccolta, e di risposta mi sono sentito dire che forse non svolgevo bene il mio compito, e che avrei dovuto sollecitare il rispetto della delibera comunale.

Ma secondo voi è mai possibile accusare l'amministratore per la scorrettezza e l'inciviltà dei condomini?

Grazie!

C'è molta non confusione ma ansia in materia,perché non basta una legge per creare una cultura,un nuovo modello di raccolta poi che non diminuisce la tassa,ma anzi la inasprisce perché secondo loro la differenziata è un servizio in più che il comune dà ai suoi cittadini.

Tu come amministratore non hai alcun potere e nessun obbligo,casomai puoi solo sensibilizzare(ma se non ce la fanno loro lo fai tu?)ma poi la responsabilità è del condominio,la colpa in vigilando è del condominio,non tua,che ripeto non hai poteri coercitivi, amministrativi,nè sanzionatori.

Io rispondere proprio così al funzionario o al responsabile del procedimento che mi ha mandato tale diffida:mi indichi lei i poteri che ho,oppure se può me li conferisca con decreto(??lo so che ho scritto una cosa assurda,ma assurda è quello che ti hanno osservato)ed io eseguirò tali direttive.

Se proprio avete soldi da spendere prova a far installare una telecamera nel luogo dove fanno la raccolta,in modo che chi si sottrae al suo dovere poi paga in prima persona,ma lo deve votare l'assemblea,non lo puoi fare tu.

Dopo aver letto ho contestato questa forma in quanto avevano diffidato me perchè i condomini non rispettano i giorni di raccolta,

----------------------------------------------------------------------

 

a me sembra di aver capito che i condomini non portano al piano strada nei giorni stabiliti la raccolta differenziata.... in questo caso , a mio avviso, se i condomini la fanno è l'amministratore che deve incaricare un personale a portar fuori dal condominio i rifiuti nei giorni stabiliti.. oppure ho capito male ?

A milano, se i condomini mettono la plastica nel vetro o differenziata nella carta , arrivano fior di multe !

Allora grazie per le due risposte,

per Pessina hai capito male oppure mi sono espresso mele io:

i condomini mettono fuori tutto senza rispettare i giorni stabiliti per la raccolta.

Per Enrico lo so che non mi compete questo onere così arduo ma hai capito con che ignoranza in divisa ho a che fare?

Siete un condominio e i cassoni saranno condominiali. Quindi diffide e multe sono fatte al Condominio, di cui l'amministratore è il rappresentante. La diffida è stata data all'amministratore quindi non in quanto persona fisica, ma in quanto persona rappresentante del Condominio.

Occhio che dopo la diffida c'è la multa, che dovrà essere pagata dal Condominio.

 

La cosa più semplice è incaricare una persona che si occupi di portare fuori i cassoni nei giorni e negli orari stabiliti. Se poi i condomini buttano tutto dove capita senza rispettare i cassoni, la multa sarà comminata all'intero Condominio, non al singolo condomino.

×