Vai al contenuto
interior

Di chi e' la responsabilita'?

Buongiorno,

in assemblea si è deliberato, in quanto non a norma, di fare i lavori nel bagno dell'alloggio del custode.

Si è PARLATO di una cifra di circa 8.000,00.

Arrivato il verbale la cifra non c'è in quanto non è stata scritta durante l'assemblea.

Un condomino, che era assente all'assemblea, chiama l'amministratore a 1 giorno inizio lavori dicendo che vuole impugnare il verbale tramite autorità giudiziaria perchè manca l'importo.

L'amministratore blocca l'inizio dei lavori il giorno stesso della telefonata del condomino.

I consiglieri convocano subito in condominio l'amministratore per avere spiegazioni e partecipano anche alcuni condomini e il condomino che vuole impugnare il verbale tramite autorità giudiziaria.

L'amministratore prima dice che siamo noi condomini a non avere scritto la cifra sul verbale poi quando il condomino che vuole impugnare il verbale se ne va l'amministratore dice che è d'obbligo scrivere nel verbale l'importo preventivo e io ho detto all'amministratore perchè non l'ha fatto presente durante l'assemblea.

Il giorno dopo in bacheca condominiale troviamo il preventivo dei lavoro ben dettagliato in cui c'è scritto

"POICHE' NEL VERBALE NON SONO STATI INDICATI GLI IMPORTI RELATIVI AI SUDDETTI LAVORI VI PRECISIAMO QUANTO SEGUE..."

Dunque di chi è la responsabilità dell'omissione del preventivo nel verbale?

Noi condomini non possiamo sapere cose che solo l'amministratore sa ma che non ha detto.

Se verrà impugnato il verbale chi è il responsabile?

La responsabilità della stesura del verbale è del segretario e del suo contenuto del presidente...nulla può fare l'amministratore...al massimo per scongiurare il pericolo di un'impugnazione può riconvocare l'assemblea...non conviene a enssuno per un fatto del genere impugnare...

La responsabilità, o per meglio dire la mancanza di chiarezza, è del Presidente d'assemblea e in parte dei condomini presenti i quali in concertazione hanno approvato il verbale dettato dal presidente al segretario.

La soluzione è possibile convocando un'assemblea è scrivere tutto quanto necessita per la delibera, costo ditta, favorevoli, eventuali contrari ecc ecc.

Grazie per la risposta.

C'è una legge nel codice del condomino che riporta quanto scritto da te Andrea T?

L'amministratore non dovrebbe informare i condomini, segretario, presidente di scrivere l'importo nel verbale?

Cosa comporta l'impugnazione del verbale?

la cifra di 8000 euro è quella che ra stata decisa in assemblea ?

si è deliberato per predisporre quella cifra ?

i presenti confermano o smentiscono ?

si deve comunque rifare il bagno ?

se le risposte sono positive, allora l'impugnazione è pretestuosa.

eventualmente si rifà l'assemblea con spese initili e inutile perdita di tempo ...

 

- - - Aggiornato - - -

 

Grazie per la risposta.

C'è una legge nel codice del condomino che riporta quanto scritto da te Andrea T?

L'amministratore non dovrebbe informare i condomini, segretario, presidente di scrivere l'importo nel verbale?

Cosa comporta l'impugnazione del verbale?

quel che molti non afferrano è che chi decide sono i condomini e il presidente, (scelto tra loro), governa l'assemblea.

l'amministratore è un esecutore della volontà dei condomini, ma spessissimo gli si attribuiscono poteri, onori e oneri che proprio non gli competono ...

certo, poteva suggerire, stare attento, ... ma poteva anche essere andato via.

La risposta e' SI a tutto.

Quindi la responsabilità quindi non è dell'amministratore?

 

- - - Aggiornato - - -

 

OK, ma siccome noi condomini non sappiamo tutto di leggi ecc del condominio l'amministratore, onde appunto evitare impugnazioni, non è obbligato a metterci al corrente di scrivere l'importo nel verbale durante l'assemblea?

La risposta e' SI a tutto.

Quindi la responsabilità quindi non è dell'amministratore?

 

- - - Aggiornato - - -

 

OK, ma siccome noi condomini non sappiamo tutto di leggi ecc del condominio l'amministratore, onde appunto evitare impugnazioni, non è obbligato a metterci al corrente di scrivere l'importo nel verbale durante l'assemblea?

si, come detto poteva suggerire, stare attento, ma se non lo ha fatto (al di la di ipotetiche furbate che prevedeva di mettere in atto) non gli si può addossare nessuna responsabilità.

si può essere delusi dalla sua superficialità, ma niente di più ...

E poi con una sola telefonata del condomino l'amministratore blocca i lavori? Ma si può?

La risposta e' SI a tutto.

Quindi la responsabilità quindi non è dell'amministratore?

 

- - - Aggiornato - - -

 

OK, ma siccome noi condomini non sappiamo tutto di leggi ecc del condominio l'amministratore, onde appunto evitare impugnazioni, non è obbligato a metterci al corrente di scrivere l'importo nel verbale durante l'assemblea?

Potrebbe essere che all'amministratore sia sfuggito che in mancanza di particolari come p.es. il costo, la delibera potrebbe essere nulla, ovvero manca l'elemento essenziale, il costo. (--> Sentenza, Sez. SS.UU., 07/03/2005, n. 4806)
E poi con una sola telefonata del condomino l'amministratore blocca i lavori? Ma si può?

se si rende conto che c'è stata una irregolarità, invece di far spendere soldi al condominio per una causa forse persa in partenza, cerca di rimediare con sospensione, riunione, cartello.

 

- - - Aggiornato - - -

 

Tullio Ts grazie.

Quindi la delibera potrebbe essere nulla senza il costo?

il condizionale è d'obbligo perchè chi decide è il giudice.

tu stesso però hai detto che la cifra era stata deliberata, era quella discussa: è mancato il riportarla a verbale.

chissà cosa deciderà un giudice ?

se è una cosa da fare e quella cifra era decisa perchè spendere soldi in liti ?

tecnicamente un amministratore in assemblea neppure serve.. l'Assemblea è l' organo che decide, deve informare il proprio organo esecutivo, l'amministratore, su cosa fare e cosa si è deciso.

 

I verbali spesso sono generici

Iugnarlo non vedo a cosa serva: lo si puo' far annullare. E allora? si rifà assemeblea si scrive il prezzo deciso e stabilito per quei lavori e si fanno.

Impugnazione certamente pretestuosa

ma se volete bypassarla, in attesa che il tizio impugni, riconvocate assemblea, annullate delibera precedente e la rifate.

Sì paul cayard corretto ma è proprio per omissioni e non chiarezza che si finisce in tribunale.

Io non voglio dare la "colpa" per forza a qualcuno ma sapere cosa dice la Legge in merito.

Probabile il condomino che vuole impugnare abbia anche ragione....?

Probabile che sì i lavori sono da fare ma credo tutto debba essere messo nero su bianco dalla A alla Z proprio per evitare problemi e perchè i soldi sono di tutti i condomini.

Se sarà impugnata lo deciderà un giudice quindi non si sa di chi è la l'effettiva responsabilità, dell'amministratore, del presidente, del segretario, dei condomini presenti....

 

- - - Aggiornato - - -

 

SisterOfNight domani iniziano i lavori.

A questo punto non so se riconvocare un'assemblea a inizio lavori si possa fare

posso dirti, in accordo con sisterofnight, che l'amministratore è certamente escluso.

è del presidente e dell'assemblea nel suo insieme.

 

- - - Aggiornato - - -

 

SisterOfNight domani iniziano i lavori.

A questo punto non so se riconvocare un'assemblea a inizio lavori si possa fare

basta non farli iniziare, se la ditta non minaccia rivalsa per danni economici, e rinviarli di 15-20 giorni.

Concludo, dopo questa interessante discussione, che l'assemblea di un condominio non è cosa da prendere alle leggera anzi.

A questo punto mi domando se anche i consiglieri, presidenti, segretari ecc si rendono conto di ciò e che un'assemblea non è un pour parler....

Io da ora starò molto attento e in assemblea farò scrivere tutto di tutto per precisione e per legalità.

Grazie a tutti mi avete aiutato a capire

Concludo, dopo questa interessante discussione, che l'assemblea di un condominio non è cosa da prendere alle leggera anzi.

A questo punto mi domando se anche i consiglieri, presidenti, segretari ecc si rendono conto di ciò e che un'assemblea non è un pour parler....

Io da ora starò molto attento e in assemblea farò scrivere tutto di tutto per precisione e per legalità.

Grazie a tutti mi avete aiutato a capire

sono contento che tu abbia "afferrato" il concetto.

pochi si rendono conto.

facci sapere come va a finire.

Tullio Ts grazie.

Quindi la delibera potrebbe essere nulla senza il costo?

Secondo la Sentenza è nulla perchè manca un elemento essenziale, ma non si sa mai un Giudice potrebbe stabilire che sia annullabile (il risultato non cambia cambiano solo i tempi d'impugnazione).

Per cui la soluzione migliore è convocare un'assemblea riparatrice prima che il condomino impugni come detto da tutti.

paul cayard dopo l'nterruzione a seguito telefonata del condomino domani iniziano i lavori, a questo punto vedremo poi chi responsabilizzare se ci sarà l'impugnazione.

Tutto è vita e insegnamento.

GRAZIE

Sì paul cayard corretto ma è proprio per omissioni e non chiarezza che si finisce in tribunale.

Io non voglio dare la "colpa" per forza a qualcuno ma sapere cosa dice la Legge in merito.

Probabile il condomino che vuole impugnare abbia anche ragione....?

Probabile che sì i lavori sono da fare ma credo tutto debba essere messo nero su bianco dalla A alla Z proprio per evitare problemi e perchè i soldi sono di tutti i condomini.

Se sarà impugnata lo deciderà un giudice quindi non si sa di chi è la l'effettiva responsabilità, dell'amministratore, del presidente, del segretario, dei condomini presenti....

 

- - - Aggiornato - - -

 

SisterOfNight domani iniziano i lavori.

A questo punto non so se riconvocare un'assemblea a inizio lavori si possa fare

non decide un giudice, non in prima battuta

Chi vuole impugnare deve obbligatoriamente fare mediazione

cioè un incontro davanti a un organo terzo, non davanti a giudici

Se prima dell'incontro avete annullato la delibera, che cosa mai potrà impugnare il tizio? niente

Domani iniziano i lavori, come dice Paul, chiedete alla ditta uno slittamento tipo di due /tre settimane, un mese

riconvocate assemblea e fate delibera piu' precisa

 

Io tra l'altro ho dei dubbi che la delibera sia nulla/ annullabile solo perchè il verbale non riporta il prezzo: infatti la decisione in assemblea è stata presa sapendo perfettamente il costo dei lavori, e presumo vi sia un preventivo. Basterebbe allegare quello al verbale.. credo che nel verbale si sia scritto qualcosa tipo "i lavori vengono affidati alla ditta XYZ"

Non va dimenticato che il verbale è un proforma, un documento prettamente condominiale che serve da promemoria

deve essere preciso nell'indicazione di chi interviene, di chi vota, dei millesimi..ma l'oggetto è spesso indicato per relationem (appunto..vedasi preventivo allegato)

 

- - - Aggiornato - - -

 

Secondo la Sentenza è nulla perchè manca un elemento essenziale, ma non si sa mai un Giudice potrebbe stabilire che sia annullabile (il risultato non cambia cambiano solo i tempi d'impugnazione).

Per cui la soluzione migliore è convocare un'assemblea riparatrice prima che il condomino impugni come detto da tutti.

secondo me occorre fare un distinguo:

la delibera potrebbe essere nulla/annullabile se in assemblea si fosse votato per dei lavori senza dirne il costo, senza che nessuno ne sapesse il costo, se il lavori fosse stato approvato così sulla stima e fiducia. Ma qui invece il costo è stato portato a conoscenza dei votanti. La delibera non è nulla

 

il verbale non riporta l'indicazione del costo dei lavori, ma ..deve farlo? se vogliamo un verbale preciso sì, ma il verbale, che deve precisare intervenuti voti e millesimi, non è che una sommaria esposizione dei fatti e delle decisioni tanto che non ha valore probatorio

SisterfNight il preventivo è stato affisso oggi in bacheca condominiale con data di ieri, giorno in cui ci siamo riuniti dal consigliere con l'amministratore e il condomino che vuole impugnare.

A questo punto l'amministratore o non so chi dovrebbe comunicare a tutti i condomini il motivo per cui il preventivo ben dettagliato è presente solo oggi e non allegato al verbale?

SisterfNight il preventivo è stato affisso oggi in bacheca condominiale con data di ieri, giorno in cui ci siamo riuniti dal consigliere con l'amministratore e il condomino che vuole impugnare.

A questo punto l'amministratore o non so chi dovrebbe comunicare a tutti i condomini il motivo per cui il preventivo ben dettagliato è presente solo oggi e non allegato al verbale?

Quantomeno il verbale avrebbe dovuto avere il preventivo allegato, ovvero la pezza d'appoggio con la quale stabilisce il costo, così che in caso qualche condomino non paghi, l'amministratore potrà richiedere il D.I. ma se non c'è scritto nulla o nulla è allegato, come dimostrare la spesa dovuta?

Bella domanda Tullio Ts il verbale c'è ma il preventivo allegato no.

Il preventivo c'è da oggi affisso in bacheca

Bella domanda Tullio Ts il verbale c'è ma il preventivo allegato no.

Il preventivo c'è da oggi affisso in bacheca

Il condomino se impugna dimostrerà che il verbale che lui ha ricevuto (copia di quello in mano all'amministratore) è mancante del costo, in prima battuta alla mediazione probabilmente il mediatore proporrà un nuova assemblea e se il condomino accetterà tutto sarà risolto, se non ci sarà l'accordo il condomino potrà adire al Tribunale, in quel caso sarà il Giudice che deciderà.

Aver affisso il preventivo in bacheca non vale come il verbale.

Per cui ri suggerisco di contattare questo condomino ed accordarsi per ripetere l'assemblea e scrivere tutto per bene, prima che metta in moto la macchina giudiziale.

considera che alcuni amministratori manco lo mandano il verbale (sbagliano eh..ma per dire..)

La maggior parte dei verbali sono fatti in maniera poco precisa e poco esaustiva.. per esempio si scrive quasi sempre "la maggioranza approva" ma non si indica la quota di quella maggioranza

Piu' un verbale è preciso e meglio è.

Ma nel caso considerato che:

 

. l'assemblea ha deliberato sulla base di un preventivo specifico di una certa azienda 8che spero sia citata nel verbale)

. il preventivo è affisso pubblicamente e tutti possono consultarlo. Non farei altro.

che vuole impugnare il tizio?

non dobbiamo confondere la validità della delibera con quella del verbale, sono due cose distinte.

La delibera non puo' essere nulla perchè nel verbale non è indicato tutto precisamente, nel caso il costo. Tanto piu' che questi costi oggi sono davanti agli occhi dei condomini che vogliono esaminarli

 

lasciatelo spendere soldi per la mediazione

Quantomeno il verbale avrebbe dovuto avere il preventivo allegato, ovvero la pezza d'appoggio con la quale stabilisce il costo, così che in caso qualche condomino non paghi, l'amministratore potrà richiedere il D.I. ma se non c'è scritto nulla o nulla è allegato, come dimostrare la spesa dovuta?

fa approvare i consuntivi e preventivi...tanto è su quella base che si fanno i d.i.

×