Vai al contenuto
mbarone

Deturpazione prospetto condominiale principale

Salve a tutti.

Vorrei sottoporre alla vostra attenzione una questione assai delicata a parer mio non regolamentata sia dalla legge che dalla Giurisprudenza.

Nel mio condominio (4palazzine unite a ferro di cavallo con giardino centrale) al piano terra hanno aperto un negozio di detersivi.

Il proprietario dell'attività commerciale ha pensato bene di tappezzare le mura perimetrali della sua attività con pannelli pubblicitari di dimensioni 3X2.

Immaginate prospetto Marrone, pannelli su fondo giallo acceso con foto giganti di detersivi e prodotti per la casa.

Ora i condomini mi chiedono di intervenire, tentando una mediazione sulla riduzione numerica di questi pannelli (sono 6 circa) e, qualora tale mediazione non funzionasse, di adoperarmi per la loro totale rimozione.

Su internet ho solo trovato riferimenti alle innovazioni concesse dall'assemblea, (stranamente questa situazione viene considerata innovazione) da qui, obbligo dell'autorizzazione comunale per l'affissione dei pannelli e richiesta di autorizzazione all'assemblea dei condomini.

Ma poichè questo i pannelli li ha già montati,come faccio a farglieli smontare? o meglio quali armi di ricatto posso usare per sedermi al tavolo della mediazione?

grazie in anticipo

 

Maurizio Barone

Se i pannelli si vedono dalla strada, devono essere censiti al Comune e i proprietari ci deve pagare la tassa sulla pubblicità, ma questo non c'entra niente con il condominio.

 

Per quanto riguarda il condominio, non è innovazione e, a meno che non sia espressamente previsto dal regolamento, in teoria non occorre neanche l'autorizzazione dell'assemblea ex art. 1102 C.C.. Dico "in teoria" perché i presupposti per l'art. 1102 sono che ci sia lo spazio per fare altrettanto per ciascuno degli altri condomini (e visto numero e dimensioni dei pannelli mi pare improbabile) e che non venga alterato il decoro dell'edificio, ma su questo punto la competenza è SOLO del Giudice (cioè non puoi stabilirlo tu o l'assemblea se i pannelli sono brutti o meno).

 

Staff

Scritto da Elena Bartolini il 09 Apr 2013 - 18:01:15: Se i pannelli si vedono dalla strada, devono essere censiti al Comune e i proprietari ci deve pagare la tassa sulla pubblicità, ma questo non c'entra niente con il condominio.

 

Per quanto riguarda il condominio, non è innovazione e, a meno che non sia espressamente previsto dal regolamento, in teoria non occorre neanche l'autorizzazione dell'assemblea ex art. 1102 C.C.. Dico "in teoria" perché i presupposti per l'art. 1102 sono che ci sia lo spazio per fare altrettanto per ciascuno de [...]

Grazie per la risposta, ma mi chiedevo se avessi o se potessi indicarmi eventuale giurisprudenza che possa supportare la mia causa....

 

Maurizio Barone

Scritto da mbarone il 10 Apr 2013 - 16:03:21:

Grazie per la risposta, ma mi chiedevo se avessi o se potessi indicarmi eventuale giurisprudenza che possa supportare la mia causa....

 

Maurizio Barone

Elena ti ha indicato la giurisprundenza che DICE PROPRIO L'OPPOSTO: cioè il proprietario del negozio, in assenza di norme specifiche nel regolamento condominiale PUO' utilizzare le parti comuni (e quindi i muri perimetrali) come meglio crede (ovviamente rispettanto il 1102.)

 

 

×