Vai al contenuto
rosanx

Detrazioni ristrutturazione: importo complessivo bonifici inferiore a vers. condomini

Laddove si verifichi questa situazione come da titolo, ovvero:

ad esempio

-i condomini hanno versato su c/c del condominio al 31/12/13 un totale di € 28.000,00 per lavori di ristrutturazione, ciascuno la propria quota (in più acconti/rate);

-il totale complessivo dei bonifici effettuati alle imprese è pari ad € 25.000,00 inerenti i lavori di ristrutturazione;

 

LA DOMANDA è:

come si elabora la certificazione? che importi andranno dichiarati come quote da detrarre di competenza di ciascun condomino per il 2013?

i 3000 euro in più da quali bonifici/condomini li devo eliminare e mettere per l'anno 2014 (poiché utilizzati nel 2014)??

 

- Dagli ultimi bonifici effettuati? (dagli ultimi condomini)?? O son da eliminare per millesimi?

 

 

Grazie per l'attenzione e per la certa risposta!

Domanda: l'importo dei lavori era di 28.000 o di 25.000 euro?

se di 28.000, a questo punto sorge spontanea un'altra domanda: perché non è stato bonificato l'intero importo visto che era stato comunque versato dai condòmini?

Domanda: l'importo dei lavori era di 28.000 o di 25.000 euro?

se di 28.000, a questo punto sorge spontanea un'altra domanda: perché non è stato bonificato l'intero importo visto che era stato comunque versato dai condòmini?

La risposta è semplice..gli ultimi 3000 euro erano sul conto effettivamente solo negli ultimi giorni di dicembre.....

non è stato possibile effettuare un ulteriore bonifico entro il 2013.

Comunque l'importo iniziale era inferiore ai 28000. Da preventivo a consuntivo ci sono 6000 euro di differenza.

Nei 28000 sono inclusi già alcuni saldi .....per cui alcuni hanno già saldato nel 2013...altri condomini invece no.

 

Dunque che fare?? ad alcuni certificare il versamento dell'intera quota?? e a chi non ha versato in tempo lasciargliela per l'anno 2014?

La cosa più logica da fare che mi viene in mente è eliminare i 3000 euro non oggetto di bonifico nel 2013 direttamente dagli ultimi versamenti dei condomini effettuati. Quindi i condomini che per ultimi hanno effettuato il versamento, si potranno detrarre gli ultimi importi versati solo nel 2015 anche se sul c/c da fine 2013.

ESATTAMENTE...dunque devo certificare in tutto € 25.000,00 ... i restanti 3000 presenti sul conto al 31/12/2013 non li certifico agli ultimi che hanno effettuato i versamenti ..........??????????

ESATTAMENTE...dunque devo certificare in tutto € 25.000,00 ... i restanti 3000 presenti sul conto al 31/12/2013 non li certifico agli ultimi che hanno effettuato i versamenti ..........??????????

Secondo me sia i 25.000,00 che i 3000,00 € vanno suddivisi ( in due anni fiscali separati ) tra tutti i condomini sulla base della tabella millesimale.

Non puoi applicare, per tua colpa, il principio " chi tardi arriva male alloggia".

Secondo me sia i 25.000,00 che i 3000,00 € vanno suddivisi ( in due anni fiscali separati ) tra tutti i condomini sulla base della tabella millesimale.

Non puoi applicare, per tua colpa, il principio " chi tardi arriva male alloggia".

Sono d'accordo.

Buongiorno, mi allaccio a queste discussioni per un quesito.

domani devo effettuare un bonifico poter beneficiare di una detrazione del 55% (recupero patrimonio edilizio)

La fattura è intestata a me e a mio marito con i rispettivi 2 codici fiscali. Nel modulo di bonifico ho visto che c'è la possibilità di indicare i codici fiscali dei fruitori della detrazione.

La mia domanda è questa: abbiamo il conto cointestato. possiamo fare un unico bonifico e poi suddividere l'importo in fase di dichiarazione dei redditi o dobbiamo fare ognuno un bonifico con l'importo dimezzato per ciscuno?

Buongiorno, mi allaccio a queste discussioni per un quesito.

domani devo effettuare un bonifico poter beneficiare di una detrazione del 55% (recupero patrimonio edilizio)

La fattura è intestata a me e a mio marito con i rispettivi 2 codici fiscali. Nel modulo di bonifico ho visto che c'è la possibilità di indicare i codici fiscali dei fruitori della detrazione.

La mia domanda è questa: abbiamo il conto cointestato. possiamo fare un unico bonifico e poi suddividere l'importo in fase di dichiarazione dei redditi o dobbiamo fare ognuno un bonifico con l'importo dimezzato per ciascuno?

Certo che sì, è possibile che uno solo dei proprietari faccia il bonifico.

Secondo me sia i 25.000,00 che i 3000,00 € vanno suddivisi ( in due anni fiscali separati ) tra tutti i condomini sulla base della tabella millesimale.

Non puoi applicare, per tua colpa, il principio " chi tardi arriva male alloggia".

Sono d'accordo anch'io. Grazie mille!!

 

Però pensandoci....i 25.000,00 non posso suddividerli e certificarli per la detrazione considerando i millesimi.......poiché alcuni devono pagare ancora molto..altri hanno già saldato tutto nel 2013............. quindi il ragionamento vale logicamente solo per i 3.000,00 da certificare per il 2014....che andranno tolti nel 2013 a ciascun condomino in proporzione alla sua quota millesimale.

Perdona la confusione. Passo alla pratica e ti faccio sapere se ciò che dico ha un senso o meno...e cercherò di spiegarmi meglio.

 

Dunque:

 

a ciascuno certifico quanto ha effettivamente versato nel 2013 escludendo però quei 3000 euro (di cui non è stato fatto bonifico) in proporzione alla sua quota millesimale.

Per cui alla fine mi ritrovo...

Fatto bene?

In un condominio, molti condomini versano tutte le proprie quote in base alla ripartizione m\m del totale della spesa, altri non le versano. Al 31.12.2013 viene pagata all'impresa l'intera somma versata dai condomini. Le certificazioni da rilasciare, elaborate dal programma, si basano sulla ripartizione m\m di quanto pagato all'impresa e non sulla somma versata dai condomini, pertanto il totale delle certificazioni è di importo minore rispetto al totale versato dagli stessi. E' corretto?

altro quesito: quando una unità immobiliare ha diversi eredi e solo uno di questi paga tutta la quota, la certificazione, si ritiene, dovrà essere fatta al solo erede che ha pagato per tutti. condividete?

In un condominio, molti condomini versano tutte le proprie quote in base alla ripartizione m\m del totale della spesa, altri non le versano. Al 31.12.2013 viene pagata all'impresa l'intera somma versata dai condomini. Le certificazioni da rilasciare, elaborate dal programma, si basano sulla ripartizione m\m di quanto pagato all'impresa e non sulla somma versata dai condomini, pertanto il totale delle certificazioni è di importo minore rispetto al totale versato dagli stessi. E' corretto?

Non esattamente.

Leggi qua https://www.condominioweb.com/forum/quesito/gestione-certificazioni-detrazioni-36-con-25450/

 

altro quesito: quando una unità immobiliare ha diversi eredi e solo uno di questi paga tutta la quota, la certificazione, si ritiene, dovrà essere fatta al solo erede che ha pagato per tutti. condividete?

La certificazione va comunque rilasciata agli eredi.

×