Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
lahenly

Detrazioni fiscali - lo paghiamo anche per questo?

Compiti dell'amministratore (sgravio fiscale per lavori straordinari)

Buon pomeriggio a tutti,

nel 2011 abbiamo effettuato lavori straordinari di tinteggiatura delle ringhiere dei balconi, delle parti comuni in ferro e delle parti esterne in legno del nostro condominio.

All'epoca il nostro amministratore non ha predisposto la documentazione necessaria per la detrazione fiscale ed alla nostra attuale richiesta di spiegazioni ha risposto laconicamente dicendo che noi condomini non gliela avevamo richiesta e quindi lui non l'ha predisposta.

Domanda: non dovrebbe rientrare fra i suoi compiti "istituzionali" la preparazione di tali documenti così come la tutela degli interessi di noi condomini che, per altro, lo paghiamo anche per questo?

E' vero che, non avendo ricevuto espressa richiesta da parte nostra, non era tenuto a farla?

Ed ancora, potremmo oggi (nel 2017) detrarre le quote spettanti per gli anni residui?

grazie 1000 a chiunque sappia darmi informazioni

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Fra le attribuzioni dell’amministratore elencate nell’art. 1130, come modificato dalla legge n. 220 dello 11/12/2012 di Riforma del Condominio, il comma 5 prevede di eseguire gli adempimenti fiscali.

Questo adempimento non era menzionato nel testo del medesimo articolo prima della modifica.

Non è possibile recuperare le quote spettanti per gli anni residui poiché il pagamento non è stato fatto tramite bonifico per recupero del patrimonio edilizio (bonifico parlante).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

All'epoca il nostro amministratore non ha predisposto la documentazione necessaria per la detrazione fiscale ed alla nostra attuale richiesta di spiegazioni ha risposto laconicamente dicendo che noi condomini non gliela avevamo richiesta e quindi lui non l'ha predisposta

Come già ti è stato detto, nel 2011 non c'era questo obbligo di Legge per l'amministratore ma comunque ne aveva l'obbligo morale, altrimenti, perchè nominare un amministratore professionista se i condòmi sono in grado di fare da soli?

E' l'amministratore che deve essere aggiornato e sapere cosa fare e cosa non fare.

Doveva essere lui ad informarvi che c'era la possibilità di portare le spese in detrazione, lasciando ai condòmini la facoltà di scegliere.

Meditate per il prosieguo perchè un amministratore che non muove un dito senza una espressa richiesta dei condòmini è molto pericoloso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Son d'accordo, l'amministratore avrebbe dovuto informare i condomini della possibilità di portare le spese in detrazione,tuttavia per poter esprimere un giudizio sul suo comportamento , dovremmo conoscere le vere motivazioni per le quali non è stata richiesta detrazione.

Nel 2011, dopo anni di applicazione della legge che ha introdotto le detrazioni fiscali,le continue informazioni che ogni anno i media forniscono in occasione delle scadenze fiscali, è difficile pensare che sia l'amministratoe, sia i condomini non ne fossero a conoscenza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Sono nuova del Forum ... e non mi so orizzontare, quindi chiedo scusa se sbaglio ... vorrei sapere se l'Amministratore è tenuto a rilasciare la certificazione delle spese detraibili oppure bisogna richiederla ... e se è possibile fare un'autocertificazione in carenza di certificazione dell'Amm.re ... Ringrazio anticipatamente!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Sono nuova del Forum ... e non mi so orizzontare, quindi chiedo scusa se sbaglio ... vorrei sapere se l'Amministratore è tenuto a rilasciare la certificazione delle spese detraibili oppure bisogna richiederla ... e se è possibile fare un'autocertificazione in carenza di certificazione dell'Amm.re ... Ringrazio anticipatamente!

l'amministratore deve rilasciare la certificazione, in ogni caso se non lo fa bisognerà richiederla. In alternativa non è prevista un'autocertificazione anche perché è l'amministratore che ha fatto i bonifici all'impresa incaricata dei lavori

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Sono nuova del Forum ... e non mi so orizzontare, quindi chiedo scusa se sbaglio ... vorrei sapere se l'Amministratore è tenuto a rilasciare la certificazione delle spese detraibili oppure bisogna richiederla ... e se è possibile fare un'autocertificazione in carenza di certificazione dell'Amm.re ... Ringrazio anticipatamente!

La prima cosa da sapere è se l'amministratore ha eseguito gli adempimenti fiscali e cioè se ha pagato le imprese con specifico bonifico per ristrutturazioni, detto anche "bonifico parlante".

 

In assenza di "bonifico parlante" non puoi ne chiedere certificazioni ne autocertificare.

 

Chiedi chiarimenti all'amministratore o almeno copia dei bonifici parlanti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Comunque dipende dalla spesa totale. Insomma quando si tratta di importi non importanti non ne vale proprio la pena, considerando la burocrazia ed il lavoro che c'è dietro.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Comunque dipende dalla spesa totale. Insomma quando si tratta di importi non importanti non ne vale proprio la pena, considerando la burocrazia ed il lavoro che c'è dietro.....

Certo, ma va deciso dall'assemblea all'unaninità perchè se si tratta di fare solo un bonifico parlante e nessun altro adempimento, la burocrazia potrebbe essere ancora minore visto che non devono essere operate ritenute d'acconto e non deve essere certificata la ritenuta al fornitore.

L'amministratore non può decidere quello che vuole o non vuole fare il condòmino.

 

P.S. Nel nostro condominio abbiamo firmato una convenzione all'unanimità di 1.000 millesimi dove l'amministratore è esentato dalle pratiche di detrazione fiscali per singoli lavori fino ad un importo di duemila euro, proprio perchè portare in detrazione il 50% (mille euro) in dieci anni significa portare in detrazione 100 euro annuali che diviso pro/quota tra i 14 condòmini porterebbe ad un risparmio di soli 7 euro annui pro capite.

Ad ogni modo, la certificazione va fatta una sola volta per cui anche portare in detrazione 10 euro annui a qualcuno potrebbe far comodo.

Non si possono fare i conti nelle tasche degli altri.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Concordo con te che vada valutato in Assemblea...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inserisci un quesito anche tu

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registrati gratis

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×