Vai al contenuto
paper0r0ss0

Detrazione fiscale 50% ristrutturazione 2013 -- importo anomalo

Buongiorno a tutti,

sono un neoiscritto e abbastanza all'oscuro della materia che trattero'... vengo al dunque

 

Nell'anno 2013 il condominio nel quale abito ha ristrutturato facciate e tetto.

Le rate previste per l'anno 2013 erano 3, una quarta finale nel 2014 ancora da pagare.

Io, in qualita' di condomino, ho pagato tutte le rate del 2013.

 

Pochi giorni fa l'amministratore ha inviato la certificazione per la detrazione fiscale del 50% e.... sorpresa:

a fronte della somma da me versata all'amministrazione (AAAA) mi vedo indicata una cifra (BBBB) notevolmente inferiore sulla quale calcolare la detrazione.

Mi viene detto che cio' e' dovuto al fatto che diversi condomini non sono in regola con il pagamento delle rate e che fa quindi fede cio' che l'amministratore ha effettivamente pagato ai fornitori a non quello che il condomino ha pagato all'amministratore.

 

E' lecita una simile pratica? e se si come e quando potro' usufruire dei benefici di legge sull'intero ammontare delle spese da me effettuate?

 

Grazie

AM

Buongiorno a tutti,

sono un neoiscritto e abbastanza all'oscuro della materia che trattero'... vengo al dunque

 

Nell'anno 2013 il condominio nel quale abito ha ristrutturato facciate e tetto.

Le rate previste per l'anno 2013 erano 3, una quarta finale nel 2014 ancora da pagare.

Io, in qualita' di condomino, ho pagato tutte le rate del 2013.

 

Pochi giorni fa l'amministratore ha inviato la certificazione per la detrazione fiscale del 50% e.... sorpresa:

a fronte della somma da me versata all'amministrazione (AAAA) mi vedo indicata una cifra (BBBB) notevolmente inferiore sulla quale calcolare la detrazione.

Mi viene detto che cio' e' dovuto al fatto che diversi condomini non sono in regola con il pagamento delle rate e che fa quindi fede cio' che l'amministratore ha effettivamente pagato ai fornitori a non quello che il condomino ha pagato all'amministratore.

 

E' lecita una simile pratica? e se si come e quando potro' usufruire dei benefici di legge sull'intero ammontare delle spese da me effettuate?

 

Grazie

AM

Avrebbe quindi certificato anche ai condòmini non in regola coi pagamenti?

Se tu hai versato AAAA e tale cifra è rientrata nelle somme bonificate all'impresa entro il 31 dicembre 2013, avresti avuto diritto alla certificazione per l'intera quota versata.

Avrebbe quindi certificato anche ai condòmini non in regola coi pagamenti?

Se tu hai versato AAAA e tale cifra è rientrata nelle somme bonificate all'impresa entro il 31 dicembre 2013, avresti avuto diritto alla certificazione per l'intera quota versata.

Purtroppo i programmi di gestione (almeno il mio)non fanno differenze tra chi a pagato e chi no, anzi "agevolano" il moroso.

Quindi suddivide le spese detraibili del 2013 sulla base dei millesimi e dei pagamenti effettuati dal Condominio.

Purtroppo i programmi di gestione (almeno il mio)non fanno differenze tra chi a pagato e chi no, anzi "agevolano" il moroso.

Quindi suddivide le spese detraibili del 2013 sulla base dei millesimi e dei pagamenti effettuati dal Condominio.

Ma non è corretto penalizzare i condòmini in regola con i pagamenti.

Ma non è corretto penalizzare i condòmini in regola con i pagamenti.

Sono pienamente d'accordo con te. Però che fare, rifare tutti i conti non tenendo conto del programma (sia per la certificazione del 2013 e successivamente per quella del 2014).

Sono in attesa di una risposta scritta dell'amministrazione. Aldila' della penalizzazione di chi e' in regola con i pagamenti (e' un dato di fatto), il problema e': riusciro' a usufruire dei benefici di legge sull'intera somma versata? E in che modo? Da quello che mi dite non e' cosi' scontato.... grazie

Purtroppo i programmi di gestione (almeno il mio)non fanno differenze tra chi a pagato e chi no, anzi "agevolano" il moroso.

Quindi suddivide le spese detraibili del 2013 sulla base dei millesimi e dei pagamenti effettuati dal Condominio.

Mi risulta che l'amministratore percepisca un compenso legato all'ammontare delle spese di ristrutturazione (2-3%), separato da quello usuale per l'amministrazione corrente. Questa somma serve appunto a compensare le attività extra dell'amministratore e quindi la scusa che il programma di contabilizzazione utilizzato non tiene conto di certe particolarità mi sembra proprio non reggere alle contestazioni del condomino.

×