Vai al contenuto
Alessandro8181

Deontologia o non deontologia?

Salve, porgo un nuovo quesito, più morale che tecnico.

Ho lavorato per due anni presso uno studio. Premetto, tra me ed il proprietario e sua figlia c'era un'amicizia di molti anni alle spalle.

Vado a lavorare da loro, i primi giorni tutto ok, io essendo un tipo molto propositivo, comincio a dire al capo che alcune cose avremmo potuto informatizzarle, gestire l'archivio in maniera differente e più funzionale, di fare un sito, tutte cose che potevo fare io con la mia esperienza informatica.

Non l'avessi mai fatto! Ho scaturito l'odio della figlia, che premetto, sta li ma non è molto capace, non che sia disabile o ritardata, ma è una che a quasi 40 anni non sa ancora inviare una mail e non sa la differenza tra posta ordinaria e pec...ah, rasenta l'italiano. Da li mobbing, telefonate di minaccia, e chi più ne ha più ne metta, una volta stava pure per alzarmi le mani, un collega l'ha fermata, e da li stessa procedura pure per lui..."TU SEI IL NEMICO, L'HAI DIFESO"...insomma si parla di follia.

Quando telefonavano in ufficio tutti volevano parlare con me, perchè invece di dire "ho da fare chiama dopo" e poi avrei messo la segreteria, rispondevo con educazione e cercavo di capire il problema.

Insomma...rinuncio alla denuncia per mobbing e per minacce, idem lo fa il mio collega, lui rimane li a lavorare io invece vengo licenziato perchè il giorno prima non ero andato a lavoro (si perchè era il mio giorno libero) e l'avevo preso 3 settimane prima perchè avevo una visita.

Alla fine ne parlo con una mia amica, che mi dice che il suo condominio è amministrato da questi individui, e poi un'altro amico e poi ancora un altro. Insomma, ci sarebbero almeno 3-4 condomini da prendere di loro amministrazione.

Mi sono posto il dubbio, farò bene o male? Allora ho optato per mettere dei volantini, per avere un approccio più blando, il giorno stesso ho ricevuto minacce (anche con un "ti faccio ammazzare") e che non dovevo mettere mai più i volantini nei suoi condomini.

Allora, alla fine ho deciso di farmi delegare direttamente dai miei amici di questi condomini.

Tra poco avrò le assemblee. Secondo Voi....siccome presumo sia scorretto il fatto di mettere pubblicità ad un amministratore che conosci, almeno deontologicamente, posso metterla a chi mi ha umiliato per due anni davanti a tutti e minacciato?

Nel senso, non mi interessa denunciare per mobbing o per altro, ma almeno trovate giusto il modo in cui sto agendo?

Ovviamente non puoi dirci lo studio, ma potresti comunicarmelo con un messaggio privato. Ti risponderò con un altro messaggio privato, ok?

Qui posso solo limitarmi a dire che io avrei cambiato ufficio in cui lavorare.

Attendo tue nuove.

Te come ti comporteresti al posto mio?

Ho provato a mandarti un messaggio sulla messaggistica del forum: dovresti vedere la notifica in alto a destra del logo condominioweb laddove c'è scritto Buongiorno Alessandro8181.

Io come mi comporterei?

Cercherei di farmi pubblicità in maniera professionale, ossia senza volantinaggio, ma sensibilizzando le assemblee di cambiare amministratore perché lo studio che citi tu ha fatto questo questo e questo... (per questo questo e quest'altro motivo... Gianni Livore docet :-))

Si, lo eravamo, te che faresti al posto mio?

Se non ti interessa più di loro puoi fare ciò che vuoi: non è neppure istituito un ordine deontologico per gli amministratori per cui ciò che vale lo sai solo tu

Ho deciso di fare l'amministratore perchè mi piace, non so perchè ma mi affascina, loro invece, hanno sempre detto che l'amministratore si fa perchè si guadagnano tanti soldi. Infatti, hanno un ufficio enorme di 2 piani di almeno con 10 stanze per piano. Ma come l'hanno ottenuto? Sfruttando sia la gente che lavorava li dentro, più uno implorava di lavorare per bisogno, più loro lo sfruttavano e lo pagavano poco. Ti dico che io all'inizio prendevo 600 euro al mese.

Le mie mansioni erano: Programmatore, responsabile della sicurezza informatica, contabile, ricezione del pubblico, segretario, addetto alle fotocopie..... A turno chi lavorava li dentro aveva il compito di pulire la pipì del cane. Ebbene si, avevano una cagnolina malata che faceva pipi come se non ci fosse un domani.....bene a turno si doveva pulire.

 

Insomma se avessi saputo che lavoravano così non avrei accettato il lavoro, ho imparato il mestiere da un collega che lavorava li che mi diceva:"Allora,qui si fa cosi....ma loro fanno cosi almeno poi ci prendono sopra questi soldi".

 

Beh....non Maila67 non mi interessa più di loro. Gente così merita di fare il barbone per qualche tempo alla stazione.

... Le mie mansioni erano: Programmatore, responsabile della sicurezza informatica, contabile, ricezione del pubblico, segretario, addetto alle fotocopie....

Non hai nessun obbligo morale, tanto meno giuridico (valuta solo le minacce di morte).

Eri un dipendente e sei stato licenziato.

Perfino gli agenti di commercio (che non sono dipendenti), percepiscono una provvigione aggiuntiva per il patto di non concorrenza per soli due anni successivi all'interruzione del rapporto.

Tu non eri agente, eri soltanto dipendente e non hai firmato nessun patto di non concorrenza.

Nessun Giudice (ma anche nessun Ordine, se ci fosse) ti condannerebbe perchè stai cercando lavoro.

Ho deciso di fare l'amministratore perchè mi piace, non so perchè ma mi affascina, loro invece, hanno sempre detto che l'amministratore si fa perchè si guadagnano tanti soldi. Infatti, hanno un ufficio enorme di 2 piani di almeno con 10 stanze per piano. Ma come l'hanno ottenuto? Sfruttando sia la gente che lavorava li dentro, più uno implorava di lavorare per bisogno, più loro lo sfruttavano e lo pagavano poco. Ti dico che io all'inizio prendevo 600 euro al mese.

Le mie mansioni erano: Programmatore, responsabile della sicurezza informatica, contabile, ricezione del pubblico, segretario, addetto alle fotocopie..... A turno chi lavorava li dentro aveva il compito di pulire la pipì del cane. Ebbene si, avevano una cagnolina malata che faceva pipi come se non ci fosse un domani.....bene a turno si doveva pulire.

 

Insomma se avessi saputo che lavoravano così non avrei accettato il lavoro, ho imparato il mestiere da un collega che lavorava li che mi diceva:"Allora,qui si fa cosi....ma loro fanno cosi almeno poi ci prendono sopra questi soldi".

 

Beh....non Maila67 non mi interessa più di loro. Gente così merita di fare il barbone per qualche tempo alla stazione.

Posso darti solo un consiglio: lasciati tutto alle spalle, inutile rimuginare sulle ingiustizie ricevute, vai avanti per la tua strada, fai quello che devi fare con professionalità e senza pensieri di vendetta ma con determinazione e senza timori. Nella vita sono convinta che prima o poi tutto si paga e non sempre dipende da noi

Discussioni simili

Condominioweb Forum
×