Vai al contenuto
stepa70

Delibere assemblea straordinaria

Su "spinta" dei consiglieri l'amministratore ha dato il via ad un lavoro non preventivato (ma inerente ad un lavoro invece approvato in sede di assemblea straordinaria), lavoro che mediante lettera firmata dalla maggioranza dei condomini è stato bloccato. Adesso i consiglieri (che a questo punto hanno paura che si faccia pagare loro questo lavoro) hanno indetto una nuova assemblea straordinaria al fine di legittimare questo lavoro adducendo come scusa che è propedeutico ad un altro lavoro che sempre nella precedente assemblea era stao bocciato e rinviato al prossimo anno): loro adducono che ci sarà un risparmio.

La mia domanda è: è possibile deliberare un lavoro ex-post?

Normalmente non occorre aspettare 30 gg dall'invio del verbale prima di iniziare il lavoro (che nel nostro caso addiruttra è già stato fatto senza consultare nessuno!!!)?

Grazie per l'aiuto

dovresti essere piu' specifico ...che tipo di lavoro? Cosa significa inerente ad altro lavoro approvato in assemblea straordinaria?

allora stiamo rifacendo la caldaia: a preventivo approvato in assemblea il tubo di mandata del metano doveva essere aereo, ma i consiglieri spinti da un'esigua minoranza di condomini hanno deciso di interrare il tubo e senza avvertire gli altri condomini hanno fatto iniziare all'amministratore e alla ditta gli scavi. Ora la maggiornaza dei condomini si è opposta intimando per iscritto all'Amministratore di eseguire i lavori come da preventivo (quindi tubo aereo), e i consiglieri hanno indetto una assemblea straordinaria per far invece approvare gli scavi adducendo come scusa che tali scavi servono anche per la posa del nuovo anello idrico del palazzo, la cui spesa però non era stata approvata dall'assemblea straordinaria, ma rimandata al prossimo anno e quindi non ancora deliberata.

Possono farlo? Se alcuni condomini si convincessero di questa scusa (non abbiamo uno straccio di preventivo scritto in cui si avvalli questo risparmio) potrebbero diciamo deliberare ex-post un lavoro già eseguito?

dovete far capire ai consigliere (e all'amministratore) che loro non decidono nulla. qualsiasi lavoro, ad esclusione di quelli urgenti, devono passare attraverso l'approvazione dell'assemblea.

nel caso in cui l'assemblea ritenesse tale lavoro effettivamente indispensabile, può essere ratificato con una assemblea a posteriori, nulla di strano.

Scritto da Giuda il 10 Ott 2012 - 13:44:36: @stepa70: ho visto adesso che hai aperto 3 o 4 altri topic sempre sullo stesso argomento, dando in ognuno informazioni parziali e diverse e chiedendo cose diverse.

 

Ti auguro di riuscire a districarti fra le risposte.

@Giuda...hai ragione...ma qui le cose cambiano velocemente...il nostro condominio è una gabbia di matti!

×