Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
simonef

Delibera senza importi prima della vendita

Salve,

a giugno in assemblea si verbalizza (testualmente) che "l'assemblea riconferma di voler far tinteggiare le scale", senza nessun riferimento a importi, ditte a cui affidare i lavori o quant'altro.

A luglio vendo l'appartamento, saldando le rate per le spese ORDINARIE

Ora (dicembre) la nuova proprietaria riceve una fattura per questa tinteggiatura ( fatta a novembre) che vuole che paghi io in quanto spesa deliberata quando io ero proprietario: in realtà a me sembra una dichiarazione di intenti e non una delibera, non avendo neanche i riferimenti degli importi.

Chi ha ragione?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Salve,

a giugno in assemblea si verbalizza (testualmente) che "l'assemblea riconferma di voler far tinteggiare le scale", senza nessun riferimento a importi, ditte a cui affidare i lavori o quant'altro.

A luglio vendo l'appartamento, saldando le rate per le spese ORDINARIE

Ora (dicembre) la nuova proprietaria riceve una fattura per questa tinteggiatura ( fatta a novembre) che vuole che paghi io in quanto spesa deliberata quando io ero proprietario: in realtà a me sembra una dichiarazione di intenti e non una delibera, non avendo neanche i riferimenti degli importi.

Chi ha ragione?

per quella delibera, secondo me hai ragione tu.

e mi pare strano che non ci siano altre delibere che quantifichino la spesa.

a meno che non sia stata fatta in ragione di necessità ed urgenza (mi pare improbabile in questo caso) e successivamente ratificata dall'assemblea.

in questo caso secondo me l'onere è di chi era proprietario al momento dell'esecuzione dei lavori.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

a seguito della pesudo delibera (senza preventivi ne importi generici ma solo con l'approvazione verbale dei condomini presenti di voler effettuare la tinteggiatura vano scale), è stato mandato un preventivo al "capo scala" ma i condomini hanno solo ricevuto la fattura finale. I condomini sono passati quindi da una conferma di volontà di tinteggiare (verbalizzata) alla ricezione della fattura a lavoro fatto. Vista l'insistenza della nuova proprietaria avrei bisogno di qualsiasi riferimento preciso (giuridico e non ) che mi confermi la inacettabilità di tale procedura.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
a seguito della pesudo delibera (senza preventivi ne importi generici ma solo con l'approvazione verbale dei condomini presenti di voler effettuare la tinteggiatura vano scale), è stato mandato un preventivo al "capo scala" ma i condomini hanno solo ricevuto la fattura finale. I condomini sono passati quindi da una conferma di volontà di tinteggiare (verbalizzata) alla ricezione della fattura a lavoro fatto. Vista l'insistenza della nuova proprietaria avrei bisogno di qualsiasi riferimento preciso (giuridico e non ) che mi confermi la inacettabilità di tale procedura.

Cassazione nella sentenza 2 maggio 2013, n. 10235, ... è necessario far riferimento alla delibera definitiva di approvazione lavori per decidere chi, tra acquirente o venditore di un immobile debba sostenere le spese di straordinaria manutenzione.

 

http://www.altalex.com/documents/news/2015/02/26/alienante-ed-acquirente-di-una-unita-immobiliare

 

https://www.condominioweb.com/lavori-straordinari-lobbligo-di-partecipazione-alle-spese-per-il-venditore.13939

 

https://www.condominioweb.com/lavori-straordinari-paga-lacquirente-o-il-venditore.11855

 

il problema del tuo caso è che bisogna capire se la sola dichiarazione di volontà (senza alcuna indicazione di importo) equivale ad un impegno futuro per qualsiasi cifra (e quindi tocca a te), oppure se è solo con la delibera di ratifica dei lavori che si è accettato quell'importo da sostenere (e quindi tocca a lui) ...

 

personalmente ritengo che non ci possa essere un impegno economico da parte tua in quanto non deliberato nel mentre eri tu come condòmino.

 

... ma non sono un avvocato 🙂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
a seguito della pesudo delibera (senza preventivi ne importi generici ma solo con l'approvazione verbale dei condomini presenti di voler effettuare la tinteggiatura vano scale), è stato mandato un preventivo al "capo scala" ma i condomini hanno solo ricevuto la fattura finale. I condomini sono passati quindi da una conferma di volontà di tinteggiare (verbalizzata) alla ricezione della fattura a lavoro fatto. Vista l'insistenza della nuova proprietaria avrei bisogno di qualsiasi riferimento preciso (giuridico e non ) che mi confermi la inacettabilità di tale procedura.

...E' STATO MANDATO UN PREVENTIVO AL CAPO SCALA....

 

le solite cose fatte senza criterio.

 

Come ti ha scritto Paul Cayard la sentenza di Cassazione afferma che è necessario far riferimento alla delibera definitiva di approvazione dei lavori per decidere chi tra....

 

Ma, sappiamo bene che, per richiedere il pagamento di quasiasi spesa di natura condominiale è necessario 1) passare per un'assemblea 2) far approvare una delibera di spesa.

 

Per cui, volendo, NON SOLO TU, ma nessun altro condomino sarebbe obbligato al pagamento della tinteggiatura.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inserisci un quesito anche tu

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registrati gratis

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×