Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
Giusi Carini

Deleghe in assemblea - e' giusto il conto?

Buongiorno a tutti, vorrei esprimere il mio parere e sentire il vostro circa il numero delle deleghe in assemblea condominiale. Il mio condominio è composto da ben 215 condomini. In base alla nuova disposizione di legge sul condominio, se non vado errando, ogni condomino può portare fino 1/5 di deleghe; vale a dire su 215 condomini ogni condomino può portare fino a 43 deleghe.E' giusto il conto? Se così fosse ritengo che questa nuova legge lascia un tantino a desiderare. Faccio però una premessa, il regolamento di condominio prevede 4 deleghe per condomino e non è stato modificato. Il regolamento supera la legge? Vi ringrazio anticipatamento per la cortese attenzione. Saluti a tutti e Buone Feste.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie Sig. Lanfranco. Mi potrebbe dire se c'è qualche articolo di riferimento? Giusto per aver degli elementi per poter obiettare. Grazie ancora della cortesia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Non basta fare riferimento al solo numero di deleghe ma si deve tenere conto anche che la somma dei millesimi non ecceda 200.

E non penso che 43 deleghe non possano superare tale limite massimo.

Se il regolamento è contrattuale, prevale quest'ultimo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie infinite del consiglio, quindi io posso appellarmi al regolamento contrattuale non modificato. Anzi approfitto della Sua disponibilità per chiederLe se è possibile e con quale quota millesimale si può modificare il regolamento contrattuale. Si parla del regolamento allegato al rogito e non a quello del condominio.........ho inteso bene? Grazie e scusi per l'insistenza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Dipende dalla natura delle clausole contenute nel regolamento contrattuale. Se queste si limitano a regolamentare l'uso delle parti comuni e il loro godimento, basta la maggioranza del II comma dell'art. 1136 c.c.

Se, di contro, limitano i diritti dei singoli "a vantaggio di alcuni dei partecipanti e in pregiudizio degli altri" allora sarà necessaria l'unanimità.

 

Art. 1136 c.c. II comma

Sono valide le deliberazioni approvate con un numero di voti che rappresenti la maggioranza degli intervenuti e almeno la metà del valore dell’edificio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Salve, si applica quanto riporta il regolamento di condominio.

No si applica quando prevedete la legge art. 67 disp.att.c.c. comma 1 Ogni condomino puo' intervenire all'assemblea anche a mezzo di rappresentante, munito di delega scritta. Se i condomini sono piu' di venti, il delegato non puo' rappresentare piu' di un quinto dei condomini e del valore proporzionale.

 

che è inderogabile ai sensi dell'articolo 72 disp. att.c.c. I regolamenti di condominio non possono derogare alle disposizioni dei precedenti articoli 63, 66, 67 e 69 disp.att.c.c.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie a tutti, ma ora sono ancora più in confusione. Vale il regolamento di condominio (contrattuale) o la nuova legge lo rende nullo? Scusatemi ma datemi ragguagli, perfavore. Grazie di cuore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Grazie a tutti, ma ora sono ancora più in confusione. Vale il regolamento di condominio (contrattuale) o la nuova legge lo rende nullo? Scusatemi ma datemi ragguagli, perfavore. Grazie di cuore.

Art. 67 disp. att. c.c. è inderogabile quindi vige detto articolo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Vale il regolamento di condominio contrattuale poiché, pur derogando, si mantiene nei limiti previsti dal codice civile cioé rende ancora più stringente quanto previsto dalla norma stessa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Vale il regolamento di condominio contrattuale poiché, pur derogando, si mantiene nei limiti previsti dal codice civile cioé rende ancora più stringente quanto previsto dalla norma stessa.

Mi dai un riferimento normativo a quest'interpretazione, perché per quanto è di mia conoscenza un articolo inderogabile come dice la parola stessa non può subire derogazioni e si applica per esteso, a mio parere non è una corretta interpretazione pensare che rendere "stringente" quanto prevede una norma sia regolare.........ho visto molti avvocati sostenere che si possono rendere dette norme più stringenti (compreso un articolo qui sul forum che allego), ma non condivido l'interpretazione e finché non vi è giurisprudenza in merito rimango della mia idea.

 

https://www.condominioweb.com/il-divieto-dincetta-di-deleghe-nel-regolamento-condominiale.1751

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Caro MIChris

l'inderogabilità fà riferimento al limite massimo che non si può superare ma se un regolamento contrattuale prevede un limite al numero di deleghe inferiore a quanto previsto dalla norma, prevale il regolamento contrattuale.

E' il "di più" ad essere vietato non il "di meno"... 🙂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Caro MIChris

l'inderogabilità fà riferimento al limite massimo che non si può superare ma se un regolamento contrattuale prevede un limite al numero di deleghe inferiore a quanto previsto dalla norma, prevale il regolamento contrattuale.

E' il "di più" ad essere vietato non il "di meno"... 🙂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Figurati.. assolutamente nessun rompiscatole...🙂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Figurati.. assolutamente nessun rompiscatole...🙂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie di cuore. Ora mi è tutto chiaro, quindi ricapitolando se il regolamento contrattuale prevede un numero massimo di tre deleghe a persona e non viene rattificato con una assemblea, la nuova disposizione di legge in merito, non lo annulla. Grazie ancora e con l'occasione porgo i migliori auguri di Buona Anno a tutti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Buongiorno a tutti, vorrei esprimere il mio parere e sentire il vostro circa il numero delle deleghe in assemblea condominiale. Il mio condominio è composto da ben 215 condomini. In base alla nuova disposizione di legge sul condominio, se non vado errando, ogni condomino può portare fino 1/5 di deleghe; vale a dire su 215 condomini ogni condomino può portare fino a 43 deleghe.E' giusto il conto? Se così fosse ritengo che questa nuova legge lascia un tantino a desiderare. Faccio però una premessa, il regolamento di condominio prevede 4 deleghe per condomino e non è stato modificato. Il regolamento supera la legge? Vi ringrazio anticipatamento per la cortese attenzione. Saluti a tutti e Buone Feste.

Il mio è un parere di tipo logico-linguistico (sono un matematico). L'art di legge ed il regolamento non sono in contraddizione tra loro (stabiliscono entrambi un limite max alle deleghe); quindi se rispetti il Reg. di Cond. (+ restrittivo) rispetti anche la legge ... e non viceversa. Ha ragione Giovanni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×