Vai al contenuto
Ëligio

Deleghe a estranei e privacy

Sappiamo che i dati sensibili del condominio, come ad esempio le morosità, non possono essere comunicati ad estranei se non autorizzati come ad esempio imprese creditrici.

 

Se in assemblea si presenta un perfetto estraneo munito del solo foglio di delega di un condòmino, cosa può fare il presidente nel momento in cui si dovesse dibattere di problemi riguardanti le morosità?

Sappiamo che i dati sensibili del condominio, come ad esempio le morosità, non possono essere comunicati ad estranei se non autorizzati come ad esempio imprese creditrici.

 

Se in assemblea si presenta un perfetto estraneo munito del solo foglio di delega di un condòmino, cosa può fare il presidente nel momento in cui si dovesse dibattere di problemi riguardanti le morosità?

In assemblea l'estraneo con delega diventa IL CONDOMINO per cui può guardare tutti i documenti, controllare i riparti ed i saldi negativi di ogni condòmino e discutere di tutto.

 

Se volete evitare una situazione simile dovete inserire nel regolamento una clausola che vieti di delegare estranei al condominio e che ciascun condòmino può delegare solo un altro condòmino.

 

La clausola può essere approvata con la maggioranza del 2° comma art.1136 c.c. (maggioranza intervenuti + 500 millesimi)

Anche per l'estraneo,valgono le stesse regole di un qualsiasi proprietario.Che se diffondono all'esterno notizie riservate,sono civilmente perseguibili (essere oggetto di un'azione legale).

Sappiamo che i dati sensibili del condominio, come ad esempio le morosità, non possono essere comunicati ad estranei se non autorizzati come ad esempio imprese creditrici.

 

Se in assemblea si presenta un perfetto estraneo munito del solo foglio di delega di un condòmino, cosa può fare il presidente nel momento in cui si dovesse dibattere di problemi riguardanti le morosità?

Da quando la morosita' e' un dato sensibile ? I dati sensibili sono altri . In condominio salvo casi particolari non si trattano i dati sensibili dei condomini . La morosita' rientra tra i normali dati personali .

Sappiamo che i dati sensibili del condominio, come ad esempio le morosità, non possono essere comunicati ad estranei se non autorizzati come ad esempio imprese creditrici.

 

Se in assemblea si presenta un perfetto estraneo munito del solo foglio di delega di un condòmino, cosa può fare il presidente nel momento in cui si dovesse dibattere di problemi riguardanti le morosità?

Nulla visto che i dati verrebbero trattati nel rispetto della legge ovvero l'estraneo essendo delegato rappresenta il condòmino quindi e' titolato a partecipare all'assemblea con tutte le conseguenze del caso ovvero venire a conoscenza di informazioni (che ovviamente non possono essere divulgate a terzi , ma la stessa cosa vale per un qualsiasi condòmino .)

×