Vai al contenuto
magaca

Delega per assemblea - si può delegare persone che non sono condomini?

Buonasera, si può delegare persone che non sono condomini?

Grazie.

Deve essere solo e solamente una persona di tua fiducia.

Questo è l'unico requisito

Buonasera, si può delegare persone che non sono condomini?

Grazie.

Fatto salvo il Regolamento di Condominio non vieti la delega a persone estranee al condominio, nulla vieta la delega a persone non conosciute all'interno del condominio

Anni fa, ad una assemblea di un grande condominio palazzo antico, dove erano in genere presenti i soliti noti residenti, si è presentato un signore sconosciuto con la delega di un condomino non residente. I soliti noti volevano deliberare lavori di abbellimento parti comuni e al proposito si è discusso per un paio d'ore. Al momento del voto lo sconosciuto si è presentato: Sono l'avv Tal dei Tali. Voi non potete fare perché... (c'erano motivi che non ricordo) altrimenti noi impugnamo.

 

Spesso le assemblee si fanno in sale parrocchiali. Troviamo già in sala una signora sconosciuta e in attesa di inizio, si chiacchera. Ci conferma che e' nuova del condominio e le chiediamo qual è la sua unità, sempre palazzo antico centro storico. Ci descrive un posto che da noi non esiste e scopriamo che era di un altro condominio, aveva sbagliato giorno!

 

Questo a proposito di sconosciuti in assemblea.

Alla luce dell'inderogabilità dell'art. 67 dacc, dove è scritto "..Ogni limite o condizione al potere di rappresentanza si considera non apposto.", sembrerebbe un pò difficile che il regolamento possa vietare la delega ad estranei.

Un pò vecchierella come pagina e sentenze citate. La disposizione ".."..Ogni limite o condizione al potere di rappresentanza si considera non apposto.", è stata introdotta con la riforma in vigore dal 2013.

Un pò vecchierella come pagina e sentenze citate. La disposizione ".."..Ogni limite o condizione al potere di rappresentanza si considera non apposto.", è stata introdotta con la riforma in vigore dal 2013.
E secondo te nei regolamenti contrattuali che vietano la delega a qualcuno sono da buttare?

Bisogna anche calcolare che se limiti la delega escludendo qualcuno, p.es. persone esterne al condominio, non togli il diritto di delegare, per cui non violi l'art 67 Dacc

 

Inoltre la frase:

"Ogni limite o condizione al potere di rappresentanza si considera non apposto"

si riferisce al rappresentante di condominio nel caso di assemblea di supercondominio

"Ogni" (riferito a limite....), è italiano e parla chiaro. Significa ogni disposizione pregressa, nuova, futura, verbale, scritta, non scritta, etc. "Si considera non apposta", mi pare facile da capire. Ovvero, è nulla.

 

Escludendo qualcuno, si limita il potere di rappresentanza e l'art. 67 mi pare violato.

"Ogni" (riferito a limite....), è italiano e parla chiaro. Significa ogni disposizione pregressa, nuova, futura, verbale, scritta, non scritta, etc. "Si considera non apposta", mi pare facile da capire. Ovvero, è nulla.

 

Escludendo qualcuno, si limita il potere di rappresentanza e l'art. 67 mi pare violato.

La frase significa che il delegato non ha nessun limite del potere di voto, ovvero nessuno può contestare o condizionare il suo voto, e come voterà di sua volontà (si/no) sarà valido, per cui nulla a che fare con l'eventuale esclusione di qualcuno se prevista dal Regolamento di Condominio.

--link_rimosso--

 

Art 67

Ogni condomino può intervenire all'assemblea anche a mezzo di rappresentante, munito di delega scritta. Se i condomini sono più di venti, il delegato non può rappresentare più di un quinto dei condomini e del valore proporzionale.

Qualora un'unità immobiliare appartenga in proprietà indivisa a più persone, queste hanno diritto a un solo rappresentante nell'assemblea, che è designato dai comproprietari interessati a norma dell'articolo 1106 del codice...

All'assemblea di condominio possono partecipare solo l'amministratore, i condòmini ed estranei delegati dai condòmini con delega scritta.

 

Se volete che NESSUN ESTRANEO partecipi alle assemblee condominiali, dovete inserire nel regolamento di condominio la clausola che ogni condòmino può conferire delega soltanto ad altro condòmino.

Il regolamento o la sua modifica deve essere approvato dalla maggioranza degli intervenuti ed almeno 500 millesimi.

Un pò vecchierella come pagina e sentenze citate. La disposizione ".."..Ogni limite o condizione al potere di rappresentanza si considera non apposto.", è stata introdotta con la riforma in vigore dal 2013.

A mio avviso, la frase

"..Ogni limite o condizione al potere di rappresentanza si considera non apposto."

si riferisce alla singola delega e cioè:

- non posso delegare TIZIO limitandolo a votare solo SI o solo NO o a votare solo su alcuni punti all'ordine del giorno...

- non posso delegare TIZIO a condizione che all'assemblea sia presente CAIO...

 

Se così non fosse, sarebbe in contraddizione addirittura con il 1° comma dello stesso articolo che limita il rappresentante nel numero delle deleghe nei condominii con più di 20 condòmini.

 

Resta la mia opinione citata da Tullio.

A mio avviso, trattandosi di clausola regolamentare (regolamentare l'assemblea), è sufficiente un regolamento assembleare per regolare il numero e la qualità dei rappresentanti.

"Ogni" limite o condizione. Ogni=tutti, qualsiasi, nessuno escluso.

 

Scrivere che posso conferire delega solo al condomino è un limite, perchè limita il potere di rappresentanza. E pure una condizione, perchè permette di esercitarlo solo a condizione che il delegato sia condomino.

E ti dice pure che si considerano non apposti. "Non apposti"...non furono apposti...ex tunc...

Ogni limite o condizione al potere di rappresentanza si considera non apposto .

Si riferisce al rappresentante del condominio non al delegato

...Si riferisce al rappresentante del condominio non al delegato

Hai ragione.

La lettura sommaria fa brutti scherzi.

Si riferisce al rappresentante di condominio nelle assemblee di SUPERCONDOMINIO.

Hai ragione.

La lettura sommaria fa brutti scherzi.

Si riferisce al rappresentante di condominio nelle assemblee di SUPERCONDOMINIO.

Infatti, l'avevo già scritto al post #10E come si dice in questi casi;

 

- two better than one

Ed hai ragione anche tu ma stamattina è stata una giornataccia piena di impegni ed anche a questo post ho dato una lettura veloce e superficiale.

Faccio ammenda

Vero, mi spiace.

Ma sommaria per sommaria:

 

1) le sentenze citate al link http://www.diritto.it/docs/23778-assemblea-condominiale-deleghe-e-tipi-di-maggioranze?page=2

dove si direbbe che si può vietare la delega all'estraneo, quali sarebbero?

 

2) Come mai c'è chi quota la modifica a maggioranza, ma in passato sosteneva ci volesse l'unanimità? https://www.condominioweb.com/forum/quesito/divieto-di-dare-delega-a-persona-estranea-al-condominio-58345/

 

3) Se l'art. 67 è inderogabile, come ribadito nel link al punto 2, a che serve parlare di maggioranze?

 

4) Come scrivono qui in un parere qualificato, basta il comma 1. http://www.diritto24.ilsole24ore.com/art/dirittoCivile/immobili/2014-02-26/condominio-diritto-delega-assemblea-142250.php

Anche perchè le sentenze riportate sotto, riguardavano la validità di regolamenti ove si consentiva, non vietava.

Ed hai ragione anche tu ma stamattina è stata una giornataccia piena di impegni ed anche a questo post ho dato una lettura veloce e superficiale.

Faccio ammenda Non c'è problema Leonardo, anzi ti ringrazio dell'intervento, avevo intuito che stamattina eri impegnato, perchè non scrivevi sul Forum

×