Vai al contenuto
gianni34

Delega comproprietari.

Salve. I cond. A e B sono comproprietari di un appartamento.

1 - A per partecipare all'assemblea deve avere la delega di B?

2 - Se A non ha la delega i suoi millesimi sono validi?

3 - B può partecipare ugualmente alla ass. e ricevere una delega.?

4 - I mm. dei deleganti di A e di B sono validi?

Grazie.

art. 67 disp. att.ne c.c.

Qualora un'unità immobiliare appartenga in proprietà indivisa a più persone, queste hanno diritto a un solo rappresentante nell'assemblea, che è designato dai comproprietari interessati a norma dell'articolo 1106 del codice.

 

Quindi non c'è bisogno che il condomino comproprietario abbia la delega formale dell'altro comproprietario.

  • Mi piace 1

A e B non hanno millesimi del condominio ma eventualmente hanno quote della comunione AB e' la comunione AB che ha millesimi condominiali . Quindi quando all' assemblea di condominio partecipa A o B o un loro rappresentante esso rappresentera' una testa (condomino AB)e i millesimi condominiali del condomino AB .

  • Mi piace 1

Tutto giusto quello che ti hanno detto, ma aggiungo di più. Se dovessero partecipare più comproprietari alla stessa assemblea, che di solito sono marito e moglie e che molto spesso parlano entrambi ed entrambi intervengono nelle discussioni, il Presidente di sua iniziativa o sollecitato dall'amministratore potrebbe imporre ad uno dei comproprietari di stare zitto o di accordarsi fuori dall'assemblea e dare poi un parere unico.

  • Mi piace 1

A partecipera' come rappresentante del condomino AB , B partecipera' in qualita' di delegato dei condomini che l'hanno delegato .

Sarebbe il caso di raccogliere una dichiarazione da parte (ipotesi di marito e moglie comproprietari e residenti nello stesso immobile) dei coniugi di rappresentanza l'uno dell'altro?

Sarebbe il caso di raccogliere una dichiarazione da parte (ipotesi di marito e moglie comproprietari e residenti nello stesso immobile) dei coniugi di rappresentanza l'uno dell'altro?

non è necessario

Sarebbe il caso di raccogliere una dichiarazione da parte (ipotesi di marito e moglie comproprietari e residenti nello stesso immobile) dei coniugi di rappresentanza l'uno dell'altro?

la rappresentanza l'uno dell'altro non c'entra nulla con il condominio .

 

se interviene uno dei due esso/essa non rappresenta l'altro ma rappresenta la comunione ossia la proprieta' e non l'altro comproprietario (ossia il condomino composto da una comunione tra soggetto marito e soggetto moglie ).

Concordo con Peppe, è sufficiente specificare nel verbale che B interviene quale delegato di altri condòmini per far sì che non vi possa essere alcuna confusione.

Concordo con Peppe, è sufficiente specificare nel verbale che B interviene quale delegato di altri condòmini per far sì che non vi possa essere alcuna confusione.

La Norma (art. 67) ha solo complicato la vita in caso di comproprietari (divorziati) che sono in disaccordo tra loro e si presentano entrambi in assemblea.

 

Prima della Riforma:

Qualora un piano o porzione di piano dell'edificio appartenga in proprietà indivisa a pù' persone, queste hanno diritto a un solo rappresentante nell'assemblea, che e' designato dai comproprietari interessati; in mancanza provvede per sorteggio il presidente.

 

dopo la riforma:

Qualora un'unità immobiliare appartenga in proprietà indivisa a più persone, queste hanno diritto a un solo rappresentante nell'assemblea, che è designato dai comproprietari interessati a norma dell'articolo 1106 del codice

 

Come se ne esce se i comproprietari non raggiungono un accordo tra loro visto che è stato tolto il potere al Presidente di effettuare il sorteggio?

Chi avrà diritto di voto?

JOSEFAT dice:

art. 67 disp. att.ne c.c.

Qualora un'unità immobiliare appartenga in proprietà indivisa a più persone, queste hanno diritto a un solo rappresentante nell'assemblea, che è designato dai comproprietari interessati a norma dell'articolo 1106 del codice.

 

Quindi non c'è bisogno che il condomino comproprietario abbia la delega formale dell'altro comproprietario.

gianni34 dice:

Salve. I cond. A e B sono comproprietari di un appartamento.

1 - A per partecipare all'assemblea deve avere la delega di B?

2 - Se A non ha la delega i suoi millesimi sono validi?

3 - B può partecipare ugualmente alla ass. e ricevere una delega.?

4 - I mm. dei deleganti di A e di B sono validi?

Grazie.

Ok, <<<<<<<grazie. Pienamente soddisfatto.

piero bagnolini arco dice:

Ok, <<<<<<<grazie. Pienamente soddisfatto.

Perfetto! Così possiamo chiudere una discussione di tre anni fa.

  • Mi piace 1
Ospite
Questa discussione è chiusa.
×