Vai al contenuto
Fraserv

Decoro Architettonico

Buongiorno a tutti.

Ho acquistato un apppartamento in un condominio che da pochi mesi aveva adottato una delibera condominiale con la quale si impongono alcuni standard di decoro architettonico; ho quindi effettuato la ristrutturazione dello stesso facendo molta attenzione al rispetto di questa delibera.

Tuttavia, dopo solo un mese, dalla fine della ristrutturazione mi vengono contestate tre difformità:

1) la realizzazione delle porte-finestre senza il rispetto delle specchiature;

2) il colore delle zanzariere;

3) la presenza della sirena dell'allarme sulla parete condominiale.

 

1) Ho realizzato le porte-finestre rispettando le misure originali ma facendo fare, per ciascuna anta un unico vetro, anzichè due con un framezzo, come originariamente previsto; ora mi viene chiesto di apporre sul vetro esterno un framezzo per omologarle allo standard previsto. Posso rifiutarmi?

 

2) La delibera assembleare recita: "Per le zanzariere: tipologia appartamento Tarocco" (laddove Tarocco è il nome del proprietario dell'appartamento). Io ho fatto montare delle semplicissime zanzariere scure che non credo rappresentino un'offesa al decoro architettonico. Mi chiedo: è possibile che una delibera assembleare, per uno standard da utilizzare, abbia un riferimento così generico e difficilmente acquisibile? Sarei dovuto andare a casa Tarocco, fare delle foto e poi mettermi a cercare le zanzariere uguali?

 

3) La sirena dell'allarme è stata posizionata sulla parete prospiciente il mio balcone all'altezza di una finestra del mio appartamento che affaccia su questo balcone; questa parete non fa parte della pertinenza di mia proprietà?

 

Vi ringrazio in anticipo per una Vostra risposta.

1)Possono chiedertelo ma non importelo.Solo davanti alla decisione di un Giudice potresti esservi costretto.

2)Hai sbagliato.Le delibere se esistenti dovrebbero esser rispettate senza attenuanti ingiustificate (sarebbe bastato chiedere a Tarocco dove le aveva acquistate,molto meno complicato che ricevere poi una contestazione)

3)Non esistono pareti di pertinenza esse sono TUTTE parti comuni e come tali in assenza di regolamentazione seguono il disposto art.1102cc.

Grazie per la risposta.

Sul punto 2 (zanzariere) quello che mi lascia perplesso è la forma e la sostanza delibera assembleare.

Forma: si può in un documento ufficiale inserire il riferimento ad uno standard così personalistico (quale è quello inerente la scelta operata da un singolo condomino) anzichè più generale (ad esempio colore, nella fattispecie in esame)?

Sostanza: si può costringere un condomino a dover chiedere informazioni ad altro condomino la cui conseguenza logica poi è quella di acquistare 1) lo stesso prodotto e 2) dallo stesso fornitore del condomino preso come riferimento?

Il mio timore è che la contestazione rivoltami derivi esclusivamente dal fatto che mi sono rivolto a fornitori diversi da quelli che "normalmente" operano nel condominio, dal momento che 1) il colore delle mie zanzariere presenta solo una leggera sfumatura diversa rispetto a quelle montate dal condomino preso a riferimento e 2) il mio appartamento è situato in un'altra scala ed affaccia in posizione completamente diversa da quello del condomino preso a riferimento e nella mia scala/verticale ci sono già appartamenti con zanzariere di colori diversi che hanno beneficiato del "condono" comcesso dal Condominio a monte della delibera Assembleare che ha imposto il nuovo Decoro Architettonico e che, con buona probabibilità, resteranno così ancora per anni.

Chiedo scusa per la prolissità ma, ahimè, la questione è abbastanza complessa e confido in un buon consiglio per evitare sia di dover rimuovere le zanzariere, sia di dovermi rivolgere ad un legale per salvaguardare i miei diritti.

Ancora grazie per la cortese attenzione.

Grazie per la risposta.

Sul punto 2 (zanzariere) quello che mi lascia perplesso è la forma e la sostanza delibera assembleare.

...

L'assemblea NON PUO' imporre di "servirsi" da un determinato fornitore per questioni riguardanti la proprietà privata, quindi nello specifico "tipologia appartamento Tarocco" non significa che devi acquistarle da chi le ha vendute a Tarocco ma significa niente più di ciò che è scritto, cioè che le zanzariere installate dovranno essere del tipo e del colore di quelle dell'appartamento citato. Se sono verdi, le tue dovranno essere con telaio simile e verdi e non grigie ma se poi c'è solo una sfumatura di differenza il problema non si pone.

 

Per le finestre, la differenza è più evidente ma dubito che sia effettivamente incidente sul decoro (dovrebbe decidere un Giudice); di certo non è che devi sostituire gli infissi ma potresti "camuffarli" con una striscia adesiva che "simuli" la ripartizione originale.

 

Per la sirena, se non c'è un divieto esplicito sul regolamento, il posizionamento è regolare ex art. 1102 C.C.; idem come sopra, potresti verniciare il corpo della stessa in colore simile a quello della facciata.

 

Le delibere non possono essere retroattive, quindi le situazioni in essere al momento della delibera non sono rilevanti.

×