Vai al contenuto
lellopalmer3

Dcesso amministratore

Buongiorno,

ho un quesito urgente da chiedervi, sono Presidente del Consiglio condominiale dove abito è deceduto l'amministratore a breve  doveva essere indetta l'assemblea per i riscaldamenti e altre scadenze urgente in corso, desidero sapere come devo agire a prescindere che il condominio non vuole affidare il tutto a un giudice per la nomina temporanea dell'amministratore.

sto acquisendo dei preventivi come mi devo comportare.

aspetto vostri suggerimenti.

grazie    

Nominate un nuovo amministratore voi come assemblea, perchè andare da un giudice? 

Siete piu' veloci voi in assemblea che un giudice a cui fare ricorso (da me ci ha messo un anno e mezzo..fai tu)

 

 

vorrei sapere gentilmente come fare a convocare l'assemblea e se ho titolo posso convocare i consiglieri  e come devo comportarmi considerato che dei condomini ognuno vuole portare l'amministratore di sua conoscenza.

grazie

lellopalmer3 dice:

vorrei sapere gentilmente come fare a convocare l'assemblea e se ho titolo posso convocare i consiglieri  e come devo comportarmi considerato che dei condomini ognuno vuole portare l'amministratore di sua conoscenza.

grazie

Non essendoci più l'amministratore, qualsiasi condòmino (e quindi anche tu) può convocare l'assemblea, secondo il dettato dell'art. 66 di attuazione del codice civile.

In assemblea ogni condòmino può presentare la candidatura di amministratore di propria fiducia e sarà nominato amministratore colui che sarà nominato con il voto della maggioranza degli intervenuti ed almeno 500 millesimi.

Se non riuscite in alcun modo a raggiungere la suddetta maggioranza, se il condòminio è formato da più di 8 condòmini, colui che ne ha interesse potrà rivolgersi al Giudice e, con verbale di inerzia dell'assemblea a nominare un amministratore, potrà chiedere la nomina giudiziale:

 

Articolo 66 d.a.c.c.

L’assemblea, oltre che annualmente in via ordinaria per le deliberazioni indicate dall’articolo 1135 del codice, può essere convocata in via straordinaria dall’amministratore quando questi lo ritiene necessario o quando ne è fatta richiesta da almeno due condomini che rappresentino un sesto del valore dell’edificio. Decorsi inutilmente dieci giorni dalla richiesta, i detti condomini possono provvedere direttamente alla convocazione.

In mancanza dell’amministratore, l’assemblea tanto ordinaria quanto straordinaria può essere convocata a iniziativa di ciascun condomino.

L’avviso di convocazione, contenente specifica indicazione dell’ordine del giorno, deve essere comunicato almeno cinque giorni prima della data fissata per l’adunanza in prima convocazione, a mezzo di posta raccomandata, posta elettronica certificata, fax o tramite consegna a mano, e deve contenere l’indicazione del luogo e dell’ora della riunione...

 

Articolo 1129 c.c.

Quando i condomini sono più di otto, se l’assemblea non vi provvede, la nomina di un amministratore è fatta dall’autorità giudiziaria su ricorso di uno o più condomini

La convochi tu,   invii a tutti i condomini una raccomandata di convocazione con odg "nomina di amministratore"

portate dei preventivi e  vedete chi scegliere.

Non portate nessun amministratore lì,  solo i preventivi e scegliete.

Se viene nominato un amministratore, lo informate e vedete se accetta.  Ove accetti sarà sua cura convocare assemblea per tutti gli incombenti.

 

Se in assemblea proprio non vi trovate su un nome, presenterete ricorso al Tribunale per la nomina di un amministratore...ma poi vi capita chi vi capita, che vi piaccia o meno.   Fai presente che il ricorso ha pure dei costi,  perchè chi lo propone poi lo notifica a tutti gli altri, e sebbene sia atto di vg, se nessuno di voi è molto esperto in atti, copie, notifiche, vi conviene affidarvi ad un legale.

 

 

lellopalmer3 dice:

la nomina deve essere sempre approvata con i 550 millesimi?

mi scuso 500

Si, altrimenti la nomina è annullabile dagli assenti o dai contrari entro i canonici 30 giorni di ANNULLABILITA'.

lellopalmer3 dice:

vorrei sapere gentilmente come fare a convocare l'assemblea e se ho titolo posso convocare i consiglieri  e come devo comportarmi considerato che dei condomini ognuno vuole portare l'amministratore di sua conoscenza.

grazie

Qualunque condomino in questo caso ha titolo per convocare l'assemblea a maggior ragione il consigliere. Ma è una questione non di forma ma di tempo e di sostanza. È imprescindibile che troviate una convergenza su un nominativo a pena del rischio di una serie infinita di assemblee a vuoto per mancanza quorum deliberativo e la paralisi gestionale. Sulle procedure di legge ti hanno già detto. Fatti dare, se non la possiedi l’anagrafica con i recapiti e provvedi all’invio delle convocazioni ti toccherà anticipare le spese postali sempre se vorrai essere tu l’organizzatore.

Ma il punto su cui insisto è quello di un lavoro diplomatico di accordo preventivo sul candidato per evitare un beauty contest ove nessuno raggiunge la maggioranza 

In questa situazione convergere su un nome non è così difficile. E' prioritario avere un amministratore che comunque avrà un mandato di solo 1 anno. Quindi accettarne uno che non sembra un totale incompetente per 1 anno (minimo) è meglio che non averne alcuno o di rivolgersi al tribunale (e nel frattempo?).

 

Convoca l'assemblea, votate i preventivi una prima volta, magari facendo passare un ballottaggio tra i 2 più votati se nessuno raggiunge i 500mls.

Quindi votate i primi 2 e se ancora non si raggiungono i 500mls verifica i numeri (magari uno dei due ci si avvicina) e chiedi a qualcuno di cambiare il voto pubblicamente così da nominarne uno.

 

Solo te come presidente e condomino puoi sapere l'aria che si respira nel tuo condominio, ma un'altra possibilità sarebbe quella di far nominare amministratore dall'assemblea quello che al termine delle votazioni ha preso più voti anche se non i 500mls. In questo caso sarebbe legittimamente in carica e nel pieno dei poteri ma la delibera sarà soggetta ad annullamento su ricorso al giudice di uno o più condomini. Quindi solo te puoi sapere se è probabile un ricorso al tribunale da parte di un oppositore e/o se nel frattempo che si avvia tutto questo (non breve) iter il nuovo amministratore sarà stato abbastanza capace da convincere qualcuno che non l'aveva votato e quindi farsi ratificare con i 500mls.

Buongiorno,

in merito alla morte dell'amministratore sto convocando l'assemblea con le firme dei condomini superando il quorum di 166,6 penso di fare il presidente la mia domanda è:

siccome non ho il registro dell'assemblea posso far verbalizzare su un foglio protocollo e inoltre per non scrivere tutti i condomini con i relativi millesimi posso fare un prospetto dei medesimi e faccio verbalizzare che è parte integrane del verbale assembleare  firmato dal presidente e dal segretario.

grazie

Alla fine dell'assemblea dovresti avere il verbale, gli avvisi di convocazione mandati al 100% dei condomini, le deleghe in originale, il foglio firme presenze che serve anche a capire quanti millesimi sono rappresentati e ovviamente l'ordine del giorno e il preventivo analitico dei candidati amministratori.

 

Alla fine se il verbale non viene impugnato puoi avere anche un pezzo di carta riciclato con un verbalino al volo, ma in caso contrario dovresti accertarti di avere tutti i documenti in regola.

L'amministratore nominato dall'assemblea poi si preoccuperà di recuperare i documenti condominiali dagli eredi dell'amministratore deceduto e sistemerà pure questi verbali.

Gentilmente vi chiedo in mancanza del registro dell'assemblea in quando l'amministratore è mancato, ho convocato l'assemblea con 166,6 millesimi il segretario dove deve verbalizzare la seduta su un block notes?

grazie 

Non ho la risposta alla tua domanda ma ti dico come farei io: foglio di carta uso protocollo così da avere spazio per le firme dei condomini qualora si aggiungano a quelle di presidente e segretario.

Peraltro in questo particolare caso riterrei opportuno che ogni condomino presente firmasse il verbale.

Modificato da cicciopasticcio
×