Vai al contenuto
alessandro_71

Danno estetico facciata condominiale

Buongiorno, 

un condomino, senza alcuna autorizzazione, ha posizionato sulla facciata condominiale comune una vistosa canalina contenente al suo interno tubi di gas del suo condizionatore (il corpo motore è stato posizionato all'interno del suo balcone di proprietà).

Premesso che nel regolamento condominiale è indicato che "i singoli proprietari non possono intraprendere nessuna opera esterna che modifichi l'architettura e l'estetica del fabbricato", vorrei sapere se tale posizionamento è ammissibile e se, in caso, può essere approvato in una prossima assemblea. Ho interpellato l'amministratore secondo cui, pur riconoscendo un comportamento scorretto del proprietario, afferma che legalmente ci sarebbe poco da fare. A suo dire, il proprietario potrebbe in qualche modo mimetizzare la canalina e il problema del "danno estetico" sarebbe risolto. 

alessandro_71 dice:

A suo dire, il proprietario potrebbe in qualche modo mimetizzare la canalina e il problema del "danno estetico" sarebbe risolto.

In effetti basterebbe tinteggiare la canalina con il colore della facciata e comunque in caso di contestazioni solo il Giudice può decidere sulla lesione del decoro dell'edificio ed al Giudice può ricorre chiunque ne abbia interesse, anche un solo condòmino. Ne vale la pena intentare una causa dall'esito incerto? 

Se ne vale la pena puoi saperlo solo tu, guardando se l'impatto sul decoro è notevole.

Grazie, chiaro. Ma relativamente alla violazione di quanto indicato nel regolamento condominiale?

alessandro_71 dice:

Grazie, chiaro. Ma relativamente alla violazione di quanto indicato nel regolamento condominiale?

Rispetto al regolamento, una canalina sicuramente non modifica la struttura del fabbricato.

Per quanto riguarda l'estetica, la risposta è la stessa. Sulla lesione dell' estetica può decidere solo il Giudice, dopo aver visto l'impatto di quella canalina sul fabbricato.

×