Vai al contenuto
Ale1973Puff

Danno da infiltrazione d'acqua dal piano superiore - Secondo episodio in tre anni

Buongiorno,

 

circa tre anni e mezzo fa ho subito un danno al soppalco del bagno del mio appartamento causato dalla rottura di un tubo nel bagno dell'inquilino del piano superiore.

 

In quel caso venne il perito che stabilì una somma per il mio risarcimento, somma che fu ripartita fra l'amministrazione condominiale e quella personale dell'inquilino.

 

Tre mesi fa ci siamo trovati nella stessa situazione: di nuovo è piovuto nel soppalco del bagno allagandolo e causando nuovamente il danno al soffitto. In più rispetto alla scorsa volta mi ritrovo una macchia di umidità anche al di fuori del soppalco, vicino alla finestra, ed in un punto in cui si era andata accumulando l'acqua.

 

Vengo al punto: mi è stato detto di presentare un preventivo per la riparazione, ed il mio operaio mi ha fatto lo stesso, identico, prezzo del risarcimento avuto tre anni prima anche perchè il danno è equivalente.

 

Il perito inviato dall'amministrazione condominiale, invece, questa volta ha voluto fare storie come se non fosse proprio possibile richiedere quella cifra (parlando anche di "condensa" vicino alla finestra e non di muffa da umidità...ma quando mai), ed ha stabilito un risarcimento maggiore a colui che ha provocato il danno ed a me una cifra RIDICOLA.

 

Non aggiungo a tutto questo il fatto che ho dovuto buttare alcune cose personali che tenevo nel soppalco, ed anche che ho delle vecchie infiltrazioni di acqua, sempre causate dal solito condomino, anche in un'altra stanza (macchie gialle), ma per le quali non ho mai presentato lamentele per quieto vivere.

 

Consigli?

 

Grazie a chi risponderà

Buongiorno,

 

circa tre anni e mezzo fa ho subito un danno al soppalco del bagno del mio appartamento causato dalla rottura di un tubo nel bagno dell'inquilino del piano superiore.

 

In quel caso venne il perito che stabilì una somma per il mio risarcimento, somma che fu ripartita fra l'amministrazione condominiale e quella personale dell'inquilino.

 

Tre mesi fa ci siamo trovati nella stessa situazione: di nuovo è piovuto nel soppalco del bagno allagandolo e causando nuovamente il danno al soffitto. In più rispetto alla scorsa volta mi ritrovo una macchia di umidità anche al di fuori del soppalco, vicino alla finestra, ed in un punto in cui si era andata accumulando l'acqua.

 

Vengo al punto: mi è stato detto di presentare un preventivo per la riparazione, ed il mio operaio mi ha fatto lo stesso, identico, prezzo del risarcimento avuto tre anni prima anche perchè il danno è equivalente.

 

Il perito inviato dall'amministrazione condominiale, invece, questa volta ha voluto fare storie come se non fosse proprio possibile richiedere quella cifra (parlando anche di "condensa" vicino alla finestra e non di muffa da umidità...ma quando mai), ed ha stabilito un risarcimento maggiore a colui che ha provocato il danno ed a me una cifra RIDICOLA.

 

Non aggiungo a tutto questo il fatto che ho dovuto buttare alcune cose personali che tenevo nel soppalco, ed anche che ho delle vecchie infiltrazioni di acqua, sempre causate dal solito condomino, anche in un'altra stanza (macchie gialle), ma per le quali non ho mai presentato lamentele per quieto vivere.

 

Consigli?

 

Grazie a chi risponderà

Quando un perito effettua una valutazione che non soddisfa, è consigliabile far effettuare una controperizia da un altro tecnico abilitato, e se le due non collimano si va al contenzioso

Grazie Tullio Ts

 

Ma il fatto che ci sia un episodio precedente valutato in maniera completamente diversa non conta nulla?

 

Stesso posto, stesso danno (anzi oggi qualcosa in più) e valutazione circa sei volte inferiore??

Grazie Tullio Ts

 

Ma il fatto che ci sia un episodio precedente valutato in maniera completamente diversa non conta nulla?

 

Stesso posto, stesso danno (anzi oggi qualcosa in più) e valutazione circa sei volte inferiore??

Gli episodi precedenti potrebbero essere a favore del danneggiato, ma se il perito valuta il nuovo episodio in maniera inferiore che si fa?

Si deve contrastare con una controperizia e si va al contenzioso, non credo ci siano altre soluzioni.

×