Vai al contenuto
Cosetto76

Danno a seguito ristrutturazione

Ho recentemente ristrutturato il mio appartamento e il mio vicino di casa ha lamentato la rottura di alcune piastrelle del bagno causata dai miei lavori.

La ditta che ha eseguito i lavori aveva una copertura assicurativa e sono state avviate le pratiche di risarcimento.

 

Da qui in poi non ho più saputo nulla...fino a oggi.

Il perito ha fatto 2 sopralluoghi valutando il danno in 200 euro.

Il mio vicino incassa l'assegno, fa eseguire i lavori per rimettere a posto le piastrelle e seraficamente si presenta alla mia porta con una fattura di 340 euro chiedendo la differenza.

 

Premesso che chiamerò l'assicurazione per capire cosa sia successo...io sono tenuto a pagare eventuali franchigie o cose di cui l'assicurazione non ha tenuto conto?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

E' strano che il vicino abbia concordato con l'assicurazione la liquidazione del danno con l'assicurazione per poi chiedere misericordia ad altri.

 

Secondo il mio punto di vista non sei tenuto a pagare alcunché alla luce che titolare della copertura assicurativa era la ditta e non Cosetto76.

 

Comunque la ditta che ha eseguiti i lavori , titolare dell'assicurazione, è la sola abilitata ad interessarsi del caso in questione.

 

ntuf

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie Ntuf, infatti ho contattato la ditta perchè si informi presso l'assicurazione.

Mi ha detto che è già successo in passato e che di solito l'assicurazione si fa firmare una queitanza di pagamento dove si indica che con la liquidazione dell'importo nulla si potrà pretendere in futuro.

 

Quindi dovrei stare tranquillo: almeno spero! 🙂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

]

Salve ho fatto una ricerca su internet ed ho trovato la vostra mail e desidero

scrivere solo qualche domanda.

Ho un negozio di parrucchiere/estetetica sito su un condominio a perugia piano

terra, affianco alla mia attività e venuta da circa 1 anno una lavanderia self-

service LAVAPIU' causandomi i seguenti disturbi e danni.

1 Siccome dentro a questa lavanderia non ce nessuno si verifica

quotidianamente che i clienti sbattono la porta della lavanderia, essendo una

porta di ferro mi ha causato delle crepe sul muro confinante con essa, ho fatto

presente l'accaduto alla titolare della lavanderia ma non ha fatto nulla al

seguito rispondendo che la colpa era anche mia che i miei clienti fanno lo

stesso con la porta del mio locale ( cosa che non si e mai verificato ), tra

l'altro il vetro della porta della signora si e pure crepato in maniera

evidente per causa dei violenti sbattimenti della porta.

2 L'altro problema non da poco e il rumore che le lavatrici emettono quando

lavorano, premetto che l'orario della lavanderia e 06:00/23:00 ed e un continuo

rumore fastidioso che gli e sempre stato fatto presente alla titolare della

lavanderia rispondendo che avrebbe fatto delle modifiche al suo locale

(insonorizzare le pareti) ma ad oggi non ha fatto un bel NULLA, onestamente mi

sento presso in giro anche perché ho un attività anche io tra l'altro del mio

salone si fanno anche dei massaggi per quanto riguarda l'estetica, e i clienti

non sono per niente contenti di tutti questi rumori e onestamente sto notando

un calo delle prenotazioni.

Nel mese di maggio 2012 abbiamo fatto l'ultima assemblea ed io con altri 2

condomini abbiamo espressamente chiesto al amministratore di prendere

provvedimenti ma lui fa orecchie da mercante dicendoci che ci dobbiamo

rivolgere noi come persone fisiche ad un legale, e non il condominio.

Gentilmente se mi può aiutare in materia perché la situazione sta diventando

veramente molto sgradevole.

Distinti Saluti

Kico ERIS

 

kico eris

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Caro ErisKico,

Purtroppo trattasi di questione tra proprietà privata. L'amministrazione non ha alcun potere di intervenire in una questione privata.

Rivolgersi ad un legale sarebbe troppo costoso, per cui i solti che dovete spendere potreste usarli per risolvere il problema che è oggetto di disputa.

E' meglio un pessimo accordo che una causa vinta!

Chi è il proprietario della lavanderia?

Sei tu il proprietario del negozio di parrucchiere?

Questa questione va risolta bonariamente tra proprietari dei locali, casomai con la vostra partecipazione alle spese di riparazione.

Consiglio di non avventurarvi in spese legali , gli avvocati costano ed il tempo è danaro!

Se proprio non riuscite a mettervi d'accordo ultima soluzione effettivamente sarebbe rivolgersi ad un avvocato mentre la porta continuerà a sbattere ed il rumore continuerà a dare fastidio ai clienti.

Mi corre l'obbligo di ricordare che l'amministrazione deve prendersi carico delle parti comuni e , per legge, non deve intromettersi in risolvere questioni private.

 

ntuf

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×