Vai al contenuto
bignami71

Danni condominiali, polizza non copre perché non pagata!

Salve a tutti!

Ho da poco sostituito l'Amministratore in un Condominio. Dopo il passaggio di consegne, mi sono accorto che, oltre a molte situazioni nebulose, la polizza globale non era stata pagata, è scaduta da novembre 2013. Ho comunque visto che l'ex Amministratore da novembre 2013 ha effettuato molti pagamenti a fornitori, ma lasciando insoluta l'Assicurazione. Inoltre il conto corrente condominiale risulta pignorato! Quindi mi sono attivato per organizzare riunione condominiale per reperire fondi, aprendo nuovo conto corrente condominiale sul quale far confluire le rate e poter pagare prima di tutto l'Assicurazione scaduta.

 

Il caso ha voluto che il giorno dopo la riunione condominiale si sono verificati danni nel Condominio in seguito a rottura di un tubo, con allagamento di 4 appartamenti e relativi danni!

 

Ora mi chiedo ciò che posso fare, considerato che l'Assicurazione mi ha già comunicato che non coprirà i danni perché la polizza risulta insoluta!

 

Potete essermi d'aiuto?

Se non vi erano i fondi per potger pagare l'assicurazione quando hai preso il condominio la responsabilità non è tua.

Domanda? La convocazione per l'assemblea in cui segnalare ai condomini tutti questi problemi l'avevi già fatta prima del sinistro? Perchè se così non fosse qualcuno potrebbe accusarti di "chiudere la stalla quando i buoi son scappati".

Nella riunione condominiale è stato detto, tuttavia nel verbale vi è una descrizione generica che comprende anche l'assicurazione condominiale. C'è anche da dire che il precedente Amministratore nemmeno li aveva chiesti i soldi, mentre con questa ultima riunione ho presentato un preventivo per far fronte alle spese condominiali, comprensive della voce "polizza fabbricato".

E che vorresti fare???

SE il tubo è condominiale si ripartisce la riparazione e i danni fra tutti i condomini.

SE il tubo è privato si arrangia il proprietario verso cui dovranno rivalersi gli altri colpiti.

 

Non ci sono questioni di stalle e buoi...l' amministratore non ha colpe salvo abbia raccolto i fondi per stipulare la polizza 6 mesi fà.

 

Certo che "infilarsi" in un Condominio dove hanno pignorato il c/c ...significa partire premuniti e non allo sbaraglio.

Se ci sarà manovra (ex amministratore solvente) e si potrà dimostrare che il mancato pagamento della polizza fu dovuto a colpa del medesimo e non a ragioni diverse (controlli bene.... ad es. tutti avevano corrisposto le quote?), si potrebbe prospettare una responsabilità del professionsta; provate a chiederne conto allo stesso, diversamente dovreste ricorrere alla Giustizia (soppesare vantaggi/svantaggi in funzione dei danni conseguiti e dei costi/tempi di giustizia)

×