Vai al contenuto
sardus

CU vs 770 + ravvedimento per omessa dichiarazione 770

Ciao a tutti, chiedo anticipatamente scusa se la mia domanda risulterà ai più "banale" ma temo di aver fatto un errore con le dichiarazioni dell'anno scorso e non vorrei aggiungere errore ad errore.

 

Chiedo quindi se quanto ho capito è corretto (pago fornitori del ns condominio con RA 4%):

- nel CU vanno inseriti gli importi (imponibile al fornitore e r.a. all'erario con F24) prendendo come riferimento la data di pagamento/versamento (tra 1/1 e 31/12 dell'anno precedente), quindi potrebbe risultare una r.a. "superiore" al 4% dell'imponibile se fosse inclusa ad es. una r.a. versata a gennaio per un pagamento di dicembre

- nel 770, in particolare nel quadro ST, vanno inseriti i dettagli delle r.a. che hanno come periodo di riferimento (pagamento fattura al fornitore) l'anno cui fa riferimento la dichiarazione (quindi potrebbe essere inclusa una r.a. pagata a gennaio dell'anno in cui si sta effettuando la dichiarazione)

 

Ulteriore domanda: come ravvedo l'omessa presentazione del 770/2017, fermo restando che i versamenti delle r.a. sono corretti?

 

grazie per l'aiuto

Nelle istruzioni della CU relative alla "Ritenute a titolo d'acconto" è riportato "Nel punto 9 va indicato l’importo delle ritenute d’acconto operate nell’anno". E' quell'"OPERATE" che mi confonde: vuol dire EFFETTIVAMENTE versate (quindi guardo la data F24) o RIFERITE ad un pagamento effettuato nell'anno cui la CU si riferisce?? Io presumevo e ho sempre operato con il secondo criterio.

Ciao a tutti, chiedo anticipatamente scusa se la mia domanda risulterà ai più "banale" ma temo di aver fatto un errore con le dichiarazioni dell'anno scorso e non vorrei aggiungere errore ad errore.

 

Chiedo quindi se quanto ho capito è corretto (pago fornitori del ns condominio con RA 4%):

- nel CU vanno inseriti gli importi (imponibile al fornitore e r.a. all'erario con F24) prendendo come riferimento la data di pagamento/versamento (tra 1/1 e 31/12 dell'anno precedente), quindi potrebbe risultare una r.a. "superiore" al 4% dell'imponibile se fosse inclusa ad es. una r.a. versata a gennaio per un pagamento di dicembre

- nel 770, in particolare nel quadro ST, vanno inseriti i dettagli delle r.a. che hanno come periodo di riferimento (pagamento fattura al fornitore) l'anno cui fa riferimento la dichiarazione (quindi potrebbe essere inclusa una r.a. pagata a gennaio dell'anno in cui si sta effettuando la dichiarazione)

 

Ulteriore domanda: come ravvedo l'omessa presentazione del 770/2017, fermo restando che i versamenti delle r.a. sono corretti?

 

grazie per l'aiuto

Per poter usufruire del ravvedimento e pagare la sanzione di soli € 25,00, il 770/2017 doveva essere presentato entro il 29/01/2018 (90 gg dopo la scadenza della presentazione, il 31.10.17).

Ora puoi solo fare una tardiva presentazione, entro il termine di invio del 770/2018; le sanzioni, se le ritenute sono tutte versate, vanno da un minimo di € 150,00 (solitamente applicato) ad un massimo di € 500,00. Le sanzioni ti arriveranno dall'AdE.

Per Cu e 770: regola generale è che sono da indicare nelle due denunce i redditi (chiamiamoli imponibili) pagati nel 2017 (indipendentemente dalla data di emissione della fattura del fornitore), per i quali sono state pagate le relative ritenute con anno di riferimento, su F24, 2017. Quindi, imponibile e ritenuta vanno di pari passo, l'imponibile indicato se moltiplicato per il 4% ti da la cifra della ritenuta indicata in CU e poi, indicata nel dettaglio nel 770.

Ovviamente, se a gennaio 2018 hai pagato una ritenuta con anno di riferimento 2017 entrerà sia in CU che nel 770. Spero sia chiaro....

Grazie Daniela, allora la mia interpretazione "abituale" era corretta, e altrettanto la CU presentata. Quel termine OPERATE nelle istruzioni mi ha fatto inutilmente impensierire...

 

X 770 pazienza, pagherò la mia sbadataggine :-(

Be'.....il 100% non esiste in natura 💪

×