Vai al contenuto
letizia9

Crollo soffitto di ppartamento anni '60

Buongiorno a Tutti. e grazie a coloro che interverranno.

due giorni fa, presso l abitazione di mia zia, è crollato parte di un soffitto.

 

( fortuna ha voluto che fosse nella camera a fianco )

Intervenuti i vigili hanno transennato la stanza ( camera da letto ) e a mia zia è stato dato un foglio da firmare Ove la si invita a NON entrare nella stessa.

La domanda è :

COME SI DEVE COMPORTARE LA PROPRIETARIA ?

 

CHI DEVE INTERVENIRE E COME ?

 

sembrano domande banali ma non so se incominciare dall aministratore, da un perito che valuti se è solo intonaco o casa..., da un avvocato..

 

Grazie

Buongiorno a Tutti. e grazie a coloro che interverranno.

due giorni fa, presso l abitazione di mia zia, è crollato parte di un soffitto.

 

( fortuna ha voluto che fosse nella camera a fianco )

Intervenuti i vigili hanno transennato la stanza ( camera da letto ) e a mia zia è stato dato un foglio da firmare Ove la si invita a NON entrare nella stessa.

La domanda è :

COME SI DEVE COMPORTARE LA PROPRIETARIA ?

 

CHI DEVE INTERVENIRE E COME ?

 

sembrano domande banali ma non so se incominciare dall aministratore, da un perito che valuti se è solo intonaco o casa..., da un avvocato..

 

Grazie

Io comincerei con un perito che chiarisca qual'è la causa.

 

Per esempio, al piano di sopra, potrebbero aver fatto dei lavori o potrebbe esserci una perdita che ha indebolito il soffitto.

 

Poi si chiarirà la responsabilità.

Il perito lo chiedo all aministratore o me lo cerco io ? Un muratore non credo .

 

cerco un ingegnere ?

Grazie di cuore Mosquiton.

Io comincerei con il coinvolgere immediatamente l'amministratore, perchè il fabbricato potrebbe essere assicurato. Mi pare di capire che abbia ceduto l'intonaco e che il solaio sia integro. La cosa non pare grave, sebbene possa essere pericolosa. Nel caso in cui l'immobile non sia coperto da assicurazione e non siano stati fatti dei lavori di ristrutturazione nelle unità immobiliari adiacenti che possano in qualche modo aver agevolato il crollo, provvederei a far intervenire qualcuno per verificare la stabilità dei soffitti di tutte le stanze.

[ATTACH]1763[/ATTACH]

Questa è l immagine del danno.

 

E' arrivato il perito dell assicurazione condominiale.

 

Dopo una settimana, TELEFONICAMENTE, e non per iscritto, comunica che NON essendoci tracce di acqua e quindi no perdite, il danno , per cause che sono attribuibili a non si sa cosa ( allo spirito santo puo' essere una ipotesi di lavoro ? ) le spese saranno tutte a carico nostro.

 

Vi chiedo :

 

a. Esigo una risposta scritta da parte della assicurazione. é legittimo ?

 

b. sono fotografie di bassa qualità ma è evidente che non è SOLO l intonaco ad essere caduto. E' fanatascientifica l ipotesi che ci possa essere quantomeno un concorso di responsabilità tra noi e i proprietari del piano superiore ? Non essendo solo l intonaco interessato ma parti comuni ( il massetto ) ?

Grazie a coloro che avranno la pazienza di rispondere.

 

- - - Aggiornato - - -

 

Ps. Grazie alla redazione cosi sollecita nel ripristinare foto.

22528071_10212652048529387_575816816502842315_n (1).jpg

[ATTACH]1763[/ATTACH]

Questa è l immagine del danno.

 

E' arrivato il perito dell assicurazione condominiale.

 

Dopo una settimana, TELEFONICAMENTE, e non per iscritto, comunica che NON essendoci tracce di acqua e quindi no perdite, il danno , per cause che sono attribuibili a non si sa cosa ( allo spirito santo puo' essere una ipotesi di lavoro ? ) le spese saranno tutte a carico nostro.

 

Vi chiedo :

 

a. Esigo una risposta scritta da parte della assicurazione. é legittimo ?

 

b. sono fotografie di bassa qualità ma è evidente che non è SOLO l intonaco ad essere caduto. E' fanatascientifica l ipotesi che ci possa essere quantomeno un concorso di responsabilità tra noi e i proprietari del piano superiore ? Non essendo solo l intonaco interessato ma parti comuni ( il massetto ) ?

Grazie a coloro che avranno la pazienza di rispondere.

Il danno è piuttosto grave ... e avrebbe anche potuto ferire qualcuno in modo grave. Sicuramente chiederei all'assicurazione, dal momento che è venuto un perito, di inviare quanto anticipato telefonicamente anche per iscritto.

Credo di poter dire che l'amministratore se ne stia lavando le mani (è così?) stante il suo silenzio, ma dovrebbe essere coinvolto nella questione visto che la cosa potrebbe riguardare la staticità del fabbricato.

Se comunque non dovesse fare nulla, a questo punto io pagherei un perito per capire quali siano le cause e di chi siano le responsabilità, come diceva Mosquiton al post #2. Solo dopo la perizia sarà più chiaro il da farsi.

Bilbetto, come ringraziarla ?

 

Ne approfitto se Vi chiedo dove individuare un perito ? Un ingegnere edile immagino.

Sfondellamento del solaio.

 

Quello di sopra ha posato un nuovo pavimento su quello vecchio in graniglia di marmo. Poi ha comprato nuovi e grandi mobili e assieme a problemi strutturali dello stabile è accaduto il guaio....

Bilbetto, come ringraziarla ?

 

Ne approfitto se Vi chiedo dove individuare un perito ? Un ingegnere edile immagino.

Non mi devi ringraziare, mi piace il mio lavoro e se posso dare una mano lo faccio sempre molto volentieri ... mi fa stare bene. Per il perito sarebbe bene, come hai correttamente detto, contattare un ingegnere edile specializzato. Prova a chiamare qualche associaziome (Anaci per esempio). Vedrai che spiegando il probema ti sapranno indicare qualche professionista a cui rivolgersi.

×