Vai al contenuto
gois

Credito debito non ci capisco nulla

VILLETTA SU 2 PIANI

 

PIANO TERRA DI PROPRIETA' DI ROSA

PIANO 1 DI PROPRIETA DI MARIO

 

Mario nel 1980 rifa il tetto e sostiene tutte le spese per 100.000 euro (cifra di fantasia) rosa non ha soldi e non paga...

 

NEL 2010 MUORE MARIO ED EREDITA l'appartamento piano primo Luigi FIGLIO UNICO DI MARIO)

 

nel 2017 MUORE ROSA ( LASCIA TESTAMENTO APPARTAMENTO AL PINAO TERRA 50% A LUIGI E 50 % AD MEVIO.

 

ORA MEVIO VUOLE VENDERE A LUIGI, (RICONOSCE IL DEBITO PER IL TETTO ORMAI PRESCRITTO) MA DICE:

 

Carlo Luigi, tu hai ereditato il 50% dell'appartamento di rosa, ed anche io, quindi se il debito iniziale era 100.000 euro..

 

50.000 facevano capo a tuo padre del piano primo (MARIO) e 50.000 della ROSA sono da dividere tra noi due 25.000 io MEVIO e 25.000 tu LUIGI...

 

secondo voi è corretto, oppure a MEVIO comunque ha un debito di 50.000??

 

Io mi ci perdo

 

grazie

il problema è che i condomini rispondono in solido e quindi Mevio ha di fatto un debito di 50.000 (25.000 le dovrà pagare lui e 25.000 deve richiederle a Luigi)

Alla fine dei conti Mevio deve 25000 euro a Luigi (erede di Mario ). I 50000 euro sono un debito della comunione (Mevio e Luigi eredi di Rosa ).

i 25000 euro che deve Luigi (in qualita' di comunista erede di Rosa)si compensano con i 25000 che Luigi (in qualita' di erede Mario ) deve ricevere

Alla fine dei conti Mevio deve 25000 euro a Luigi (erede di Mario ). I 50000 euro sono un debito della comunione (Mevio e Luigi eredi di Rosa ).

i 25000 euro che deve Luigi (in qualita' di comunista erede di Rosa)si compensano con i 25000 che Luigi (in qualita' di erede Mario ) deve ricevere

Peppe non ho capito perché la reputazione negativa.

In ogni caso, di fatto compensandosi, non c'è più nessun debito.

Ho semplicemente messo la faccetta perché faceva sorridere il racconto, sembrava un quiz di logica...non sicuramente per schernire nessuno.

Se un utente appena iscritto e non certamente un professionista del settore non può fare un'innocua battuta , buono a sapersi

×