Vai al contenuto
garmik63

CPI Box - Ripartizione delle spese

Buongiorno, il nostro condominio ha nel seminterrato una corsia box ( 15 in totale) a cui si accede esclusivamente da una rampa di accesso ed essendo stato costruito nel 1982 si è reso necessario fare i lavori per l'ottenimento del certificato di prevenzione incendi.

 

Il nostro amministratore ha ripartito le spese nel seguente modo:

 

- ai soli box con il criterio dei millesimi di proprietà è stata addebitata la tinteggiatura della corsia box, l'installazione degli estintori, della segnaletica e la realizzazione di un impianto semaforico per un importo di circa € 4500,00

- a tutti i condomini e box con criterio dei millesimi di proprietà è stata addebitata la realizzazione delle opere di pannellatura effettuate alle pareti divisorie tra box e box per circa € 20000,00

La motivazione addotta dall’amministratore per cui le spese sono state suddivise anche tra i condomini ( molti di questi non proprietari di box) è stata che i box essendo sotto il palazzo fanno parte delle fondazioni e di conseguenza sono da considerarsi parte comune.

Il nostro regolamento condominiale nella capitolo relativo alle parti comuni recita quanto segue:

 

LA PROPRIETA' COMUNE

Sono di proprietà ed uso comune a tutti i condomini, proprietà ed uso comune che devono intendersi indivisibili ed irriducibili, tutte quelle parti: locali, impianti dell'edificio che in base agli atti di acquisto non risultino di proprietà singola ed individuale di un condomino o della Società Costruttrice.

Specificatamente sono di proprietà comune:

- le fondamenta e tutte le altre opere destinate a dare stabilità al fabbricato: i muri maestri, i pilastri, gli architravi necessari alla statica dell'edificio, tutti i muri d'ambito perimetrale, i muri dei vani scala ed il tetto ricoprente l'edificio

- l'androne, le scale, gli anditi, le finestre, le opere decorative, gli infissi, gli impianti ed i serramenti che trovansi in tali parti. E' considerato bene comune dei condomini anche l'estetica delle facciate in ogni loro parte, anche se di proprietà esclusiva come balconi, infissi, ringhiere e persiane

 

Alla luce di quanto esposto, la domanda è la seguente:

 

E' corretto il criterio adottato dall'amministratore per la ripartizione delle spese per l'ottenimento del certificato di prevenzione incendi destinando tali spese in parte anche ai condomini ?

 

Sul vostro sito ho letto che le spese ordinarie e straordinarie dei box sono da addebitarsi ai proprietari dei box, ma nel caso in cui lo stabile sia stato costruito in conformità della legge Tognoli le spese vanno addebitate anche ai condomini.

Se ho ben capito si è conformi alla legge Tognoli se i box sono sotto il livello campagna (che presumo sia l’equivalente di piano strada).

Nel nostro caso i box avendo una grata di ventilazione nella parte alta della parete verticale sporgono oltre il piano strada ( il soffitto si trova oltre il piano strada)

E’ corretto pensare che non sono conformi alla legge Tognoli ?

 

Grazie

Dalla tua esauriente esposizione si evince che il calcolo dell'amministratore circa la ripartizione delle spese potrebbe essere "errato".

 

Sappiamo bene che i muri e le fondamenta dell'edificio possono essere "parti comuni", non certo le unità definite "pertinenze" come normalmente sono i box e le autorimesse, anche se poste nel sottosuolo dell'edificio.

 

Nel vostro caso il principio da assumere è il 3° comma dell'art. 1123 del c.c.

 

I riferimenti circa i muri perimetrali e fondamenta li trovi al "solito" link:

 

http://www.condomini.altervista.org/MuroPerimetrale.htm

 

La Legge 24 marzo 1989, n. 122 (cd. Legge Tognoli) è stata modificata più volte, meglio riferirsi al T.U. EDILIZIA.

 

Leggi anche:

 

http://www.condomini.altervista.org/Antincendio.htm

Anche secondo me non è "corretto" il ragionamento fatto dal tuo amministratore se così descritto.

Io ho letto un vademecum prodotto dall'ANACI che teorizzava la divisione per millesimi di proprietà di tutte quelle opere atte a proteggere l'edificio da un incendio in quanto di interesse generale per la protezione dell'edificio agli incendi. Ho riassunto visto che vado a memoria.

Mentre consigliava di dividere per tabella apposita per autorimessa quelle spese che non contribuiscono alla protezione dell'edificio.

Il costo del CPI invece lo dividevano per tutti.

 

Ergo, questa discussione è molto interessante...

×