Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
Pelle1974

Costruzione terrazzo su servitù di passaggio

Buongiorno a tutti.

Abito in una casa a schiera composta da sei unità.

L' unico ingresso in comune è quello per accedere ai garage (piano interrato) dove ogni unità abitativa è anche proprietaria (per la propria fetta) dell' aerea comune con servitù di passaggio.

Questa zona in comune ad oggi è aperta, parlando con il mio geometra mi disse che con il piano casa avevo la possibilità di realizzare una terrazza sulla fetta di mia proprietà (zona comune) lasciando la servitù di passaggio (ovviamente andrei a limitare l' altezza a 250cm).

Sempre su consiglio del mio geometra non ho avvisato i vicini che avrei presentato tale richiesta in Comune perchè a suo dire non c'era nessun problema.

A 20 gg dalla presentazione di tale progetto il Comune ha inviato a/r ai vicini dicendo che avevano 10gg di tempo per presentare osservazioni o opposizioni..

Quindi? Cosa mi sucedde? Mi salta il progetto?

Ho già parlato con i vicini e sono tutti d'accordo tranne uno.

Basta una sola persona o ci vuole la maggioranza assoluta?

Vi ringrazio anticipatamente

ciao

Stefano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

a mio avviso il problema risiede in questo

......lasciando la servitù di passaggio (ovviamente andrei a limitare l' altezza a 250cm).

ossia sarebbe una limitazione di servitù, almeno per chi abita dopo di te e vi passa sotto.

 

Sempre su consiglio del mio geometra non ho avvisato i vicini che avrei presentato tale richiesta in Comune perchè a suo dire non c'era nessun problema.

A 20 gg dalla presentazione di tale progetto il Comune ha inviato a/r ai vicini dicendo che avevano 10gg di tempo per presentare osservazioni o opposizioni..

Quindi? Cosa mi sucedde? Mi salta il progetto?

Ho già parlato con i vicini e sono tutti d'accordo tranne uno.

Basta una sola persona o ci vuole la maggioranza assoluta?

direi che il tuo geometra ti ha mal consigliato .....ora lui cosa dice ?????

Ha titolo o diritto chi vede la servitù limitata, ossia come ti dicevo, chi vi passa sotto per giungere alla sua proprietà.....in altri termini il proprietario maggiormente interessato / danneggiato.

Se pone il suo veto ha titolo per farlo.

Sono sempre curioso di sapere cosa dice il tuo geometra in tal senso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Il mio geometra mi diceva che non c erano problemi perché era con il piano casa. Come dice te mi ha consigliato male. Parlato con il vicino e cmq mi avrebbe negato di farlo. Alla fine ho capito che é solo x invidia perché la mia casa acquisterebbe di valore.

Ma dico io basta che uno si opponga per far saltare il tutto? Tutti gli altri mi hanno dato il benestare.

Posso attivarmi con avvocati o altro per procedere?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

La questione non è > basta che uno si opponga per far saltare il tutto .....la questione /problema risiede nel fatto che e' una limitazione di servitù.

La questione condominiale in questo non centra.

Attivarsi con avvocato? Tentar non nuoce ma non ci investirei molte speranze.

 

In merito a consigli geom. visto come stando andando le cose le conclusioni le puoi trarre da te......

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ho tratto le conclusioni e come..

..quindi il problema più grande è la limitazione della servitù di passaggio?

Ho guardato in rete ma da nessuna parte c'è riferimento alle altezze sulla servitù di passaggio; ovviamente ci sarebbe cmq una limitazione sull' altezza che da cielo aperto si passerebbe a 250cm ma visto che serve per accedere con le auto non vedo il problema.

A questo punto dovrò prendermi un' avvocato per vedere se c' è cmq la possibilità di farlo.

Ovviamente dico questo perchè non conosco le regolamentazioni sulla servitù di passaggio,

volevo capire da voi se avete già qualche esperienza similare e se ci sono soluzioni a questo..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ho guardato in rete ma da nessuna parte c'è riferimento alle altezze sulla servitù di passaggio;

non sapevo che la rete fosse vangelo!!!

 

ovviamente ci sarebbe cmq una limitazione sull' altezza che da cielo aperto si passerebbe a 250cm ma visto che serve per accedere con le auto non vedo il problema.

e chi ti dici che serve solo come transito di auto, vuoi sindacare sulle intenzioni degli altri, immediate e future.

se chi dovrebbe passarci sotto, per fare un esempio > decide di ristrutturare casa, un bel giorno arriva un furgone/camion carico di attrezzature giunto davanti casa tua cosa fa ?

scarica le attrezzature e le fa passare portandole a braccia !?

 

delle soluzioni architettoniche ci sono, ma implicano comunque il beneplacito degli aventi diritto.....con le soluzioni che ho in mente, però, si ridurrebbe o annullerebbe completamente il disagio.

 

Il tratto di passaggio che diventerebbe di altezza di 2.50 m quanto è lungo ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Il tratto è lungo 13.80m

 

Se hai delle soluzioni sono ben accette.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Il tratto con una lunghezza di 13.80 m è cosistente .....e tu pretendi che le persone passino per una lunghezza di 13.80 avente altezza 2.50 m ......

 

Se hai delle soluzioni sono ben accette.

Ovvio che le accetti......tanto non costano nulla !!!!

 

Le soluzioni chiedile al tuo tecnico geometra.

Mi togli una curiosità: perché ti sei affidato ad un geom e non ad un tecnico più qualificato come un Ingegnere oppure un Architetto ?

Lasciami indovinare, perché ti costava di meno.....giusto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ma come ti permetti???

Vado a lesinare??

Il mio amico è geometra ma lavora in uno studio e il suo ingegnere ha progettato la struttura in acciaio con rivestimento in wpc.. le altezze sono quelle visto che l' accesso alla terrazza sarebbe dalla cucina.

Ovvio che le accetti......tanto non costano nulla !!!!

Ma cosa dici????

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

le verità sono sempre scomode .......

 

....... parlando con il mio geometra mi disse che con il piano casa avevo la possibilità di realizzare una terrazza sulla fetta di mia proprietà (zona comune) lasciando la servitù di passaggio (ovviamente andrei a limitare l' altezza a 250cm).

Sempre su consiglio del mio geometra non ho avvisato i vicini che avrei presentato tale richiesta in Comune perchè a suo dire non c'era nessun problema.

Il mio geometra mi diceva che non c erano problemi perché era con il piano casa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Le verità sono sempre scomode ....... liberano tanta rabbia covata dentro ed ora tu ne ha tanta di rabbia, ma proprio tanta.

- progetto strutture

-presentazione di pratica al comune

 

per cosa ? >>>> per un nulla di fatto !

Senza riuscire a fare il tuo bel terrazzino !

 

Tu "" stai cosi bene "", che hai sentito l'esigenza di chiedere in un forum .......

 

Ed è stato proprio il forum che ti ha aperto gli occhi, facendoti vedere la realtà …… hopsss l’ho fatto IO!

E io sarei quello che non sta bene …….

Le persone non vedono ad un palmo dal loro naso, e tu non ti esimi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Tu non mi hai per niente aperto gli occhi proprio per nulla, non ti sopravvalutare.

Accetto i consigli ma non accetto la TUA arroganza dove tiri conclusioni che non hanno nessun senso di esistere tutto qui.

 

Non covo nessuna rabbia, se non lo posso fare non lo faccio punto mica mi devo rovinare la vita.

Cercavo solamente consigli.

Non accetto le tue supposizioni da sacente, te di me non sai nulla.

"Lasciami indovinare, perché ti costava di meno.....giusto."

Non accetto affermazioni in questi toni punto.

Buona continuazione ingegnere

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Dire che ti si sono stati parti gli occhi non significa sopravalutarsi, ma significa evidenziare uno sto di fatto!

Se poi già sapevi ed eri a conoscenza del problema .....qui lo abbiamo confermato e ribadito.

Ma resta sempre L’EVIDENZA che ne sei venuto a conoscenza dopo, a pratica edilizia presentata o pure questo particolare non di poco conto ti è estraneo.

 

Quando si scrive in un forum, se ne accetta consigli e indicazioni derivanti da competenza altrui, e in questo pacchetto fa parte anche arroganza, supposizioni e conclusioni e quant'altro TU abbia potuto percepire.

 

Questa SI che è una dimostrazione di modestia

..... te di me non sai nulla.

Come a dire "tu non sai chi sono io"

Buona continuazione .......

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Non sai nulla di me, non è modestia è solo una costatazione, una verità.

Non metto in dubbio le tue competenze ma fermati a quelle (se vuoi essere costruttivo) e limita le considerazioni/supposizioni personali.

Ci sono persone che non hanno le tue competenze nella materia specifica e si affidano in buona fede a professionisti (o presunti tali a questo punto).

Questo è quanto.

Non è nelle mie corde essere polemico e non capisco veramente perchè tu sia andato a fare considerazioni ti tutt'altro genere rispetto il post.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Le considerazioni fanno parte del " gioco " e nello specifico seguono il contesto della problematica. Le puoi non accettare ma ne fanno parte. Chi scrive qui non ha bisogno di essere ipocrita ne' di accattivarsi le tue simpatie, e io meno di tutti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Capisco ma non sono d' accordo.

Vedi scrivi ancora cose senza senso "accattivarsi le tue simpatie" veramente faccio fatica a capire come vivi questo forum..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Secondo me questo forum ti prende male,

stai sereno take it easy..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Sono sempre sereno e calmo, non è questione di come mi prende il forum ma come tu interpreti, o meglio di quello che comprendi.

Stai da un pezzo a giudicare ma annoti solo le considerazioni altrui, benché in linea con la problematica .

Vuoi venire a dare lezioni di forum, tanto tu ne sei assiduo veterano.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

No no ci mancherebbe non mi permetterei mai a un veterano come te.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

In tutta questa faccenda c'è qualcosa che mi sembra non sia stato ancora considerato.

Da quello che leggo sembra che l'area su cui insisterebbe il nuovo terrazzo non sia di proprietà esclusiva del realizzatore ma di proprietà comune. Quindi il terrazzo andrà ad insistere su un'altra proprietà, anche se ne è comproprietario Pelle.

Ciò non è possibile senza il consenso di tutti in quanto i diritti di proprietà si estendono anche allo spazio soprastante l'area. Di fatto l'art. 840 C.C., ultimo capoverso, dispone che la facoltà di immissione sulla colonna d'aria sovrastante la proprietà è consentita solo se tale proprietà non ha interesse ad escluderla. Quindi per costruire un terrazzo a soli cm. 250 sopra la proprietà, occorre il consenso di TUTTI i comproprietari e non solo di Pelle.

Giusto anche il comportamento del Comune che ha ravvisato una non esclusiva titolarità dell'area su cui insiste il terrazzo e quindi ha richiesto il consenso ai legittimi proprietari.

 

Ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie Meri per aver riportato la discussione sul merito.

L'area dove verrebbe costruita la terrazza è di mia proprietà e c'è servitù di passaggio agli altri condomini.

Abito in un complesso di 6 case a schiera (io abito nel primo lotto) quindi gli altri 5 proprietari hanno la servitù di passaggio per accedere ai loro garage.

La limitazione sta nel fatto che andrei a limitare l' altezza ai loro garage nell' altezza di 250/260cm.. mentro ora è tutto aperto.

Il comune una volta ricevuto il progetto di questi lavori ha avvisato gli altri proprietari se avevano osservazioni oppure obiezione a quest' opera.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ho letto velocemente e non tutto e quindi avevo capito che si trattava di area comune.

Penso quindi che occorra partire dall'uso potenziale che viene fatto in base alla servitù su tale area.

Secondo me sia che si tratti di uso solo pedonale che carrabile occorre stabilire quali siano le altezze minime previste dalle normative e dagli strumenti urbanistici locali, indipendentemente che si tratti di area ad uso privato o pubblico.

Supponiamo che in tale area sia consentito il transito a qualsiasi tipo di veicolo, purché non in condizioni di eccezionalità, è evidente che per non diminuire la servitù occorre garantire il minimo previsto per il transito dei veicoli dettato dal combinato disposto tra il punto 2.2 del D.M. 4 maggio 1990 ribadito al punto 4.1.1. del D.M. 5 novembre 2001, (5,0 mt per i veicoli e 2,50 per i pedoni) e l'art. 66 comma 5° del D.P.R. 495/92. Sotto tali parametri è evidente che la servitù cambierebbe.

Se le normative locali stabiliscono altezze superiori occorrerà prendere a riferimento quelle.

 

Ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Se le normative locali stabiliscono altezze superiori occorrerà prendere a riferimento quelle.

come ben sappiamo le norme locali al più possono eguagliare le disposizioni di quelle generali, ma mai ridurne le entità delle previsioni.

Se poi a livello locale sono assunte altezze superiori saranno da rispettare quelle

 

Sotto tali parametri è evidente che la servitù cambierebbe.

a mio avviso cambierebbe comunque, a prescindere dalle altezze eventualmente regolarizzate.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×