Vai al contenuto
Ciuck

Costruzione di ascensori esterni, niente DIA nei cantieri poco recintati

Nel mio supercondominio stanno facendo dei lavori straordinari per costruire in alcune palazzine degli ascensori esterni.

Nei cantieri non è affisso alcuna DIA né cartelli di segnalazione pericolo e questi sono recintati solo da traverse ricoperte di nastri bianco rossi o neanche quelli, permettendo a chiunque di avvicinarsi ai ponteggi o ai materiali edili lasciati vicino ai cantieri dei pozzetti dei montacarichi esterni.

In questo caso è normale che non ci sia alcun cartello di segnalazione pericolo o la domanda di inizio lavori? L'amministratore che ha autorizzato i lavori, anche se sa chi è la ditta edile, non dovrebbe richiedere la messa in sicurezza dei cantieri?

Grazie

Invia un telegramma all'amministratore e diffidalo a porre in essere, come responsabile del procedimento (committente delle opere) ogni cautela necessaria a tutelare i condomini dai rischi indotti dalla presenza di un cantiere condotto in dispregio delle norme sulla sicurezza. Ovviamente minacciando di interessare l'ASL e e tutti gli altri ENTI interessati (ISPETTORATO DEL LAVORO, COMUNE), in caso di inadempienza.

Ma un telegramma è pari a una raccomandata A/R? Provvederò, l'unica cosa è che poi non vorrei risultare l'unico che su tutti i condomini gli da contro mentre gli altri che gli sono già contro si nascondano.

Non trovo che sia da esaltare la contrarietà, ma al quiescere e al cincischiare, di trovarsi contro la propria coscienza a fronte di qualcosa che non è regolare e potenzialmente pericoloso.

Sono certo che al momento fugge quanto riporta l'art. 40 del c.p., ma rammentandolo sono altresì certo che dopo 2 secondi ci si può ampiamente buggerare di cosa facciano o pensano altri.

Telegramma e raccomandata alla francese (stesso foglio piegato in tre parti..). Meglio abbondare che deficere..🙂

×