Vai al contenuto
stefy2008

Costruzione abusiva su mio terreno - credo ma come potevo vigilare su quel terreno che non vedo e non ho accesso praticabile?

salve, ancora su una costruzione abusiva su terreno di mia proprietà fatta ABUSIVAMNTE da un vicino approfittando che questa piccola parte di terreno era praticamente per me impossibile da vedere e raggiungere.

Il terreno è una chiostra sul retro di alcuni fabbricati fa parte di un lotto di circa 2000 mq di mia proprietà ma quella chiostra è praticamente chiusa e non visibile dal resto del mio terreno, approfittando di questo, i proprietari del piano terreno di una edifico confinante, hanno aperto abusivamente una porta sul loro muro di confine per accedere sul mio terreno e hanno realizzato (abusivamente senza autorizzazioni del Comune ) un piccolo vano, loro vanno dicendo che è stato realizzato circa 20 anni fa, io non credo, ma può essere, circa 3 anni fa hanno accatastato il volume abusivo a loro nome e successivamente lo hanno venduto ad un turista ignaro (tramite agenzia immobiliare!) il quale, credendolo di sua proprietà, un anno fa ha messo esternamente su questo piccolo terreno (circa 15 mq) un lavello in porcellana, la bombola del gas ecc.

Un mese fa, un'altro geometra, passando da un finestrino di un'altro fabbricato tramite uno scannafosso tra la montagna e il fabbricato per mettere i confini di un'altro vicino si accorgeva dell'abuso, avvertiva me e il geometra che aveva accatasta l'abuso (un giovane geometra parente dei confinanti realizzatori dell'abuso) cosa dovrei fare per tutelarmi e non passare da fesso, per legge sono potrei essere anche denunciato come responsabile dell'abuso...credo! ma come potevo vigilare su quel terreno che non vedo e non ho accesso praticabile? è regolare che uno apre una porta sapendo di sconfinare su altra proprietà si impossessa di questa e dopo 20 anni può usucapirla?

Circa la datazione prova a visualizzare su google heart cose è accaduto sul tuo lotto gli ultimi 12 o 13 anni. Certo che non è regolare quello che hanno fatto, ma se non trovi un accordo risarcitorio, , visura e planimetria catastale alla mano, devi passare per forza da un legale.

Ovviamente tutto quanto è stato fatto non poteva assolutamente essere fatto!

 

successivamente lo hanno venduto ad un turista ignaro (tramite agenzia immobiliare!)

Hanno venduto ??? ma mi chiedo questo ambiente di 15 mq dove si trova, in uno stato del terzo modo.....il notaio non ha verificato il titolo di provenienza ossia l'assenza di questo.

Come ha potuto rogitare .....non ha fatto i dovuti controlli.

 

Ma poi quei 15 mq se non erano accessibili, l'acquirente cosa se ne fa ...............

x GIME, avevo già provato a fare una visualizzazione su google heart, ma non si vede niente, inoltre questo ripostiglio è al piano terreno, mentre al piano secondo (quindi sopra questo abuso) un mio zio, aveva realizzato un bagno in aggetto sul mio terreno circa 40 anni fa e lo abbiamo regolarizzato con i miei cugini proprio un mese fa, ma questi sono miei cugini e io avevo permesso loro di fare sulla mia area questo bagno, ma a questi "signori" del piano terra chi li conosce? non avevo mai dato nessuna autorizzazione, hanno approfittato che nessuno poteva vedere per aprirsi "abusivamente" una porta e realizzare il ripostiglio.

 

x Marcanto,non era accessibile ne da me "legittimo proprietari" (avrei dovuto realizzare un ascensore) ne dal confinante, infatti non esistevano aperture, ma una volta creata (abusivamente) l'apertura nel muro del fabbricato a confine, hanno avuto accesso al mio terreno senza essere visti da nessuno, neppure dai vicini perché su quella chiostra non vi erano finestre neppure dai fabbricati confinanti.

Evidentemente né il notaio, né l'agenzia immobiliare hanno fatto i controlli, credo che l'acquirente potrebbe in questo caso invalidare l'atto.

x Marcanto,non era accessibile ne da me "legittimo proprietari" (avrei dovuto realizzare un ascensore) ne dal confinante, infatti non esistevano aperture, ma una volta creata (abusivamente) l'apertura nel muro del fabbricato a confine, hanno avuto accesso al mio terreno senza essere visti da nessuno, neppure dai vicini perché su quella chiostra non vi erano finestre neppure dai fabbricati confinanti.

Evidentemente né il notaio, né l'agenzia immobiliare hanno fatto i controlli, credo che l'acquirente potrebbe in questo caso invalidare l'atto.

A maggior ragione l'acquirente cosa se ne fa se non è accessibile..........ammenochè non abbiano venduto anche la loro proprietà congiuntamente con la tua, altrimenti non me lo spiego.

 

Sicuramente l'atto non è valido.

Non perdere ulteriore tempo ed attua le azioni appropriate al caso, in primis denuncia.

Per l'usucapione dovranno darne dimostrazione.

Ma sicuramente prima di vendere il tuo, DOVEVANO per prima acquisirlo per usucapione e poi procedere all'atto di vendita e non il contrario

è accessibile, perchè gli hanno venduto l'appartamento adiacente al mio terreno, compreso l'abuso

Circa la datazione prova a visualizzare su google earth cose è accaduto sul tuo lotto gli ultimi 12 o 13 anni. Certo che non è regolare quello che hanno fatto, ma se non trovi un accordo risarcitorio, , visura e planimetria catastale alla mano, devi passare per forza da un legale.

Su google earth trovi la situazione odierna non cio' che c'era 12 anni fa .

×