Vai al contenuto
e.tourn1975

Costruire nuovi balconi

Buongiorno a tutti, pochi giorni fa il nostro sindaco nonche' architetto ha visitato lo stabile dove vivo. Lo stabile e' privo di balconi, ma c'e' la possibilita' di costuirne 4 per gli alloggi che danno su un cortile interno. Prima di chiedere i permessi in comune bisogna affrontare le seguenti problematiche:

1. La questione e' di pertinenza dell'amministratore condominiale o dei singoli propietari degli alloggi interessati?

2. Bisogna ottenere il consenso del 100% dei proprietari?

3. La costruzione di questi balconi comporta l'obbligo di rifare la ripartizione dei millesimi? Grazie. Elena

1. no...la questione è privata dei singoli proprietari...

2. no...non bisogna otenere il consenso del 100% dei condomini ma sarebbe opportuno presentare in assemblea un progetto comune a tutti i balconi in modo che siano uguali e che l'assemblea approvi..

3. a mio avviso si...però dipende dalla spesa e se ne vale la pena per unminimo aumento per i condomini con balcone....

Ieri sono stata dall'amministratore la quale vuole prendere in mano la situazione e gestirla come condominio. La normativa dice che se le variazioni non danno luogo ad una notevole modifica non è necessario ricorrere alla modifica delle tabelle... ma....

 

- - - Aggiornato - - -

 

IL COMUNE MI CHIEDE L'APPROVAZIONE DI TUTTI I PROPRIETARI... MA PERCHE'???!!!

e ha perfettamente ragione....vedi risposta 3 nel caso in cui valga o meno la pena...non hai specificato la grandezza dei balconi ma se non sono tali da dar luogo a profonda modifica le tabelle millesimali rimangono invariate...

La costruzione di manufatti nel cortile comune di un fabbricato condominiale è consentita al singolo solamente ove non alteri la normale destinazione di quel bene e non, invece, quando, si traduca in corpi di fabbrica aggettanti, i balconi aggettanti comportano l'incorporazione di una parte della colonna d'aria sovrastante e la utilizzazione della stessa a fini esclusivi.

secondo lei ci vuole il 100% degli assensi degli altri proprietari?

Quanto costa la revisione delle tabelle millesimali? le variazioni possiamo farle solo noi che costruiamo i balconi?

grazie

Secondo me no....è una richiesta esagerata da parte del comune....per i costi della revisione delle tabelle dovreste chiedere ad un tecnico...a me hanno chiesto circa 50 Euro a p.m.....le variaizione possono essere fatte da tecnici quali geometri, architetti, ingegneri ecc...

grazie per la celere risposta.. Ma rimane un dubbio... la variazione millesimi può essere fatta solo da chi realizza i balconi o tutti sono coinvolti visto che bisogna comunque fare 1000?

la avriazione può essere richiesta dall'assemblea...il costo è a carico di chi ha variato di fatto i millesimi....se io aumento la metratura del mio immobile e di conseguenza i miei millesimi e il mio vicino richiede la variazione è giusto che la stessa venga pagata da me perchè è a causa mia che si è resa necessaria la variazione...

Ma è una cifra astronomica..... La variazione millesimi e' necessaria quando l'alterazione superi il quinto del valore proporzionale dell'unita' immobiliare (riforma condominio) la costruzione di un balcone li supera????

Sei tu che insisti a chiedere il costo della variazione...secondo me se sono balconi di una grandezza più o meno nomrale (dai 3 ai 10 mq) non comporta alcuna alterazione....se stiamo parlando di balconate il discorso è diverso...io non so ne la grandezza degli appartamenti ne dei balconi....se secondo te non c'è alterazione di metratura allora sei a posto...

MA FIGURATI NON SONO IO CHE INSISTO E' L'AMM.RE DEL CONDOMINIO CHE MI HA FATTO SU IL DISCORSO DEI MILLESIMI!!!

I BALCONI SARANNO CIRCA 1,10 DI LARGEZZA E 3 mt DI LUNGHEZZA (CIRCA)...

mi allaccio al discorso dato che all'ultima assemblea di condominio un proprietario ha chiesto a gran voce la variazione delle tabelle millesimali minacciando in caso negativo di fare causa al condominio. Il tutto per colpa di due condòmini che si sono costruiti un balcone (ma di piccole dimensioni) e di un terzo che ha costruito una veranda sul lastrico condominiale. Veranda che però non è di grosse dimensioni, non occupa tutto il lastrico sarà credo sui 30 mq. Purtroppo la normativa me la sono studiata in ritardo e l'amministratore ha genericamente deliberato la revisione delle tabelle condominiali, ma dobbiamo ancora fare i preventivi e la nomina di un tecnico. In questa fase, sono ancora in tempo per oppormi? Intendo..sono d'accordo con la revisione, ma voglio che il costo venga addebitato a chi ha causato le variazioni come recita la legge (art.69 d.a.c.c.). Posso ancora far valere questo principio o dovevo oppormi subito?

×