Vai al contenuto
NEREOB

Cose non vere riportate in un verbale - cosa fare?

Il verbale di un assemblea che ci è pervenuto dall'amministratore in un momento successivo all'assemblea riporta delle cose non vere:

 

1) L'assemblea ha nominato TIZIO quale segretario ed invece il verbale riporta che il segretario è l'Amministratore;

2) Il verbale riporta che un condomino viene delegato da due persone (come da delega) quando invece il Presidente ha fatto notare che il delegato deve essere solo uno ai sensi dall'art.67 disp.att.cod.civ.

3) L'assemblea non aveva la maggioranza per deliberare (11 presenti su 24 e 426 millesimi su 1.000) ed il Presidente aveva detto che l'Assemblea doveva essere sciolta ma l'Amministratore ha voluto portarla avanti comunque per discutere degli argomenti che gli stavano particolarmente a cuore. Sul verbale viene riportato che il Presidente dichiara validamente costituita l'assemblea ed apre la discussione.

4) Sul verbale viene scritto che un condomino chiede all'amministratore di acquisire una lettera da lui inviata in precedenza all'amministratore. La lettera è vera ma il condomino non ha mai chiesto durante l'assemblea di acquisirla.

5) Durante l'Assemblea un condomino chiede che non si parli di un punto all'odg che lo riguarda personalmente e che non è di alcuna rilevanza per gli altri condomini. L'Amministratore però apre la discussione, nonostante la diffida, e chiede ai condomini di partecipare anche ad una votazione che non viene riportata sul verbale.

 

E' mia intenzione adire le vie legali nei confronti dell'amministratore per quanto successo al punto 5) e per questo mi rivolgerò al legale, ma vorrei prima contestare i punti 1),2),3),4) anche perché ho paura che trascorrano 30 giorni dalla data dell'assemblea e magari poi non posso più farlo.

Non ci sono delibere che voglio impugnare ci sono solo delle cose non vere scritte su un verbale.

Cosa devo fare? Devo impugnare il verbale? Basta fare una raccomandata all'Amministratore?

Il verbale di un assemblea che ci è pervenuto dall'amministratore in un momento successivo all'assemblea riporta delle cose non vere:

 

1) L'assemblea ha nominato TIZIO quale segretario ed invece il verbale riporta che il segretario è l'Amministratore;

2) Il verbale riporta che un condomino viene delegato da due persone (come da delega) quando invece il Presidente ha fatto notare che il delegato deve essere solo uno ai sensi dall'art.67 disp.att.cod.civ.

3) L'assemblea non aveva la maggioranza per deliberare (11 presenti su 24 e 426 millesimi su 1.000) ed il Presidente aveva detto che l'Assemblea doveva essere sciolta ma l'Amministratore ha voluto portarla avanti comunque per discutere degli argomenti che gli stavano particolarmente a cuore. Sul verbale viene riportato che il Presidente dichiara validamente costituita l'assemblea ed apre la discussione.

4) Sul verbale viene scritto che un condomino chiede all'amministratore di acquisire una lettera da lui inviata in precedenza all'amministratore. La lettera è vera ma il condomino non ha mai chiesto durante l'assemblea di acquisirla.

5) Durante l'Assemblea un condomino chiede che non si parli di un punto all'odg che lo riguarda personalmente e che non è di alcuna rilevanza per gli altri condomini. L'Amministratore però apre la discussione, nonostante la diffida, e chiede ai condomini di partecipare anche ad una votazione che non viene riportata sul verbale.

 

E' mia intenzione adire le vie legali nei confronti dell'amministratore per quanto successo al punto 5) e per questo mi rivolgerò al legale, ma vorrei prima contestare i punti 1),2),3),4) anche perché ho paura che trascorrano 30 giorni dalla data dell'assemblea e magari poi non posso più farlo.

Non ci sono delibere che voglio impugnare ci sono solo delle cose non vere scritte su un verbale.

Cosa devo fare? Devo impugnare il verbale? Basta fare una raccomandata all'Amministratore?

Non si impuga con una raccomandata all'amministratore, le delibere si impugnano in Tribunale iniziando dalla mediazione con l'assistenza di un legale, le chiacchiere non sono delibere e non si possono impugnare tramite l'art. 1137 cc, se a verbale c'è scritto qualche cosa di falso, sarà necessario citare il responsabile in Tribunale con l'assistenza di un legale tramite causa normale, e sarà necessario provare che lo scritto è falso magari con la testimonianza di condomini presenti in assemblea.

1) è un errore del Presidente

2) cosa vieta a un condomino di avere due deleghe? É forse scritto sul regolamento contrattuale?

3) per alcune delibere bastano 1/3 dei millesimi. Il Presidente ha ragione: l'assemblea è regolarmente costituita.

4) Se il condomino non sei tu non spetta a te contestarla

5) Se il punto è all'odg nulla può vietare di discuterlo.

 

Non so dirti se un giudice ti darà ragione o torto ma mi sa che parti in salita.

Buongiorno.

 

Il consiglio è ovviamente di far valutare ad un legale ( se sei interessato alla delibera ed alla votazione ) perchè altrimenti se non ti riguarda non credo convenga impugnare. Tieni presente che per quanto riguarda qualsiasi cosa non inserita all'ordine del giorno , non serve a nulla ed anzi potrebbe essere sconveniente impugnare ( oltre al fatto che rischi una rivalsa della controparte su qualsiasi tema a suo piacimento...strano ma vero ).

 

Controlla e fatti fare una copia di entrambi i verbali, sia quello manoscritto che quello dattiloscritto, se ci sono incongruenze ( oppure se è riportata la votazione della delibera che ti interessa ) potrebbe essere necessario impugnare. Tieni presente che per i punti uno, due, tre ci vorrebbero i testimoni e siccome se impugni l'assemblea essa diventa la tua controparte, è presumibile che nessuno degli altri condomini abbia convenienza ad aiutarti ed anzi rischi scorrettezze ( triste realtà... ).

 

Se la questione viene posta in tribunale l'amministratore se ne lava le mani in tutti casi, il problema è tra la parte che impugna e la controparte assemblea ( e l'amministratore si schiera con l'assemblea... non ammetterà mai eventuali irregolarità )... Certo un amministratore che commette diverse irregolarità ( o falsità ? ) andrebbe sostituito, ma il problema è che solitamente le irregolarità aiutano qualcuno al'interno dell'assemblea ( ad esempio una figura " amica " dell'amministratore ).... alla prossima assemblea ordinaria proponi te un altro amministratore ...

×