Vai al contenuto
67sere

Coronavirus - sono stata spinta da alcuni condomini ad esporre quanto sopra al mio amministratore altri condomini

Buona sera,

avrei bisogno di una "consulenza".

Nel condominio dove abito un condomino e' cinese, non ci abita ma ha affittato altro/altri cinesi, non sappiamo quanti siano e chi siano. Continuano a cambiare.

Anche per il computo delle spese dell'acqua non c'e' verso di sapere quanti siano.

Ora a causa del Coronavirus molti condomini sono preoccupati perché appunto non sapendo nulla di loro non sappiamo se qualcuno sia appena arrivato dalla Cina oppure se vivono stabilmente in Italia da tempo e non hanno rapporti con connazionali appena tornati dalla loro patria.

Sono stata spinta da alcuni condomini ad esporre quanto sopra al mio amministratore altri condomini si sono rivolti direttamente all'amministratore e questi a tutti ha risposto che non vuole fare niente, che siamo noi condomini che dobbiamo pensarci noi condomini a dennunciare………………. a chi e perché noi condomini………...

Grazie a tutti!!!!

 

Direi di mettervi tutti in Auto Quarantena . 

Modificato da peppe64
  • Haha 2
67sere dice:

Buona sera,

avrei bisogno di una "consulenza".

Nel condominio dove abito un condomino e' cinese, non ci abita ma ha affittato altro/altri cinesi, non sappiamo quanti siano e chi siano. Continuano a cambiare.

Anche per il computo delle spese dell'acqua non c'e' verso di sapere quanti siano.

Ora a causa del Coronavirus molti condomini sono preoccupati perché appunto non sapendo nulla di loro non sappiamo se qualcuno sia appena arrivato dalla Cina oppure se vivono stabilmente in Italia da tempo e non hanno rapporti con connazionali appena tornati dalla loro patria.

Sono stata spinta da alcuni condomini ad esporre quanto sopra al mio amministratore altri condomini si sono rivolti direttamente all'amministratore e questi a tutti ha risposto che non vuole fare niente, che siamo noi condomini che dobbiamo pensarci noi condomini a dennunciare………………. a chi e perché noi condomini………...

Grazie a tutti!!!!

 

avete provato a contattare qualche autorità ? 

telefonare al numero verde appositamente creato 1500 per prospettare la situazione ?

magari li hanno già sotto controllo oppure potrebbero metterceli oppure non fare nulla o tranquillizzarvi.

 

mio figlio mi dice (lavora in albergo) che domani verranno a napoli alcuni turisti di milano ... che fanno ? ... non li accettano ?

fossi nei panni di quei turisti rinvierei se possibile per la eventuale tutela altrui, ma non risulta che sia impedito uscire da milano per ora.

nè che la regione campania obblighi alla quarantena chi proviene dalla lombardia ...

 

quindi buona visita e una piccola boccata d'aria per l'economia

il fatto che siano cinesi non significa nulla, ci sono migliaia di professionisti di ogni nazionalità che vanno in Cina ogni giorno per i più svariati motivi e cinesi in Italia che non vedono la Cina da decenni

anche per quanto riguarda un eventuale contagio, basta tenersi a distanza, non avere contatti diretti e lavarsi sempre le mani, regole che ormai valgono per chiunque nel Nord Italia

non ho capito bene a cosa ti riferisci sulla denuncia, non mi risulta che i presunti infetti vadano denunciati, al massimo se queste persone sono irregolari in Italia o se l'affitto non è regolare è il padrone di casa che può passare dei guai, se non ricordo male bisogna fare un esposto alla guardia di finanza

67sere dice:

dobbiamo pensarci noi condomini a dennunciare

Penso che dovreste considerare che i virus della famiglia corona (che causano i banali raffreddori che non allarmano nessuno) si trasmettono solo se avete dei contatti diretti e ravvicinati.

Non basta che esista la Cina sulla faccia della Terra per essere infettati.

In ogni caso, ormai in Lombardia puo' essere chiunque portatore.

Altra considerazione: la "banale" influenza stagionale da circa metà ottobre a questa settimana ha contagiato piu' di 5.600.000 persone (in Italia), la media giornaliera dei decessi è stata di 217 (solo in Italia) e considera che siamo alla 14° settimana di osservazione, eppure nessuno ha parlato di influenza e nessuno si è preoccupato.

 

In ogni caso, se vuoi avere informazioni che vi tranquillizzino, chiama il numero 800.89.45.45 istituito da Regione Lombardia.

  • Mi piace 1

Ok grazie.

Dalle vostre risposte desumo quindi che l'amministratore che si rifiuta di informarsi dal padrone di casa per "tutelare" il resto dei condomini o per lo meno rassicurarli ha fa bene e siamo noi condomini che ci dobbiamo arrangiare………….. ma il registro condominiale a cosa serve se non a sapere che abita nel condominio?

Grazie

67sere dice:

Ok grazie.

Dalle vostre risposte desumo quindi che l'amministratore che si rifiuta di informarsi dal padrone di casa per "tutelare" il resto dei condomini o per lo meno rassicurarli ha fa bene e siamo noi condomini che ci dobbiamo arrangiare………….. ma il registro condominiale a cosa serve se non a sapere che abita nel condominio?

Grazie

beh, è il proprietario dell'immobile che deve comunicare all'amministratore a chi è affittato l'appartamento per mantenere aggiornata l'anagrafica condominiale.

ma in questo caso non è che il conduttore stia commettendo qualche infrazione al regolamento di condominio ...

nè l'amministratore può conoscere gli accordi tra proprietario e inquilino in merito agli ospiti.

forse può cercare di chiarire col proprietario perchè c'è (come dici) quel via vai ma non è il guardiano del palazzo.

infine l'amministratore gestisce le spese e le parti comuni del fabbricato, non sanziona i comportamenti personali; in questo caso esposto (preoccupazione per il virus) è un cittadino qualsiasi e se non abita nel fabbricato ha addirittura meno sentore o preoccupazione.

 

non c'entra niente con la discussione , ma sul forum non ho letto la precauzione più semplice in assoluto da seguire  in condominio: non prendere l'ascensore.(se si può naturalmente)

non c'è posto in uno stabile dove si annidino più germi.

 secondo me nemmeno nei sottoscala ce ne sono quanti in ascensore.

ciao.

 

Danielabi dice:

Penso che dovreste considerare che i virus della famiglia corona (che causano i banali raffreddori che non allarmano nessuno) si trasmettono solo se avete dei contatti diretti e ravvicinati.

Non basta che esista la Cina sulla faccia della Terra per essere infettati.

In ogni caso, ormai in Lombardia puo' essere chiunque portatore.

Altra considerazione: la "banale" influenza stagionale da circa metà ottobre a questa settimana ha contagiato piu' di 5.600.000 persone (in Italia), la media giornaliera dei decessi è stata di 217 (solo in Italia) e considera che siamo alla 14° settimana di osservazione, eppure nessuno ha parlato di influenza e nessuno si è preoccupato.

 

In ogni caso, se vuoi avere informazioni che vi tranquillizzino, chiama il numero 800.89.45.45 istituito da Regione Lombardia.

Solo per precisare quanto riportato, i 217 decessi giornalieri sono TOTALI, cioè per tutte le cause possibili (naturali e non),  non solo da influenza... Altrimenti sarebbe davvero preoccupante

Modificato da marco1701
duplicazione testo per mio errore
marco1701 dice:

 

Solo per precisare quanto riportato, i 217 decessi giornalieri sono TOTALI, cioè per tutte le cause possibili (naturali e non),  non solo da influenza... Altrimenti sarebbe davvero preoccupante

Hai ragione....ho saltato l'asterisco.

 

Per chi volesse approfondire: https://www.epicentro.iss.it/influenza/sorveglianza-mortalita-influenza

 

67sere dice:

l'amministratore che si rifiuta di informarsi dal padrone di casa per "tutelare" il resto dei condomini

E' vero che il registro anagrafiche deve essere aggiornato, ma.....il dato di quante persone soggiornano realmente nell'appartamento ha senz'altro rilevanza per la suddivisione dei costi di acqua e, ovviamente, sarebbe bene che l'amministratore avesse dei dati certi.

Tu pero' hai posto l'accento su un problema sanitario, sapere chi abita in quell'appartamento a che serve? Forse a stabilire che ci sono troppe persone in relazione ai metri quadrati dell'appartamento, ma non ha a che vedere con il coronavirus.

Anche fosse che l'amministratore sa esattamente chi c'è e compila in modo corretto il registro anagrafiche, in che modo tutela la salute del resto del condomìnio?

Se fosse che i milanesi del primo piano (faccio per dire) sono portatori sani? Il registro anagrafica probabilmente è a posto, l'amministratore libero da critiche e la salute del resto dei condòmini?

Penso che si dovrebbe affrontare la situazione con un po' piu' di razionalità, dare meno ascolto ai social e molto piu' ascolto ai virologi.

  • Mi piace 1
67sere dice:

Ok grazie.

Dalle vostre risposte desumo quindi che l'amministratore che si rifiuta di informarsi dal padrone di casa per "tutelare" il resto dei condomini o per lo meno rassicurarli ha fa bene e siamo noi condomini che ci dobbiamo arrangiare………….. ma il registro condominiale a cosa serve se non a sapere che abita nel condominio?

Grazie

Tra i compiti dell’amministratore non mi sembra che ci sia la Tutela della Pubblica Salute . 

 Contattate eventualmente Autorita’ Preposta .

Sofia S. dice:

il fatto che siano cinesi non significa nulla, ci sono migliaia di professionisti di ogni nazionalità che vanno in Cina ogni giorno per i più svariati motivi e cinesi in Italia che non vedono la Cina da decenni

anche per quanto riguarda un eventuale contagio, basta tenersi a distanza, non avere contatti diretti e lavarsi sempre le mani, regole che ormai valgono per chiunque nel Nord Italia

non ho capito bene a cosa ti riferisci sulla denuncia, non mi risulta che i presunti infetti vadano denunciati, al massimo se queste persone sono irregolari in Italia o se l'affitto non è regolare è il padrone di casa che può passare dei guai, se non ricordo male bisogna fare un esposto alla guardia di finanza

Dette regole valgono anche al Sud .

 

  • Mi piace 2

Va bene la psicosi generale, 

67sere dice:

Buona sera,

avrei bisogno di una "consulenza".

Nel condominio dove abito un condomino e' cinese, non ci abita ma ha affittato altro/altri cinesi, non sappiamo quanti siano e chi siano. Continuano a cambiare.

Anche per il computo delle spese dell'acqua non c'e' verso di sapere quanti siano.

Ora a causa del Coronavirus molti condomini sono preoccupati perché appunto non sapendo nulla di loro non sappiamo se qualcuno sia appena arrivato dalla Cina oppure se vivono stabilmente in Italia da tempo e non hanno rapporti con connazionali appena tornati dalla loro patria.

Sono stata spinta da alcuni condomini ad esporre quanto sopra al mio amministratore altri condomini si sono rivolti direttamente all'amministratore e questi a tutti ha risposto che non vuole fare niente, che siamo noi condomini che dobbiamo pensarci noi condomini a dennunciare………………. a chi e perché noi condomini………...

Grazie a tutti!!!!

 

Guarda che l'amministratore vi ha risposto la cosa più logica e cioè che la psicosi che state vivendo non è per niente giustificata.

Fra l'altro seguendo la psicosi dovrebbero essere i cinesi a chiedere di mettere voi lombardi sotto controllo visto che il focolaio che sta colpendo l'Italia ha origine fra Lombardia e Veneto e non ha colpito cittadini cinesi ma italiani doc.

Smettiamola di vivere inutili psicosi e a dare il giusto peso alle cose.

  • Mi piace 3
67sere dice:

Ok grazie.

Dalle vostre risposte desumo quindi che l'amministratore che si rifiuta di informarsi dal padrone di casa per "tutelare" il resto dei condomini o per lo meno rassicurarli ha fa bene e siamo noi condomini che ci dobbiamo arrangiare………….. ma il registro condominiale a cosa serve se non a sapere che abita nel condominio?

Grazie

Comunque il registro condominiale non contiene i nominativi di chi abita nell’immobile ma solo dei soggetti che hanno dei diritti reali e diritti personali  di godimento ( proprietari , usufruttuari, etc)

Modificato da peppe64

@peppe64 certo valgono ormai ovunque e per chiunque, cinesi e non, stavo cercando di spiegare a chi ha aperto la discussione, che il rischio di contagio ormai è dappertutto e che essere cinese non significa essere per forza malato

 

enrico dimitri dice:

non c'entra niente con la discussione , ma sul forum non ho letto la precauzione più semplice in assoluto da seguire  in condominio: non prendere l'ascensore.(se si può naturalmente)

non c'è posto in uno stabile dove si annidino più germi.

 secondo me nemmeno nei sottoscala ce ne sono quanti in ascensore.

ciao.

nel mio condominio se ne sono andati quasi tutti ormai

67sere dice:

non sappiamo quanti siano e chi siano.

Però l'amministratore è obbligato a saperlo...

https://www.mapi.it/registro-anagrafe-condominiale-quali-obblighi-per-lamministratore-di-condominio

 

Art. 1130

6) curare la tenuta del registro di anagrafe condominiale contenente le generalita' dei singoli proprietari e dei titolari di diritti reali e di diritti personali di godimento, comprensive del codice fiscale e della residenza o domicilio, i dati catastali di ciascuna unita' immobiliare, nonche' ogni dato relativo alle condizioni di sicurezza. Ogni variazione dei dati deve essere comunicata all'amministratore in forma scritta entro sessanta giorni. L'amministratore, in caso di inerzia, mancanza o incompletezza delle comunicazioni, richiede con lettera raccomandata le informazioni necessarie alla tenuta del registro di anagrafe. Decorsi trenta giorni, in caso di omessa o incompleta risposta, l'amministratore acquisisce le informazioni necessarie, addebitandone il costo ai responsabili;

Modificato da giglio2
Danielabi dice:

Si Giglio, già detto, ma non per problemi di sanità.

Si.

Con il virus non centra niente. Volevo solo rimarcare che l'amministratore non è proprio al top della professionalità. Un problema che la legge non permette tale violazione.

giglio2 dice:

Si.

Con il virus non centra niente. Volevo solo rimarcare che l'amministratore non è proprio al top della professionalità. Un problema che la legge non permette tale violazione.

Il codice civile parla di titolare di diritti reali, non si parla di ospiti. In ogni caso se non viene comunicato dal proprietario l'amministratore non fa l'agente segreto e svolge operazioni di dossieraggio come vorrebbero i condomini impiccioni.

Grazie per le informazioni,

premetto che per me e' tutta una bufala e si tratta solo di una brutta forma influenzale (tengo una bottiglietta di disinfettante in tasca e quando esco dal condominio mi disinfetto le mani, non prendo l'ascensore e per me potrebbe bastare cosi' visto che sono al lavoro per tutto il resto della giornata)

ma, purtroppo, sono consigliera e anche oggi pomeriggio sono stata fermata da condomini preoccupati sul da farsi. Il fatto e' che il padrone dell'appartamento ha un ristorante che abbiamo scoperto ieri e' chiuso per Coronavirus fino a data da destinarsi e alcune persone che abitano il quell'appartamento lavorano li.............

Modificato da 67sere
67sere dice:

ha un ristorante che abbiamo scoperto ieri e' chiuso per Coronavirus

E' chiuso perchè non entrerà piu' nessuno.....

In ogni caso, ti è già stato dimostrato che gli untori ormai sono i lombardo-veneti!

Puoi solo consigliare l'amministratore di sistemare il registro di anagrafica, se del caso e basta.

Chiuso per Coronavirus non significa nulla ,dalle mie parti ( San Benedetto del Tronto ) chiuso per coronavirus ufficio dell’inps ( tieni conto che nella mia regione nessun caso di contagiato ).

 

 

 

P.s. Premesso che va bene essere prudenti ma mi sembra che si esagera con chiudere uffici pubblici ben lontani dai luoghi di quarantena .

 

 

Modificato da peppe64
67sere dice:

ma, purtroppo, sono consigliera e anche oggi pomeriggio sono stata fermata da condomini preoccupati sul da farsi

è il momento che viviamo ...

tu puoi a tua volta ricordare ai condomini preoccupati che (magari) lo sei anche tu, ma il tuo compito di consigliera consiste nel controllare l'operato dell'amministratore nelle funzioni a lui attribuite e non di fare il "vicesceriffo" perchè lui non è uno sceriffo e tu non sei la sua vice.

  • Mi piace 2
67sere dice:

Ok grazie.

Dalle vostre risposte desumo quindi che l'amministratore che si rifiuta di informarsi dal padrone di casa per "tutelare" il resto dei condomini o per lo meno rassicurarli ha fa bene e siamo noi condomini che ci dobbiamo arrangiare………….. ma il registro condominiale a cosa serve se non a sapere che abita nel condominio?

Grazie

L'anagrafe condominiale non è una lista di proscrizione. Capisco il timore, ma non scatenate una caccia all'untore.

 

67sere dice:

ma, purtroppo, sono consigliera e anche oggi pomeriggio sono stata fermata da condomini preoccupati sul da farsi. Il fatto e' che il padrone dell'appartamento ha un ristorante che abbiamo scoperto ieri e' chiuso per Coronavirus fino a data da destinarsi e alcune persone che abitano il quell'appartamento lavorano li.............

la situazione è sicuramente Molto grave, ma forse stiamo anche un po esagerando. Il ristorante potrebbe aver chiuso  semplicemente  per mancanza di clienti in questo periodo particolare. 

×