Vai al contenuto
gicchetti angela

Controversia per ripartizioni spese

In un condominio di cinque piani essendoci una perdita nella colonna di scarico mi sembra giusto che i piani alti paghino di più. Detto edificio ha area rettangolare con tre appartamenti per ogni piano, tranne il terzo piano e il quinto piano interamente abitati da un unico proprietario e il quarto piano diviso tra due proprietari. Si tenga conto che c'è un ampio piano attico con lastrico solare appartenente ad un unico proprietario .C'è una notevole perdita in una delle cinque colonne di scarico .Non essendoci la tabella millesimale degli scarichi ,ma solo quella relativa alle spese condominiali di ogni piano .Uno dei condomini proprietario dell'intero quinto piano ,ha predisposto la suddivisione delle spese in base ad una tabella millesimale da lui stesso compilata .I piani bassi ,proprietari di uno dei tre appartamenti e che usufruiscono di questa colonna per i millesimi che hanno sempre avuto, dovrebbero pagare più del terzo piano , del quinto piano e del piano attico con attinente lastrico solare.Tenga conto che l'edificio ha una superficie di 315 metri quadri e che i primi tre piani bassi occupano una superficie di 120 metri quadri.La controversia sorge anche perchè il terzo piano che dalla stessa perdita circa due anni fa da parte dell'assicurazione ,ha ricevuto soldi ,non ha riparato il danno che in questi anni aumentando ha causato una spesa di circa ottomila euro .Pertanto sia per la ripartizione spese che il capo condominio ha fatto ,con una tabella millesimale allestita al caso ,sia per l'incuria del proprietario del terzo piano che a suo tempo non ha riparato i danni, è sorta una notevole controversia. In attesa di una vostra risposta la ringrazio.

Trattandosi di spesa di conservazione (la riparazione serve a garantire la normale funzionalità della colonna di scarico) e di spesa d'uso, il costo dell'intervento deve essere ripartito tra tutti i condòmini che utilizzano la colonna in base ai millesimi di proprietà (art. 1123, primo e terzo comma, c.c.).

quindi chi abita all'ultimo piano in caso di rifacimento del tetto si paga il tetto per intero perchè sta al piano alto?

 

le spese di pulizia scala hanno un senso se ripartite in base al piano, le tubazioni no.

Premesso che l'Assemblea puo' anche decidere di pagare quote tutte uguali (i miei vicini di condominio per esempio fanno così: spese di pulizia scale pagate in quote tutte uguali..se a loro sta bene..non ci sono problemi).

Solitamente spese del genere si pagano a millesimi, non a piano in cui si abita.

Qui mi pare però che manchi una tabella millesimale (possibile?). Tabelle che non si formano sulla base di un condomino che le butta giu' e via..nè ad hoc per un caso.

Ma scusate...finora le spese come le state dividendo se non avete millesimi?

Se esiste un regolamento condominiale basta dare uno sguardo al regolamento e controllare il criterio di ripartizione stabilito

In un condominio di cinque piani essendoci una perdita nella colonna di scarico mi sembra giusto che i piani alti paghino di più. Detto edificio ha area rettangolare con tre appartamenti per ogni piano, tranne il terzo piano e il quinto piano interamente abitati da un unico proprietario e il quarto piano diviso tra due proprietari. Si tenga conto che c'è un ampio piano attico con lastrico solare appartenente ad un unico proprietario .C'è una notevole perdita in una delle cinque colonne di scarico .Non essendoci la tabella millesimale degli scarichi ,ma solo quella relativa alle spese condominiali di ogni piano .Uno dei condomini proprietario dell'intero quinto piano ,ha predisposto la suddivisione delle spese in base ad una tabella millesimale da lui stesso compilata .I piani bassi ,proprietari di uno dei tre appartamenti e che usufruiscono di questa colonna per i millesimi che hanno sempre avuto, dovrebbero pagare più del terzo piano , del quinto piano e del piano attico con attinente lastrico solare.Tenga conto che l'edificio ha una superficie di 315 metri quadri e che i primi tre piani bassi occupano una superficie di 120 metri quadri.La controversia sorge anche perchè il terzo piano che dalla stessa perdita circa due anni fa da parte dell'assicurazione ,ha ricevuto soldi ,non ha riparato il danno che in questi anni aumentando ha causato una spesa di circa ottomila euro .Pertanto sia per la ripartizione spese che il capo condominio ha fatto ,con una tabella millesimale allestita al caso ,sia per l'incuria del proprietario del terzo piano che a suo tempo non ha riparato i danni, è sorta una notevole controversia. In attesa di una vostra risposta la ringrazio.

Per millesimi tra tutti quelli allacciati. Tieni presente che le colonne di scarico scaricano i liquidi verso il basso e l'aria verso l'alto e per questo esistono gli sfiati in alto.

la ringrazio per la risposta ,persiste il problema perchè i piani bassi sono stati gravati di una spesa superiore rispetto ai piani alti.ringrazio e saluto .

×