Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
libra1592

Contributo "volontario" (obbligatori) in seguito alla morte di un condomino

Salve a tutti,

volevo esporre il mio problema, nell'ultima assemblea condominiale, alla quale non ho partecipato per motivi di lavoro e non ho lasciato deleghe a nessuno, è stato deliberato che in seguito al decesso di un condomino, tutti gli altri condomini dovevano dare un contributo "volontario" (che è obbligatorio) di 100€ da dare poi ai parenti. Votato all'unanimità dei presenti.

Premetto che la signora che è morta per me è un'estranea, non l'ho mai vista e né conosciuta così come per i suoi figli/parenti, inoltre sono in cassa integrazione quindi 100€ da dare ad una estranea sono molto pesanti.

Trovo assurdo come un contributo volontario sia diventato obbligatori perché votato in assemblea.

Ho parlato con l'amministratore che mi ha detto che in quanto votato non posso farci niente.

Ringrazio in anticipo quanti possano aiutarmi!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

L'assemblea non può decidere su questi argomenti, non rientrando la beneficenza tra le competenze dell'assise. Se proprio l'amministratore dovesse insistere impugna la delibera che è radicalmente nulla.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Salve a tutti,

volevo esporre il mio problema, nell'ultima assemblea condominiale, alla quale non ho partecipato per motivi di lavoro e non ho lasciato deleghe a nessuno, è stato deliberato che in seguito al decesso di un condomino, tutti gli altri condomini dovevano dare un contributo "volontario" (che è obbligatorio) di 100€ da dare poi ai parenti. Votato all'unanimità dei presenti.

Premetto che la signora che è morta per me è un'estranea, non l'ho mai vista e né conosciuta così come per i suoi figli/parenti, inoltre sono in cassa integrazione quindi 100€ da dare ad una estranea sono molto pesanti.

Trovo assurdo come un contributo volontario sia diventato obbligatori perché votato in assemblea.

Ho parlato con l'amministratore che mi ha detto che in quanto votato non posso farci niente.

Ringrazio in anticipo quanti possano aiutarmi!

Nessuno puo' importi di pagare 100 euro per un contributo volontario deciso da altri .

Art 23 Costituzione Italiana

Nessuna prestazione personale o patrimoniale può essere imposta se non in base alla legge.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

... Ho parlato con l'amministratore che mi ha detto che in quanto votato non posso farci niente...

E meno male che ora gli amministratori hanno l'obbligo di aggiornarsi annualmente.

Ma tutto a Taranto si è radunato il fior fiore?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie a tutti e, ebbene sì a Taranto abbiamo molti di questi "amministratori/ex capocondomini"!

Comunque come devo muovermi ora?! Una comunicazione scritta all'amministratore?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Non devi fare nulla .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Se proprio l'amministratore dovesse insistere - es. con solleciti di pagamento e simili - impugna la delibera che è radicalmente nulla.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Eh ma ha inserito l'importo (20€ al mese) insieme al resto delle spese condominiali.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Grazie a tutti e, ebbene sì a Taranto abbiamo molti di questi "amministratori/ex capocondomini"!

Che significa "amministratore ex capocondòmino"?

E' un ex capo condòmino che si è messo a fare l'amministratore professionista oppure è un condòmino che amministra solo il condominio in cui è proprietario di un appartamento?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Paga la rata detraendo i 20 euro non dovuti .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Che significa "amministratore ex capocondòmino"?

E' un ex capo condòmino che si è messo a fare l'amministratore professionista oppure è un condòmino che amministra solo il condominio in cui è proprietario di un appartamento?

La seconda! Pare abbia fatto un corso che lo abilita alla professione

 

- - - Aggiornato - - -

 

Se proprio l'amministratore dovesse insistere - es. con solleciti di pagamento e simili - impugna la delibera che è radicalmente nulla.

L'assemblea è stata fatta a dicembre, so che si può impugnare entro un mese, altrimenti non si può più fare niente

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
La seconda! Pare abbia fatto un corso che lo abilita alla professione

Segui il consiglio di Peppe.

Paga la quota condominiale defalcando i 20 euro.

 

L'assemblea è stata fatta a dicembre, so che si può impugnare entro un mese, altrimenti non si può più fare niente

Se si dovesse approvare un consuntivo che riporta quella spesa vota contro ed in assemblea preannuncia che impugnerai chiedendo la rivalsa delle spese legali.

Se hanno un po' di buon senso capiranno che oltre a non recuperare nulla spenderanno più di quanto avrebbero voluto incassare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Segui il consiglio di Peppe.

Paga la quota condominiale defalcando i 20 euro.

Se si dovesse approvare un consuntivo che riporta quella spesa vota contro ed in assemblea preannuncia che impugnerai chiedendo la rivalsa delle spese legali.

Se hanno un po' di buon senso capiranno che oltre a non recuperare nulla spenderanno più di quanto avrebbero voluto incassare.

Ma è stato già approvato a dicembre con l'assemblea alla quale non ho partecipato

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Ma è stato già approvato a dicembre con l'assemblea alla quale non ho partecipato

Per consuntivo intendo il rendiconto di tutte le spese annuali.

Se è stata approvata solo la delibera di pagare 100 euro può essere annullata in qualsiasi momento.

Generalmente l'anno va dal 1 gennaio al 31 dicembre quindi difficilmente a dicembre c'è stata un'assemblea per l'approvazione del rendiconto annuale.

Cosa c'era scritto sulla convocazione all'ordine del giorno?

 

Ti è stato consegnato il verbale di assemblea?

Visto che eri assente i 30 giorni partono dalla data in cui ti è stato consegnato il verbale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Eh ma ha inserito l'importo (20€ al mese) insieme al resto delle spese condominiali.

concordo con peppe: paga il tuo meno la rata di 20 euro.

anzi, dirò di più: cestina tutti i solleciti che (forse) ti invierà l'amministratore e aspetta che ti citi in giudizio, così vedrai gli improperi che il giudice rivolgerà all'amministratore per avergli fatto perdere del tempo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Forse sarebbe meglio contestare formalmente - con impugnazione previa mediazione - la delibera che, secondo me, è nulla e quindi non vale il termine di trenta giorni. Ricordiamo sempre che la nullità dev'essere comunque accertata da un giudice.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Forse sarebbe meglio contestare formalmente - con impugnazione previa mediazione - la delibera che, secondo me, è nulla e quindi non vale il termine di trenta giorni. Ricordiamo sempre che la nullità dev'essere comunque accertata da un giudice.

Il problema è che Libra è in cassa integrazione ed il suo non è un puntiglio ma vuole risparmiare quei 100 euro.

Se per risparmiare quei 100 euro (5 rate da 20 euro) che non ha deve anticipare i soldi di una mediazione che tra costi puri di mediazione e presenza del suo avvocato di parte obbligatoria costerà non meno di 500 euro...

per recuperare le spese di mediazione dovrà fare un'altra causa?

In questo caso specifico, impugnare per 100 euro credo che non valga proprio la pena.

Dove li prende i soldi da anticipare (che forse non recupererà)?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Chiedo venia, l'assemblea è stata fatta il 22 Gennaio per l'approvazione del bilancio 2015.

Tra le "varie ed eventuali" è sorto anche :

"L'assemblea ha deliberato all'unanimità dei presenti di prelevare la somma di 1.500 dal fondo cassa da versare agli eredi del defunto. Tale cifra sarà reintegrata dai condomini"

Me l'ha consegnata a fine febbraio, colpevolmente me ne sto occupando in ritardo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
E meno male che ora gli amministratori hanno l'obbligo di aggiornarsi annualmente.

Ma tutto a Taranto si è radunato il fior fiore?

Chiedo venia, l'assemblea è stata fatta il 22 Gennaio per l'approvazione del bilancio 2015.

Tra le "varie ed eventuali" è sorto anche :

"L'assemblea ha deliberato all'unanimità dei presenti di prelevare la somma di 1.500 dal fondo cassa da versare agli eredi del defunto. Tale cifra sarà reintegrata dai condomini"

Me l'ha consegnata a fine febbraio, colpevolmente me ne sto occupando in ritardo

bravo il presidente, bravo l'amministratore (se era presente e non ha proferito parola) e bravi i condomini ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Il problema è che Libra è in cassa integrazione ed il suo non è un puntiglio ma vuole risparmiare quei 100 euro.

Se per risparmiare quei 100 euro (5 rate da 20 euro) che non ha deve anticipare i soldi di una mediazione che tra costi puri di mediazione e presenza del suo avvocato di parte obbligatoria costerà non meno di 500 euro...

per recuperare le spese di mediazione dovrà fare un'altra causa?

In questo caso specifico, impugnare per 100 euro credo che non valga proprio la pena.

Dove li prende i soldi da anticipare (che forse non recupererà)?

Infatti! Quindi cosa mi consigliate in conclusione?!

Cioè se tipo mandassi una comunicazione scritta comunicando che non pagherò quella quota perché illegittima, e quindi pago il resto sottraendo i 20€ mensili, l'amministratore può mandarmi solleciti?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Infatti! Quindi cosa mi consigliate in conclusione?!

Cioè se tipo mandassi una comunicazione scritta comunicando che non pagherò quella quota perché illegittima, e quindi pago il resto sottraendo i 20€ mensili, l'amministratore può mandarmi solleciti?

io farei come dici tu.

con tutta educazione, franchezza, onestà e dispiacere gli comunichi che non pagherai quella cifra stabilita perchè frutto di una delibera illegittima, quindi nulla, e che non faccia apparire queste quote nel rendiconto condominiale (sia entrate che uscite) poichè erogazioni a livello personale e non condominiale.

ti riservi comunque di contestare formalmente e nelle sedi opportune sia la delibera che la contabilità attinente.

magari se hai qualche amico, parente, conoscente avvocato te la fai scrivere meglio (non in forma "avvocatesca", ma in forma bonaria-formale).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

...Tra le "varie ed eventuali" è sorto anche...

-----------------------------------------------------

Questa è un'altra violazione di una delibera già in partenza nulla.Oltre che l'amministratore,utilizza per fini privati i soldi del condominio,anche se autorizzato dall'assemblea.

Con le varie/eventuali non si delibera niente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

In caso di parziale pagamento l'amministratore può comunque mandare solleciti di pagamento?!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

può mandarteli, ma son equivalenti a carta straccia perchè quella delibera non è valida da numerosi punti di vista.

ti manderà solleciti e tu li cestinerai.

però tu devi averlo messo in mora dal non inserire quella quota nella tua contabilità personale del condominio (raccomandata di cui al post #21).

di certo non potrà andare da un giudice per far emettere un decreto ingiuntivo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×