Vai al contenuto
D.Napoli

Contributi gestione separata INPS

Buongiorno a tutti

 

Faccio una domanda leggermente Off Topic, in quanto riguarda l'amministrazione di condominio, anche se "di striscio"

 

Premetto che quest'anno ho aperto la partita iva con gestione separata INPS senza presenza di altra cassa, quindi con aliquota del 27.72%.

 

L'anno scorso, il 2013, per un caso episodico, ho fatto una fattura relativamente consistente che quest'anno sicuramente non si realizzerà. Questo ovviamente, essendo tralaltro il primo anno di imposta come contribuente minimo, ha fatto schizzare verso l'alto sia il saldo (come normale), ma anche gli acconti che dovrei andare a versare. Il problema è che tali acconti, con una certezza del 99% verranno applicati su un fatturato che per quest'anno è irreale, dovendo quindi anticipare una somma che rischia di essere praticamente tutto il fatturato che riuscirei ad ottenere quest'anno, insomma una catastrofe.

 

So che quanto verserò quest'anno poi me lo troverei a credito l'anno prossimo, ma è possibile applicare il metodo previsionale per i contributi INPS, o meglio per gli acconti dei contributi INPS?

 

Grazie per chi vorrà darmi una mano!

Un Saluto a tutti e buon WE

Non avendo alcun riferimento normativo specifico in tal senso che possa confermare tale scelta farei una domanda diretta ad ADE.

In rete troverà molti "esperti" che confermano come anche per gli acconti previdenziali della gestione separata Inps (regime dei minimi) sia possibile la scelta del metodo previsionale anzichè quello storico; io non ne sarei così certo..... 🤣

Non avendo alcun riferimento normativo specifico in tal senso che possa confermare tale scelta farei una domanda diretta ad ADE.

In rete troverà molti "esperti" che confermano come anche per gli acconti previdenziali della gestione separata Inps (regime dei minimi) sia possibile la scelta del metodo previsionale anzichè quello storico; io non ne sarei così certo..... 🙂

×