Vai al contenuto
Raffyca

Contratto locazione , sfratto e avvocato scomparso

Buongiorno , è passato più di un anno da quando ho iniziato la pratica di sfratto attraverso un avvocato e finalmente 2 mesi fa , mi è stato riferito che il giorno 9 febbraio 2018 , l'inquilino moroso verrà sfrattato.

Purtroppo il mio avvocato è scomparso ... non risponde alle email , in ufficio non c'è , al telefono non risponde e continuo a contattarlo lasciandogli messaggi per richiamarmi.

Ora mi chiedo ... non sapendo l'orario cui avverrà lo sfratto e non avendo più il mio avvocato ( nel caso in cui non mi ricontattasse ), cosa devo fare ? Chi si presenterà per sfrattare l'inquilino ? Verrò contattato da qualcuno ? Non ho alcun documento che possa attestare la veridicità della cosa.

Grazie per i vostri consigli e aiuti.

Raffaello

Chi ti ha riferito che il giorno 9 febbraio 2018 l’ Inquilino verra’ sfrattato ?

Chi ti ha riferito che il giorno 9 febbraio 2018 l’ Inquilino verra’ sfrattato ?

L'avvocato.

Prima di arrivare a questo , l'inquilino si era presentato dal giudice dicendo che avrebbe pagato ... poi ovviamente non l'ha fatto equindi ha guadagnato 3 mesi ... poi altri 15 giorni ... infine lo sfratto per il 9 febbraio.

lo sfratto lo esegue l'ufficiale giudiziario, se non c'è il tuo avvocato (che non è indispendabile assolutamente), puoi andarci tu (ora non la si sa mai con certezza, puoi provare a chiedere all'unep di riferimento un orario).

Da me solitamente se voglio partecipare allo sfratto,lo indico nel momento della richiesta e mi viene data ora e giorno.

Sarebbe bene pure avere un fabbro con se, perchè se l'ufficiale suona e nessuno apre, lui va via.. se suona nessuno apre e tu hai fabbro si cambia la serratura (cosa che se è la prima volta che tentate dubito verrà fatto)

 

Magari il tuo avvocato non risponde perchè è malato o in vacanza. Da qui al 9 febbraio c'è ancora un mese!!

lo sfratto lo esegue l'ufficiale giudiziario, se non c'è il tuo avvocato (che non è indispendabile assolutamente), puoi andarci tu (ora non la si sa mai con certezza, puoi provare a chiedere all'unep di riferimento un orario).

Da me solitamente se voglio partecipare allo sfratto,lo indico nel momento della richiesta e mi viene data ora e giorno.

Sarebbe bene pure avere un fabbro con se, perchè se l'ufficiale suona e nessuno apre, lui va via.. se suona nessuno apre e tu hai fabbro si cambia la serratura (cosa che se è la prima volta che tentate dubito verrà fatto)

 

Magari il tuo avvocato non risponde perchè è malato o in vacanza. Da qui al 9 febbraio c'è ancora un mese!!

Grazie per il chiarimento.

Ora mi chiedo se possa essere normale che dopo14 mensilità io debba rischiare di non riprendere possesso dell'abitazione nel caso in cui l'inquilino non apre la porta.

A questo punto mi viene da pensare che potrei entrare io in casa prendendo possesso dell'abitazione nel caso in cui l'inquilino non fosse in casa ... Il contratto d'affitto è scaduto a gennaio 2017 , inoltre andrei ad occupare un immobile di mia proprietà.

Cosa ne pensate ?

Aggiungo che il fabbro lo può fare mio padre che è artigiano e che quindi , con un avvitatore a batteria , può aprire la serratura con facilità e cambiarla.

meglio che non ci pensi proprio all'idea di entrare e prenderne possesso anche se avresti tutte le ragioni ma passi dalla parte del torto. tutto deve proseguire con l'ufficiale giudiziario e con tutte le sue lentezze. Porta ancora pazienza perchè altro non puoi fare.

meglio che non ci pensi proprio all'idea di entrare e prenderne possesso anche se avresti tutte le ragioni ma passi dalla parte del torto. tutto deve proseguire con l'ufficiale giudiziario e con tutte le sue lentezze. Porta ancora pazienza perchè altro non puoi fare.

Grazie per la risposta .

Secondo quanto disse l'avvocato , entro un massimo di 12 mesi , l'inquilino moroso , sarebbe dovuto uscire . Questa era la prassi . L'ultimo step era proprio lo sfratto con l'ufficiale giudiziario.

Spero per l'inquilino che esca perchè non credo di riuscire ad attendere ancora .

Comunque ritengo sia sempre colpa di leggi datate e di un governo costantemente assente .

Sarebbe ora di modificare qualcosina ... altrimenti le persone iniziano ad usare il "fai da te" , come ormai capita spesso.

Grazie per il chiarimento.

Ora mi chiedo se possa essere normale che dopo14 mensilità io debba rischiare di non riprendere possesso dell'abitazione nel caso in cui l'inquilino non apre la porta.

A questo punto mi viene da pensare che potrei entrare io in casa prendendo possesso dell'abitazione nel caso in cui l'inquilino non fosse in casa ... Il contratto d'affitto è scaduto a gennaio 2017 , inoltre andrei ad occupare un immobile di mia proprietà.

Cosa ne pensate ?

Aggiungo che il fabbro lo può fare mio padre che è artigiano e che quindi , con un avvitatore a batteria , può aprire la serratura con facilità e cambiarla.

Entrare in possesso lo entrerai, quello che intendevo dire io è che spesso, il piu' delle volte, l'ufficiale giudiziario non ti immette al primo accesso..

se poi in casa non c'è nessuno, è abbastanza logico che o tu hai un fabbro che possa cambiare la serrature o l'ufficiale non puo' buttare giu' la porta..rimanda ad altro accesso.

Entrare in possesso lo entrerai, quello che intendevo dire io è che spesso, il piu' delle volte, l'ufficiale giudiziario non ti immette al primo accesso..

se poi in casa non c'è nessuno, è abbastanza logico che o tu hai un fabbro che possa cambiare la serrature o l'ufficiale non puo' buttare giu' la porta..rimanda ad altro accesso.

Ok, ma perchè deve decidere l'ufficiale giudiziario ? Su cosa si basa la scelta di decidere di rimandare lo sfratto ?

Inoltre ho verificato in internet il tribunale e quindi l'ufficio competente unep e sono risalito a diversi numeri di telefono cui posso chiedere informazioni ( non saprei quale utilizzare ) ... ma se chiamo , cosa devo chiedere di preciso non essendo in possesso di alcun documento che attesti la veridicità di quanto andrò a spiegare ?

dovresti parlare con l'ufficio esecuzioni chiedere chi si occupa degli sfratti nella tua zona e chiedere se puoi presenziare, a che ora è l'esecuzione ecc..

I documenti li hanno loro in originale, ti basta indicare il soggetto da esecutare e il tuo nome

 

"Percheè deve decidere l'ufficiale ?" ehh.... perchè se un avv prova a mettersi contro un ufficiale giudiziario ha finito di vivere... ogni giorno ci scontriamo con giudici a cui prostrarsi e ufficiali idem..

dovresti parlare con l'ufficio esecuzioni chiedere chi si occupa degli sfratti nella tua zona e chiedere se puoi presenziare, a che ora è l'esecuzione ecc..

I documenti li hanno loro in originale, ti basta indicare il soggetto da esecutare e il tuo nome

 

"Percheè deve decidere l'ufficiale ?" ehh.... perchè se un avv prova a mettersi contro un ufficiale giudiziario ha finito di vivere... ogni giorno ci scontriamo con giudici a cui prostrarsi e ufficiali idem..

Ok,chiaro.

Grazie per l'aiuto.

Procedo come tu hai scritto.

×