Vai al contenuto
oria

Contratto locazione no cedolare secca

Ciao a tutti...una domanda....anche due o tre.

 

Devo affittare casa ad una persona ma so che non posso optare per la cedolare secca..in quanto essendo in mobilità ancora per pochissimo tempo...non avrò più fonte di reddito..e dovrò appunto optare per il contratto normale di locazione 4+4.

Mi confermate questo?

 

Inoltre stabilità la,cifra, ad esempio 600 €/ mese posso dopo,i 4anni aumentarla?

Posso scegliere di non applicare adeguamento,ISTAT?

E ancora....essendo appartamento completamente arredato...cambia qualcosa oppure viene trattato come uno non?

Grazie e

Se vorrete rispondermi

Oria

non sono un fiscalista ,ma mi pare strano che non possa avvalerti della cedolare secca solo perché finirai la mobilita' .

una cosa e' dire che "non mi conviene optare" altra e' dire "non posso optare " .

Se non hai altri redditi ti conviene optare per il regime IRPEF normale (tieni anche conto che se hai spese mediche, ristrutturazioni, assicurazioni... queste le puoi detrarre, mentre se opti per la cedolare andranno perdute). Puoi scegliere di non inserire nel contratto l'adeguamento ISTAT ma teoricamente ti conviene sempre prevederlo (mentre con la cedolare non lo puoi mettere). Dal punto di vista fiscale-contrattuale non cambia se l'appartamento è arredato o no: naturalmente dovrai fare un inventario di quello che metti a disposizione. Se invece ti trovi in un comune dove puoi fare il canone concordato la differenza di tassazione è molta e in quel caso ti potrebbe convenire cmq la cedolare secca.

Cecy...nel mio comune posso solamente fare il normale contratto...ma x adeguamento,ISTAT mi spieghi bene come funziona?

Cioè io affitto da gennaio 2015 a 600/mese...trascorso un anno..guardo l indice ISTAT di gennaio 2016 e lo applico x tutto l anno? E se fosse negativo ?

Intanto grazie

ok per ISTAT positivo come scrivi, per ISTAT negativo basta che leggi il post di ieri iniziato da Dotto: dipende da cosa dice il contratto ,se esso prevede la forma "adeguamento automatico dell'istat" l'inquilino potra' anzi dovra' automaticamente adeguare l'importo all'istat negativo, se il contratto prevede "adeguamento a richiesta" ovviamente il prorietario non richiedera' un adeguamento negativo .

Grande Cecy...stavo giusto leggendo in attesa che tu scrivessi.non mi è chiaro però perche dovrei prendere solo il dato di genn 2016 ...quando magari un altro mese potrebbe essere stato ...più elevato ...boh...

Non prendi a riferimento un solo mese, ma l'intero anno ad esempio da luglio 2013 a luglio 2014 500 euro di canone di fanno 500,50; da agosto 2013 a agosto 2014 per la prima volta è in negativo a 499,50; un buon sito per il calcolo è questo:

http://rivaluta.istat.it/Rivaluta/

Grazie ancora Cecy....a questo punto ...Chiedo a te ed anche ad altri...un fac simile di contratto D affitto ( quindi no cedolare secca) e passo passo ciò che devo fare...dalla compilazione..alla registrazione eccetera.

Grazie ancora a tutti

stabilità la,cifra, ad esempio 600 €/ mese posso dopo,i 4anni aumentarla?

Posso scegliere di non applicare adeguamento,ISTAT?

Oria

No. Il Contratto rimane valido per 8 anni (salvo disdetta per motivi da legge l termine dei primi 4), quindi non puoi prevdere un aumento arbitrario dopo i primi 4 anni. L?unico adeguamento che puoi prevedere è quello ISTAT.

Puoi anche scegliere di non applicare l''adeguamento ISTAT, ma tieni presente che è l'unico modo per vedere aumentato il canone nel corso degli anni.

qui trovi tutto. quello che interessa te è a pag 28

(peraltro è il primo risultato che trovi cercando in Google)

×