Vai al contenuto
Condor73

Contratto di locazione scaduto, che fare?

Buongiorno a tutti,

vi scrivo per un consiglio, in quanto sono piuttosto confuso e non so come muovermi.

 

Sono in affitto da 16 anni; contratto stipulato nel febbraio 2003 (4+4): passati gli 8 anni, la proprietaria mi ha sempre rinnovato di anno in anno il contratto pagando la mia metà dell'imposta di registro, però da quel che so il contratto a canone libero si rinnova sempre di 4 anni in 4 anni.

Quest'anno non mi è arrivato nulla tramite raccomandata da parte della proprietaria riguardo l'imposta da pagare, quindi ho chiamato l'Agenzia delle Entrate che mi ha confermato il contratto di locazione scaduto il 14 febbraio 2019 e ad oggi non è ancora stato rinnovato!!!

 

Metà febbraio, marzo e aprile questi mesi li ho pagati visto che ancora ci abito, però sbaglio o sono affitti in nero?

Quindi che posso fare?

Pago anche maggio o lascio perdere?

Sei certo di non aver ricevuto l'anno scorso una disdetta del contratto di locazione ?

albano59 dice:

Sei certo di non aver ricevuto l'anno scorso una disdetta del contratto di locazione ?

Assolutamente sì!!!

Non ho ricevuto nessuna disdetta del contratto!

Civilmente il tuo contratto di locazione è già prorogato per altri quattro anni.

Continua a versare i canoni di locazione.

 

C'è solo da sistemare la posizione fiscale presso AdE; probabilmente la proprietaria si è dimenticata la scadenza..

Contattala rapidamente ed informala che a te il contratto presso AdE non risulta prorogato; dovrà attivarsi per un ravvedimento operoso per comunicare la proroga oltre al rituale versamento annuale delle imposte di registro, che per questa occasione saranno leggermente maggiorate per aggiunta di sanzione ed interessi.

Strano si sia dimenticata, perché è sempre stata puntuale!!!

La ringrazio Albano59 e a questo punto contatterò la proprietaria per dirle di non rinnovarmi il contratto: fra poco mi trasferirò altrove, sto solo aspettando conferme dal futuro proprietario, dopo di che le spedirò la raccomandata "per disdire il contratto".

So comunque che dovrò rimanere nell'appartamento almeno 3 mesi, purtroppo!

Allora dubito che non sia un caso che la proprietaria non abbia prorogato il contratto, specie se era già al corrente della tua volontà di lasciare.

Al momento per AdE il contratto è cessato al 31 gennaio 2019, ma non essendoci traccia di alcuna disdetta da ambo le Parti accade che civilmente il contratto è ancora in essere.

 

Mettetevi d'accordo per bene sulle modalità di riconsegna immobile... anche a mezzo di scrittura privata... e con le giuste date. La consulenza di un commercialista/fiscalista sarebbe opportuna.

Potrebbe anche non esser necessaria l'osservanza del periodo di preavviso.

La mia proprietaria non sa nulla del fatto che me ne andrò, inoltre non ne ho mai parlato con nessuno del mio probabile trasloco!!!

Ho chiamato io stesso l'AdE e il contratto risulta scaduto il 14 febbraio 2019 e non è stato rinnovato.

 

Sono ancora in attesa di vedere il nuovo appartamento dove andrò sempre in affitto, perché stanno finendo i lavori di restauro e dovrebbero finire alla fine di maggio.

Buonasera a tutti, riprendo questo post in quanto ad oggi il contratto risulta scaduto il 14 febbraio 2019 e non ancora prorogato all'Agenzia delle Entrate; quindi significa che fino a giugno ho pagato gli affitti in nero.

 

Ho firmato ieri un nuovo contratto di locazione; il SUNIA mi ha riferito visto il contratto scaduto che posso andarmene anche prima dei 3 mesi previsti dal contratto sempre avvisando la proprietaria tramite raccomandata A/R.

 

Un suggerimento per come impostare la lettera di disdetta?

 

Vi comunico anche che non voglio indietro i 2 mesi del deposito cauzionale versati anticipatamente alla firma del contratto, perché vorrei usufruire di questo periodo (luglio-agosto) per fare trasloco, che ne pensate?

Condor73 dice:

Buonasera a tutti, riprendo questo post in quanto ad oggi il contratto risulta scaduto il 14 febbraio 2019 e non ancora prorogato all'Agenzia delle Entrate; quindi significa che fino a giugno ho pagato gli affitti in nero.

 

Ho firmato ieri un nuovo contratto di locazione; il SUNIA mi ha riferito visto il contratto scaduto che posso andarmene anche prima dei 3 mesi previsti dal contratto sempre avvisando la proprietaria tramite raccomandata A/R.

  

Un suggerimento per come impostare la lettera di disdetta?

 

Vi comunico anche che non voglio indietro i 2 mesi del deposito cauzionale versati anticipatamente alla firma del contratto, perché vorrei usufruire di questo periodo (luglio-agosto) per fare trasloco, che ne pensate?

Il SUNIA ti ha detto una cosa non corretta, devi comunque accordarti con la proprietaria per la disdetta perché il contratto si è prorogato automaticamente per altri 4 anni. Semplicemente andrà registrato a mezzo ravvedimento operoso pagando la sanzione del caso.

 

Altra cosa che non puoi fare è scalarti i due mesi di cauzione in conto canoni di affitto. Il deposito cauzionale serve per eventuali danni arrecati all'immobile.

Ho provato a contattare telefonicamente la proprietaria per comunicarle la disdetta del contratto di locazione e per accordarmi su come procedere riguardo la consegna delle chiavi, eccetera, eccetera, ma fatalità il numero telefonico (di casa sua) è inesistente.

 

La signora ha pensato bene di staccare la linea visto che dall'ultimo verbale di assemblea condominiale dovrà sistemare i terrazzi e cambiare il basculante del garage...; difatti la settimana scorsa uno dei proprietari mi ha riferito che l'amministratore ha provato più volte a contattarla e non risponde.

 

A questo punto, data la situazione, Le invio direttamente la raccomandata A/R e vediamo.

 

×