Vai al contenuto
alealeale

Contratto abitativo uso gratuito x amica

Salve a tutti, vorrei sapere se dovessi dare la mia seconda casa ad uso gratuito ad un'amica il contratto gratuito è obbligatorio registrarlo all'agenzia delle entrate oppure basta un contratto da scambiarci tra di noi cosi lei potrà chiedere la residenza?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

per entrambe è sempre meglio la registrazione alla ade, se non ricordo male costa 160 euro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

La norma dice che il comodato gratuito per un immobile può essere solo orale se, però, c'è un contratto scritto questo deve essere registrato entro 20 giorni. Il costo è di 200 euro di imposta di registro più 16 euro di bollo per ogni copia presentata all'AdE. l'APE non è obbligatorio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
La norma dice che il comodato gratuito per un immobile può essere solo orale se, però, c'è un contratto scritto questo deve essere registrato entro 20 giorni. Il costo è di 200 euro di imposta di registro più 16 euro di bollo per ogni copia presentata all'AdE. l'APE non è obbligatorio.

la norma dice che il comodato è essenzialmente gratuito (altrimenti è locazione) e può essere in forma orale o scritta.

anzi, è prassi preferire la forma scritta ad evitare futuri disguidi.

 

https://www.fiscoetasse.com/approfondimenti/10960-gli-aspetti-civili-e-fiscali-del-contratto-di-comodato.html

 

http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/Nsilib/Nsi/Home/CosaDeviFare/Registrare/Registrazione+contratti+di+comodato/Scheda+informativa+registrazione+contratti+comodato/

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie per le risposte

ma ammettiamo che nel tempo nel contratto metto 2 anni e se la casa mi servisse prima e l'inquilina non volesse andare via?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

fallo di anno in anno a sto punto così stai tranquilla, tanto non c'è un minimo di tempo come i normali contratti

 

- - - Aggiornato - - -

 

oppure ogni sei mesi.... se però hai anche l'ansia che la tua amica a tua richiesta non vada via mi raccomando registra tutto e fai per iscritto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

si ma cosa dice la legge se nel caso la casa mi serva prima della scadenza e per assurdo lei addirittura va dal giudice di pace o cambia la serratura? cosa dice la legge in questi due casi ? chissà...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
si ma cosa dice la legge se nel caso la casa mi serva prima della scadenza e per assurdo lei addirittura va dal giudice di pace o cambia la serratura? cosa dice la legge in questi due casi ? chissà...

se hai tutte queste preoccupazioni per una "amica", mi sembra che sia piuttosto una conoscente qualsiasi e non proprio un'amica ...

fai allora un contratto di locazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

specifica nel contratto che potrai in qualsiasi momento rientrare in possesso dell'abitazione dando un preavviso di 10 gg.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

si però 10 gg di preavviso è veramente poco come richiesta ad un amico, non fa neanche in tempo a disdire le utenze....

 

- - - Aggiornato - - -

 

mettigli minimo un mese....poi ripeto nel dubbio fai contratti brevi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
si ma cosa dice la legge se nel caso la casa mi serva prima della scadenza e per assurdo lei addirittura va dal giudice di pace o cambia la serratura? cosa dice la legge in questi due casi ? chissà...

Se vuoi evitarti problemi fai un contratto di comodato gratuito senza determinazione di durata. In tal caso il comodatario (la tua amica) è tenuta a restituire l'appartamento non appena il comodante (tu) ne fai richiesta ( art. 1810 cod.civ. ), senza bisogno di alcuna motivazione per il rilascio.

In caso invece sia prevista una scadenza, non sono così sicuro che puoi recedere anticipatamente. Sono infatti indicati i casi precisi per cui il comodante può recedere anticipatamente:

- sopravvenuto urgente bisogno del bene (art. 1809)

- inadempimento degli obblighi contenuti nel contratto (art. 1804)

- morte del comodatario...

anche nel caso fosse possibile recedere anticipatamente potrebbe ipoteticamente chiederti i danni per le impreviste spese che andrebbe incontro per il rilascio anticipato.

 

Ad ogni modo mi associo a quanto scritto da paul_cayard: se già prima di fare il comodato hai dubbi sul fatto che l'amica potrebbe non liberarti l'appartamento ...lascia stare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

i miei erano solo dubbi

ovvio che darei un preavviso almeno di 1 mese

volevo solo sapere i miei diritti su questo tipo di contratto

a sto punto non lo registro e nn metto una durata

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Salve mi accodo al topic per un chiarimento. ho intenzione di cedere un mio immobile in comodato d'uso gratuito. devo però mantenere la residenza per motivi fiscali (ho acquistato la casa 3 anni fa). alla persona che andrà sta bene non prendere la residenza ma solo il domicilio. le utenze possono rimanere intestate a me? cioè io riceverò le fatture che lei poi mi rimborserà o pagherà direttamente con bollettino.questo per non farle pagare la tariffa più alta da non residente.

grazie per il dubbio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Quello che vuoi fare si chiama elusione fiscale .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×