Vai al contenuto
Ale91

Conto Corrente Condominiale

C' è ancora tanta confusione! Chissà con un dlgs e un accordo con le banche può essere chiarito. 

biagio64 dice:

C' è ancora tanta confusione! Chissà con un dlgs e un accordo con le banche può essere chiarito. 

Secondo me la confusione la crea solo chi cerca a tutti i costi di voler risparmiare quei 100 euro.

Di confusione non credo che ce ne sia perchè non ho mai letto sul forum di un condomioni che sia esente dall'imposta di bollo di 100 euro.

Al massimo, con un po' di fortuna, puoi trovare qualche banca che ti fa un regalo e ti rimborsa quei 100 euro che comunque, il condominio o la banca, deve versare allo Stato.

  • Mi piace 1
Danielabi dice:

l'Agenzia delle entrate, a seguito di un'interrogazione parlamentare, in data 16 ottobre 2013, ha affermato che i condomìni possono  essere equiparati alle persone giuridiche


 

 

Ciao Daniela, 

Però l'articolo.... :

 

"Per quel che concerne i conti correnti è necessario fare una precisazione:

conto corrente intestato a una persona fisica l'imposta è pari a 34,20 euro l'anno.

conto 

Ma giurisprudenza costante ha fatto rientrare i condomìni, nella categoria del "consumatore", quindi pienamente equiparata a quella della normale persona fisica (cfr. tra le più recenti sentenze di merito Trib.

Arezzo 14.2.2012, ma anche è opportuno rilevare che il primo tassello creatosi attorno alla figura del "condominio - consumatore" è costituito dall'ordinanza della Corte di Cassazione n. 10086 del 24 luglio 2001, la quale ha ripreso la tesi sostenuta dal Tribunale di Bologna nella sentenza n. 2539 del 9 ottobre 2000).


Fonte: https://www.condominioweb.com/riforma-del-condominio-e-conto-correnti-condominiali-per-le-banche-un-nuovo.1367 "

 

Se queste istituzioni non parlano lo stesso linguaggio stiamo messi proprio male...

Buona serata. 

 

Modificato da Vito46
Vito46 dice:


 

 

Ciao Daniela, 

Però l'articolo.... :

 

"Per quel che concerne i conti correnti è necessario fare una precisazione:

conto corrente intestato a una persona fisica l'imposta è pari a 34,20 euro l'anno.

conto 

Ma giurisprudenza costante ha fatto rientrare i condomìni, nella categoria del "consumatore", quindi pienamente equiparata a quella della normale persona fisica (cfr. tra le più recenti sentenze di merito Trib.

Arezzo 14.2.2012, ma anche è opportuno rilevare che il primo tassello creatosi attorno alla figura del "condominio - consumatore" è costituito dall'ordinanza della Corte di Cassazione n. 10086 del 24 luglio 2001, la quale ha ripreso la tesi sostenuta dal Tribunale di Bologna nella sentenza n. 2539 del 9 ottobre 2000).


Fonte: https://www.condominioweb.com/riforma-del-condominio-e-conto-correnti-condominiali-per-le-banche-un-nuovo.1367 "

 

Se queste istituzioni non parlano lo stesso linguaggio stiamo messi proprio male...

Buona serata. 

 

Vito l'agenzia delle entrate è stata chiara, così come non troverai nessuna banca che non ti applicherà le condizioni business riguardo ai bolli.

E' inutile filosofeggiare, non diamo informazioni sbagliate, il conto condominiale paga i 100 € di bolli.

Purtroppo ho controllato,

Chiesto all' ADE e letto l'interrogazione parlamentare citata sopra.

L'articolo 19 d.lg. 201 sel 6/12/2011 parla chiaro.

Persone fisiche €34,20

Soggetti diversi da persone fisiche €100,00

Non c'è alcun riferimento alle persone giuridiche.

O persona fisica o altro.

Ho scritto al mef che forse prima di cancellare il messaggio l'hanno letto... (Mio hanno inviato la risposta)

Per ora è così...

Vito46 dice:

Se queste istituzioni non parlano lo stesso linguaggio stiamo messi proprio male...

Buongiorno Vito,

 

le date sono importanti: l'articolo a cui fai riferimento è stato redatto a marzo 2013, l'interrogazione parlamentare è dell'ottobre 2013, quindi successiva all'articolo.

Di fatto tutte le banche fanno riferimento a tale interrogazione.

Poi è altrettanto vero che AdE considera il condomìnio in alcuni casi come consumatore finale (vedi da ultimo la fatturazione elettronica) in altri casi come impresa (vedi la qualifica di sostituto d'imposta). Sino a che il condomìnio resterà un'entità non ben definita, verrà utilizzato in base a "necessità".....😊

  • Mi piace 1
Ale91 dice:

Buongiorno nel mio condominio non è stato ancora aperto un conto corrente condominiale, alla mia richiesta di apertura l'amministratore mi ha risposto dicendo che essendo in negativo il bilancio non può aprire il conto corrente. Mi potete dire se in ogni caso può essere aperto oppure no?

Se non apre il c/c condominiale, dove verseranno le quote anche e soprattutto i morosi?!?!?!?!

 

ti consiglio di vigilare su questa situazione ed imporre l'apertura del conto

×