Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
condomino di milano

Contestazione del verbale

Scusate,

1-anche per contestare un verbale di Assemblea serve la mediazione del legale?

2-Si deve prima scrivere all'amministratore ?

3- si deve attendere che risponda, prima di cercare la mediazione del legale?

4- entro quanto dovrebbe rispondere?

5- i termini per la mediazione decorrono dalla risposta o si deve comunque trovare il mediatore entro i 30 giorni dal ricevimento del verbale?

Grazie mille per le risposte

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

A cosa in particolare vorresti contestare il verbale?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ti metto alcune delle cose per cui contesterei io che non ero presente.

Poi ce ne sono altre che metterebbero quelli che erano presenti e che ritengono il verbale non corrispondente a verità.

 

A - Il condomino XXXX ha abbandonato l'assemblea.

L'Amministratore sa che il verbale doveva riportare l'abbandono e l'ora e se ilcondomino avesse lasciato o meno delega( per i propri millesimi )ad altro condomino .

Diversamente, non essendo scritto a quali votazioni ha partecipato e a quali no, non sono computabili nelle votazioni( come invece avvenuto) i suoi millesimi e, tanto meno, quelli delle sue deleghe che, come l'Amministratore ben sa, non sono delegabili ad altri.

Di questa omissione è civilmente responsabile il Presidente , ma il Segretario che lo sapeva e non ha detto nulla, sarà ugualmente responsabile, visto che era l'Amministratore e che , nel computo dei millesimi a favore della propria conferma, avrebbe potuto trarne vantaggio.

B - Canne della pattumiera

1- L'Amministratore ha avuto tutto il tempo di inserire l'argomento nell'o.d.g. dell'assemblea, ma non l'ha fatto.

Egli sa che un argomento non all'ordine del giorno, non si può votare, a meno che in assemblea non siano rappresentati i 1000/1000, cioè tutto il condominio.

Quindi aver votato rappresenta una grave irregolarità, motivo per invalidare la delibera.

I termini e i riferimenti alla ASL e al Regolamento di Igiene usati per descrivere la situazione, fanno ipotizzare un obbligo di chiusura che non esiste.

La ASL , infatti, a seguito dell'esposto da parte del condomino XXXX che lamentava un grave degrado igienico sanitario, non ha ingiunto , ma si è limitata ad invitare l'amministratore a "rimuovere le eventuali cause dell'inconveniente e a ripristinare idonee condizioni igieniche", cosa che è stata fatta, prima dell'assemblea, con la disinfezione- disinfestazione delle canne.

E il Regolamento Edilizio del Comune che ha modificato il Regolamento di Igiene per la parte relativa ai Rifiuti domestici e Rifiuti solidi Urbani, all' Art. 59 ammette le Canne di caduta esistenti che, come le nostre ,rispettano determinate condizioni di tipo edilizio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Per contestare ( termite tecnico: impugnare ) un deliberato ti conviene:

1) scrivere all'amministratore indicando le anomalie, vedere se lui convoca nuovamente, in caso negativo

2) Devi andare da un ente di mediazione, puoi andare anche senza avvocato, dichiarando le problematiche ( paghi i primi contributi )

3) se la mediazione ha esito negativo, devi rivolgerti al tribunale, in questo caso ci vuole avvocato.... ( altri costi )

P.S. I costi di mediazione li avete persi ....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

1. La mediazione 'obbligatoria' - Le norme a cui si fa riferimento sono, con riguardo al primo aspetto, l’articolo 5, comma 1 bis, il quale, nel reintrodurre la cosiddetta 'mediazione obbligatoria', stabilisce altresì che nelle controversie riguardanti le materie ivi elencate, chi intende agire in giudizio deve preliminarmente esperire il procedimento di mediazione “assistito da un avvocato” e l’articolo 16, comma 4 bis, il quale prevede che “gli avvocati iscritti all’albo sono di diritto mediatori”.

http://www.diritto24.ilsole24ore.com/guidaAlDiritto/civile/civile/primiPiani/2013/12/mediazione-civile-le-istruzioni-del-ministero-in-sei-mosse.php

La mediazione torna obbligatoria per 4 anni (cioè fino al 2017) in materia di:

 

  • condominio

In questi casi, la parte che intende agire in giudizio ha l’onere di tentare la mediazione, con l’assistenza di un avvocato

http://www.giustizia.it/giustizia/it/mg_2_7_11.wp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
1. La mediazione 'obbligatoria' - Le norme a cui si fa riferimento sono, con riguardo al primo aspetto, l’articolo 5, comma 1 bis, il quale, nel reintrodurre la cosiddetta 'mediazione obbligatoria', stabilisce altresì che nelle controversie riguardanti le materie ivi elencate, chi intende agire in giudizio deve preliminarmente esperire il procedimento di mediazione “assistito da un avvocato” e l’articolo 16, comma 4 bis, il quale prevede che “gli avvocati iscritti all’albo sono di diritto mediatori”.

http://www.diritto24.ilsole24ore.com/guidaAlDiritto/civile/civile/primiPiani/2013/12/mediazione-civile-le-istruzioni-del-ministero-in-sei-mosse.php

La mediazione torna obbligatoria per 4 anni (cioè fino al 2017) in materia di:

 

  • condominio

In questi casi, la parte che intende agire in giudizio ha l’onere di tentare la mediazione, con l’assistenza di un avvocato

http://www.giustizia.it/giustizia/it/mg_2_7_11.wp

Corretto... ci vuole l'avvocato

sorry...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

ok,questo per impugnare una delibera.

E per contestare un verbale? Uguale?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Si contestano e si impugnano i deliberati assunti dall'assemblea in modo irregolare scritti sul verbale non il verbale per intero.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie,poi non ti disturbo più. Ma se, indipendentemente dai deliberati, il verbale non è fedele a quello che è successo o si è detto o non ha inserito cose per le quali è stato espressamente richiesto l'inserimento, non abbiamo lo strumento per contestare?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Si può contestare con ricorso alla normali procedure legali, trovando condomini testimoni e che avvallino la richiesta di iscrizione a verbale della dichiarazione, comunque non è detto che la contestazione vada a buone fine in quanto non c'è obbligo di trascrivere a verbale ogni dichiarazione dei condomini;

 

Il processo verbale che ex art. 1136, u.c., c.c., deve essere redatto e trascritto nel registro tenuto dall'amministratore, ha la funzione di documentare la valida costituzione dell'organo, la formazione e il contenuto della volontà condominiale espressa attraverso le assunte delibere, sì che non sussiste alcun obbligo ex lege e,specularmente, alcun diritto dei condomini a veder riprodotti nel verbale ogni loro osservazione, richiesta o dichiarazione che esuli dai suddetti contenuti. (Corte app. civ. Milano, sez. I, 18 settembre 1992, n. 1491)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Va bene riferirò. Ti ringrazio tanto, sei sempre molto gentile e paziente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Va bene riferirò. Ti ringrazio tanto, sei sempre molto gentile e paziente. Oltre che competente

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Per evitare il tribunale ecc. puoi provare a fare cosi: parlane con i condomini, se diversi di loro sono d'accordo con te potete chiedere una riunione straordinaria in base all'Art 66 cc , cosi facendo fate indurre una riunione straordinaria per ratificare quanto è successo nella precedente, se vuoi avere ragione preoccupati di avere la maggioranza dalla tua parte altrimenti potrebbe capitare che decidono contro il tuo modo di pensare.

Cosi eviti avvocati e trubunale

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Chiedo cortesemente e urgentemente un chiarimento. Nel verbale dell'ultima assemblea, l'amministratore non ha riportato l'attacco violento del condomino X nei confronti del condomino Y. X Ha urlato minacce e cercato di provocare la reazione fisica di Y, che fortunatamente si è controllato. Y ha però più volte chiesto che il verbale riportasse l'episodio dato che X continua molto maleducatamente a provocare. L'amministratore ha detto che è pronto a testimoniare l'accaduto in qualsiasi momento ma non ha ancora corretto il verbale. Come deve comportarsi Y? Grazie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

visto che Y è stato più serio e intelligente di X, continui così ...

se vuole adirà le vie legali in privato.

come ha già precisato tullio, il verbale deve riportare le evidenze della regolarità dell'assemblea e delle deliberazioni assunte: non è obbligatorio scrivere tutto ciò che accade vocabolo x vocabolo o richiesta su richiesta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Chiedo cortesemente e urgentemente un chiarimento. Nel verbale dell'ultima assemblea, l'amministratore non ha riportato l'attacco violento del condomino X nei confronti del condomino Y. ....
L'amministratore non deve fare assolutamente nulla, se non è Segretario ed il Presidente in concertazione con i presenti non detta al Segretario la descrizione del fatto da scrivere sul verbale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inserisci un quesito anche tu

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registrati gratis

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×