Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
lucato

Contacalorie

Buongiorno, Vi riscrivo per darVi le ultime:

mi telefona il proprietario dicendomi che, avendo sostituito lo scorso anno la caldaia e che la stessa è stata programmata per portare negli alloggi una temperatura di 19° (previsti nel comune di Torino), non ha l'obbligo di installare i contacalorie! ho cercato di spiegargli che la legge in merito dice che è obbligatorio ma, come sempre e per tutte le richieste che gli vengono fatte (vedi richiesta assemblea) risponde che non è tenuto a fare assemblee e , con arroganza e presunzione, mi manda a "stendere" dicendomi di fare un po quello che mi pare.

gli ho chiesto di rispondermi per raccomandata, ma niente da fare, gli ho chiesto l'indirizzo PEC e dice di non averlo, gli ho chiesto se è in possesso di una perizia motivata redatta da un tecnico abilitato e mi ha chiuso il telefono!

Non sono molto ferrato sull'argomento, ma credo che i contacalorie, tra le altre, servono anche ad un possibile risparmio da parte dell'inquilino se questi, per un periodo di tempo, è assente dal suo appartamento per varie ragioni.

Di fronte ad un proprietario che gestisce il tutto senza fornirci un minimo di riscontro sulle spese che paghiamo, in quale modo ci si può difendere?

a chi rivolgersi affinchè possiamo veder riconosciute le nostre legittime richieste?

p.s. la maggior parte degli alloggi li affitta tramite convenzione con il comune (LOCARE) e sono occupati prevalentemente da extracomunitari che, non essendo al corrente delle leggi e normative vigenti, fanno buon gioco al proprietario...

ringraziandoVi ancora in anticipo, LUCA

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Buongiorno, Vi riscrivo per darVi le ultime:

mi telefona il proprietario dicendomi che, avendo sostituito lo scorso anno la caldaia e che la stessa è stata programmata per portare negli alloggi una temperatura di 19° (previsti nel comune di Torino), non ha l'obbligo di installare i contacalorie! ho cercato di spiegargli che la legge in merito dice che è obbligatorio ma, come sempre e per tutte le richieste che gli vengono fatte (vedi richiesta assemblea) risponde che non è tenuto a fare assemblee e , con arroganza e presunzione, mi manda a "stendere" dicendomi di fare un po quello che mi pare.

gli ho chiesto di rispondermi per raccomandata, ma niente da fare, gli ho chiesto l'indirizzo PEC e dice di non averlo, gli ho chiesto se è in possesso di una perizia motivata redatta da un tecnico abilitato e mi ha chiuso il telefono!

Non sono molto ferrato sull'argomento, ma credo che i contacalorie, tra le altre, servono anche ad un possibile risparmio da parte dell'inquilino se questi, per un periodo di tempo, è assente dal suo appartamento per varie ragioni.

Di fronte ad un proprietario che gestisce il tutto senza fornirci un minimo di riscontro sulle spese che paghiamo, in quale modo ci si può difendere?

a chi rivolgersi affinchè possiamo veder riconosciute le nostre legittime richieste?

p.s. la maggior parte degli alloggi li affitta tramite convenzione con il comune (LOCARE) e sono occupati prevalentemente da extracomunitari che, non essendo al corrente delle leggi e normative vigenti, fanno buon gioco al proprietario...

ringraziandoVi ancora in anticipo, LUCA

Ma si tratta di un condominio?

 

La normativa prevede che tutti i condomini con impianto di riscaldamento centralizzato o teleriscaldamento devono dotarsi entro il 30 giugno 2017 di contabilizzatori di calore e valvole termostatiche.

 

L'obiettivo è duplice: quantificare il consumo di ogni singolo condomino e regolare la temperatura del riscaldamento per evitare sprechi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

A quanto detto da Mosquiton aggiungo: con la contabilizzazione del calore gli impianti di riscaldamento sono diventati "impianti autonomi" alimentati da una caldaia di impianto centralizzato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Non so come definirlo, siamo tutti affittuari e c'é un unico proprietario

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Non so come definirlo, siamo tutti affittuari e c'é un unico proprietario

Allora, temo che non sia un condominio.

 

Bisognerebbe vedere se, per legge, può essere equiparato a un condominio e, quindi, deve installare le valvole.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inserisci un quesito anche tu

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registrati gratis

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×