Vai al contenuto
johnnie7

Consuntivo non tiene conto di quanto già versato

Ciao a tutti, oggi ho ricevuto la convocazione e copia del consuntivo anno 2013. In quest'ultimo l'amministratore riporta in

"saldo precedente" l'importo del consuntivo degli anni 2011-2012, non tenendo conto che quella cifra io l'ho già pagata (con bonifico bancario verso il conto corrente del condominio). Ho chiamato l'amminist.re, si è giustificato dicendo che è un mese che non va in banca e quindi gli è sfuggito. Fra 15 giorni c'è l'assemblea x l'approvazione, cosa mi conviene fare?

Grazie

Ciao a tutti, oggi ho ricevuto la convocazione e copia del consuntivo anno 2013. In quest'ultimo l'amministratore riporta in

"saldo precedente" l'importo del consuntivo degli anni 2011-2012, non tenendo conto che quella cifra io l'ho già pagata (con bonifico bancario verso il conto corrente del condominio). Ho chiamato l'amminist.re, si è giustificato dicendo che è un mese che non va in banca e quindi gli è sfuggito. Fra 15 giorni c'è l'assemblea x l'approvazione, cosa mi conviene fare?

Grazie

Se l'amministratore si è giustificato dicendo che non va in banca da un mese significa che la somma a tuo debito risultante dal consuntivo 2011-2012 (presumibilmente approvato almeno un anno fa) l'hai pagata meno di un mese fa anzichè un anno fa.

 

Se è così ed hai pagato il tuo debito nel 2014, a fronte di un debito da consuntivo per l'anno del 2013 risulterà un versamento nel 2014 e quindi contabilmente non perdi nulla.

Chiarisci questo aspetto con l'amministratore e se davvero le cose stanno così tieniti stretto questo amministratore che ha lasciato trascorrere un anno dall'approvazione consuntivo senza prendere alcun provvedimento per incassare il dovuto.

Oltretutto (sempre se le cose stanno come ho percepito) fai più attenzione perchè da quest'anno l'amministratore, salvo dispensa dell'assemblea, è obbligato a fare decreto ingiuntivo entro 6 mesi dall'esigibilità del credito (data approvazione conguaglio).

 

Art. 1129

...Salvo che sia stato espressamente dispensato dall’assemblea, l’amministratore è tenuto ad agire per la riscossione forzosa delle somme dovute dagli obbligati entro sei mesi dalla chiusura dell’esercizio nel quale il credito esigibile è compreso, anche ai sensi dell’articolo 63, primo comma, delle disposizione per l’attuazione del presente codice.

L'ho pagato il 31.1.14, mentre il consuntivo del 2011-2012 è stato approvato a luglio 2013 (diciamo "approvato", non c'erano proprio tutti i millesimi, comunque non è stato impugn.to).

Chiedevo, sotto l'aspetto formale, come si può sistemare al meglio la questione? Stando così le cose, posso mai andare in assemblea ed approvare un debito che in realtà ho pagato (anche se in ritardo)? Converrebbe mettere qualcosa a verbale?

grazie

Classica domanda che mi fanno i condomini: Ma come ho già pagato!

 

Il bilancio mettiamo che si chiude il 31/12/X, riporta costi e ricavi fino a tale data, quindi è normale che risulta ancora da pagare, se il conguaglio è pagato in data 01/01/X+1.

 

Per non avere problemi, a matita sui miei bilanci, detraggo dal conguaglio dell'anno X, quanto pagato dell'anno X, nell'anno X+1......è una rottura di scatole, ma almeno è più chiaro per i condomini, che almeno non mi fanno la solita domanda.

L'ho pagato il 31.1.14, mentre il consuntivo del 2011-2012 è stato approvato a luglio 2013 (diciamo "approvato", non c'erano proprio tutti i millesimi, comunque non è stato impugn.to).

Chiedevo, sotto l'aspetto formale, come si può sistemare al meglio la questione? Stando così le cose, posso mai andare in assemblea ed approvare un debito che in realtà ho pagato (anche se in ritardo)? Converrebbe mettere qualcosa a verbale?

grazie

E' normale che in un rendiconto al 31/12/2013 non compaia un versamento effettuato nel 2014.

Il consuntivo 2013 comprenderà il saldo 2011-2012 più il saldo 2013 dando un saldo totale.

Per saldare il totale del consuntivo dovrai versare quanto risulta dal consuntivo scalando quanto da te già versato in acconto nel 2014.

La tua ricevuta di bonifico effettuato il 31/01/2014 sarà la prova del tuo parziale pagamento a conguaglio del 2013.

la ricevuta della differenza che verserai sarà la prova del tuo saldo a conguaglio.

Entrambi i tuoi versamenti (effettuati nel 2014) risulteranno nel consuntivo 2014 che sarà approvato nel 2015.

  • Mi piace 1

Per Leonardo: Scusami ancora, tutto ciò è valido anche se il consuntivo 2013 è presentato in data 20.03.14??? A qualche condomino che ha pagato in contanti a gennaio 2014 glielo ha contabilizzato.

 

Per non avere problemi, a matita sui miei bilanci, detraggo dal conguaglio dell'anno X, quanto pagato dell'anno X, nell'anno X+1......è una rottura di scatole, ma almeno è più chiaro per i condomini, che almeno non mi fanno la solita domanda.

Usa la funzione del programma e non la matita...😎

Per Leonardo: Scusami ancora, tutto ciò è valido anche se il consuntivo 2013 è presentato in data 20.03.14??? A qualche condomino che ha pagato in contanti a gennaio 2014 glielo ha contabilizzato.

beh, se qualche condòmino ha pagato due mesi prima che presentasse il consuntivo presumibilmente l'amministratore, essendo a conoscenza del pagamento perchè ricevuto nelle sue mani, avrà usato la funzione del programma accennata da Patrizia.

Nel tuo caso invece, avendo pagato con il bonifico soltanto un mese prima, l'amministratore non può andare a controllare i movimenti bancari ogni giorno; oltretutto un mese prima poteva già aver stampato le copie per i condòmini.

Mi sembra che tu voglia a tutti i costi cercare qualche colpa da addossare all'amministratore per la tua trascuratezza.

Avendo pagato con bonifico solo un mese prima potevi almeno avvisare l'amministratore con una telefonata dicendogli di aver provveduto al pagamento.

Per quanto riguarda il fatto puramente contabile, invece, puoi stare rilassato perchè hai le ricevute di quanto versato e non pagherai un centesimo in più.

Intanto, poichè è passata una settimana da quando hai scritto su questo forum, ti sei sentito con l'amministratore per sapere se confermava quanto ti è stato detto qui e ricevere rassicurazioni al riguardo?

L'amministratore è il tuo mandatario, non è il tuo nemico.

Non voglio addossare colpe A NESSUNO. 5 mesi fa iniziai a pagare anche la quota mensile con bonifico (xchè lo trovo comodo) e mandavo una e-mail con allegata la ricevuta di pagamento all'amministratore, lui mi disse che non c'era bisogno in quanto controllava spesso il conto (per questo non gli ho mandata quella del consuntivo). Comunque ci vado oggi pomeriggio, lui già telefonicamente mi ha detto (la settimana scorsa ) di passare x lo studio e che non c'erano problemi (è una brava persona); lontano da ogni polemica, in questa vicenda mi interessa l'aspetto formale, se si può dire accademico. Ho capito che forse scrivere qualche riga a verbale in assemblea non guasterebbe, in quanto se rimane l'attuale amministratore, non c'è alcun problema, ma se ne viene un altro (quello attuale vuole andare via), sarebbe meglio lasciare qualcosa a verbale. Eccesso di zelo?

Eccesso di zelo?

Più che eccesso di zelo verbalizzazione inadeguata perchè fuori gestione e possibile fonte di confusione.

Il saldo 2013 era 500€ tale rimane e tale deve risultare in sede di approvazione così come i prospetti riportano e così come si apre la gestione 2014.

Versando via bonifico la tracciabilità è assicurata quindi non c'è problema di sorta.

... quindi ha sbagliato a contabilizzare i versamenti contanti di coloro che hanno pagato a gennaio 2014?

... quindi ha sbagliato a contabilizzare i versamenti contanti di coloro che hanno pagato a gennaio 2014?

No........................

×