Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
gregor

Consumi involontario e totale della caldaia

Buongiorno,

vorrei sapere cosa si intende per consumo involontario della caldaia (condominiale - acs e riscaldamento) e se è normale che vi sia un 35% rispetto al consumo totale.

Grazie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Buongiorno,

vorrei sapere cosa si intende per consumo involontario della caldaia (condominiale - acs e riscaldamento) e se è normale che vi sia un 35% rispetto al consumo totale.

Grazie.

vedi qui:

http://www.uni.com/index.php?option=com_content&view=article&id=2781%3Ala-ripartizione-delle-spese-di-riscaldamento-e-acqua-calda-sanitaria-la-uni-10200&catid=170&Itemid=2612

 

In particolare:

"consumi involontari (quota fissa), ovvero quelli indipendenti dall’azione dell’utente e cioè principalmente le dispersioni di calore della rete di distribuzione, che vanno ripartiti in base ai millesimi di riscaldamento."

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ciao Gregor, la dispersione che ti è stata indicata(sommata al percorso della rete di distribuzione come segnalato da Mosquiton), potrebbe essere imputata allo scambiatore di calore posto subito a valle del generatore.Nel nostro caso la centrale termica serve 4 entità condominiali diverse e sulla base della marca, delle caratteristiche e della vetustà dello scambiatore(7 anni) è stata calcolata una dispersione in partenza di circa il 6%su base annua abbinata ad un'ottima coimbentazione.Ripeto, potrebbe essere questa una possibile risposta al tuo quesito,ma comunque ogni impianto ha sicuramente caratteristiche differenti, quindi sarebbe utile( soprattutto per i più esperti in materia) che tu illustrassi la tipologia del Vs. impianto.Un cordiale saluto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

So solo che c'è una caldaia termica (tre anni di vita circa) per 12 unità abitative che lavora per acs e riscaldamento.

Onestamente quel 35% mi sembra troppo, ma il manutentore sembra non dirci nulla al riguardo...

Grazie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
So solo che c'è una caldaia termica (tre anni di vita circa) per 12 unità abitative che lavora per acs e riscaldamento.

Onestamente quel 35% mi sembra troppo, ma il manutentore sembra non dirci nulla al riguardo...

Grazie.

Nel link che ti ho allegato, c'è scritta (in grandi linee) la procedura che il tecnico deve adottare per calcolare la quota di consumi involontari.

 

Tale procedura DEVE essere documentata dal tecnico, dato che viene pagato.

 

Quindi il tecnico DEVE spiegare (meglio per iscritto) come ha ottenuto il 35%!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Nel link che ti ho allegato, c'è scritta (in grandi linee) la procedura che il tecnico deve adottare per calcolare la quota di consumi involontari.

 

Tale procedura DEVE essere documentata dal tecnico, dato che viene pagato.

 

Quindi il tecnico DEVE spiegare (meglio per iscritto) come ha ottenuto il 35%!!!

Ok. Chiederemo di mettercelo per iscritto. Tnx!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Quindi il tecnico DEVE spiegare (meglio per iscritto) come ha ottenuto il 35%!!!

Scusa, quale riferimento normativo impone al tecnico la documentazione scritta? Grazie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×