Vai al contenuto
ANTONELLI ADRIANO

Consumi involontari in un impianto di riscaldamento

Fare un calcolo dei consumi involontari di ogni abitazione credo sia abbastanza complicato, vorrei un consiglio quale è un sistema più semplice e affidabile secondo i vostri esperti?

dipende dall'impianto e dalla percentuale di dispersioni che potrebbero esserci, normalmente si calcola una percentuale che va dal 15 al 30 % calcolata sull'importo complessivo dei consumi

Premetto che sono un ex termotecnico esperto energetico e ex amministratore, mi scuso se non mi sono presentato nella precedente domanda, ma è complicato eseguire dei calcoli attendibili e anche molto costosi su fabbricati costruiti oltre 40 anni fa. Credo a mio giudizio la cosa migliore da fare sarebbe verificare alla fine di ogni esercizio del riscaldamento dividere i consumi involontari con la tabella millesimale del riscaldamento; Però non sono sicuro se è consentito dalle normative vigenti.

Gradirei sapere come vengono normalmente valutati questi consumi.

Grazie

va bene, chiaramente devi stabilire una percentuale per addebitare i consumi involontari

×