Vai al contenuto
glossy

Consiglio - visto che avevamo deciso di affittare per farle avere qualche € in piu' oltre alla sua pensione ( mio padre e' deceduto

Buongiorno, 

ho siglato un contratto con una agenzia che gestira' un piccolo appartamento x mia madre novantenne come locazione turistica, alla prima fattura ricevuta vedo che le e' restato poco o nulla tolte tutte le commissioni,  e mi e' parso di capire che dovra' comunque inserire nel 730 la locazione al lordo senza poter detrarre le spese di intermediazione pagando la cedolare secca( regime consigliato dall'agenzia che fa da sostituto i imposta).

A questo punto mi e' parso di capire che inserendo le cifre ottenute con la locazione al lordo passera' oi 13300€ previsti dall'inps come tetto massimo per erogare la tredicesima, visto che avevamo deciso di affittare per farle avere qualche € in piu' oltre alla sua pensione ( mio padre e' deceduto da poco e lei prende con la reversibilita' circa 1000€ in tutto al mese di pensione) credo sia forse piu' opportuno fare il modello unico e pagare un po' di piu' di tasse ma poter detrarre le commissioni? allego copia dei conteggi della fattura inviatami dall'agenzia,su 885 € lorde ne rimangono in tasca 216 ma ne dovremmo dichiarare 885!!!!!!!

Alla fine non vorrei andare a farle perdere dei soldi anziche' guadagnarli... non pensavo che le commissioni fossero cosi' alte, loro si affidano a booking.com per affittare e alla fine si prendono loro tutto il guadagno mi sembra...

Riepilogo fattura.docx

la ritenuta del 21% indicata in fattura dovrebbe corrispondere alla cedolare secca pagata dall'intermediario, per cui tua madre dovrà denunciare il reddito da locazione, ma avrà la cedolare già pagata.

Pero' il reddito farà cumulo con gli altri redditi sia ai fini pensionistici che Isee.

Che tu scelga di redigere il 730 oppure il modello redditi non cambia nulla ai fini della tassazione.

grazie per la risposta, ma quello che voglio sapere e' se invece scegliendo l'opzione tassazione normale potro' scalare le spese di agenzia , in pratica se con la tassazione normale posso pagare le tasse su quello effettivamente incassato al netto delle spese che sono circa del 50% ea anche piu', e se posso scalare le spese sostenute oer l'avvio della gestione sempre dell'agenzia ( circa 1000€ tra servizi fotografici pulizie ecc)

e anche vorrei sapere se nel caso di tassazione normale posso dichiarare come reddito il netto o dovro' sempre dichiarare il lordo?

 

glossy dice:

e anche vorrei sapere se nel caso di tassazione normale posso dichiarare come reddito il netto o dovro' sempre dichiarare il lordo?

 

Il reddito è sempre il lordo, cioè il canone pattuito.

 

chiariamo il meccanismo:

 

1) contratto di affitto breve stipulato direttamente dal locatore: non ha obbligo di registrazione, puo' essere esercitata l'opzione per la cedolare (in sede di denuncia dei redditi), l'imponibile è il canone pattuito sia in caso di imputazione ad Irpef che a cedolare. In questo caso, ovviamente, non c'è la fattura di intermediazione.

 

2) contratto di affitto breve stipulato tramite intermediario (agenzia immobiliare anche online): in questo caso l'agenzia è obbligata, indipendentemente dalla scelta della cedolare, ad applicare una ritenuta del 21% sull'affitto e i servizi resi; tale ritenuta deve essere certificata (tramite CU) al locatore, che inserirà l'importo dell'affitto (ed eventuali servizi resi) pattuito in denuncia dei redditi, calcolando la cedolare oppure l'irpef. La fattura della mediazione non è deducibile o detraibile, in nessun caso.

quindi con l'agenzia dovremo comunque dichiarare la locazione incassata ( per esempio 1000€)anche se in realta' ne restano a noi al netto agenzia 300?

Allora penso non ne valga la pena assolutamente

glossy dice:

quindi con l'agenzia dovremo comunque dichiarare la locazione incassata ( per esempio 1000€)anche se in realta' ne restano a noi al netto agenzia 300?

Si, come per tutti i redditi.

ok, ma per l'agenzia delle Entrate il canone di locazione mi hanno detto che non fa cumulo di reddito pagando la cedolare secca, e' possibile?

cioe' se non fa cumulo di reddito per l'ade x l'inps invece fara' cumulo?

 

glossy dice:

ok, ma per l'agenzia delle Entrate il canone di locazione mi hanno detto che non fa cumulo di reddito pagando la cedolare secca, e' possibile?

cioe' se non fa cumulo di reddito per l'ade x l'inps invece fara' cumulo?

 

Allora, distinguiamo:

1) "cumulo" reddito per AdE: non c'è un "cumulo" esiste la somma dei redditi soggetti ad imposizione diretta, cioè, per esempio, il reddito da affitto, da pensione, da lavoro occasionale vengono sommati per creare l'imponibile su cui verrà calcolata l'Irpef; la cedolare è una imposta sostitutiva dell'Irpef, per cui i redditi soggetti a cedolare non vengono sommati agli altri redditi in quanto soggetti ad un calcolo a parte.

 

2) cumulo per l'Inps: il cumulo in questo caso è dato dalla somma di tutti i redditi, ovviamente ad Inps non interessa il regime fiscale a cui sono soggetti i redditi, vuole solo avere la situazione reddittuale del soggetto.

ho trovato questa precisazione:

 

Il reddito assoggettato a cedolare è escluso dal reddito complessivo (ma sul reddito assoggettato a cedolare e sulla cedolare stessa non possono essere fatti valere rispettivamente oneri deducibili e detrazioni). Tuttavia, lo stesso deve essere considerato ai fini del riconoscimento della spettanza o della determinazione di deduzioni, detrazioni o benefici di qualsiasi titolo collegati al possesso di requisiti reddituali (determinazione dell’Isee, determinazione del reddito per essere considerato a carico).

qui sembrerebbe che per l'inps il redditoda affitto conti, per l'Ade no...

glossy dice:

ho trovato questa precisazione:

 

Il reddito assoggettato a cedolare è escluso dal reddito complessivo (ma sul reddito assoggettato a cedolare e sulla cedolare stessa non possono essere fatti valere rispettivamente oneri deducibili e detrazioni). Tuttavia, lo stesso deve essere considerato ai fini del riconoscimento della spettanza o della determinazione di deduzioni, detrazioni o benefici di qualsiasi titolo collegati al possesso di requisiti reddituali (determinazione dell’Isee, determinazione del reddito per essere considerato a carico).

qui sembrerebbe che per l'inps il redditoda affitto conti, per l'Ade no...

Esatto.....vedi quanto scritto nel post 9

quindi per l'inps varra' il calcolo pensione piu' canoni locazione a lordo.

glossy dice:

quindi per l'inps varra' il calcolo pensione piu' canoni locazione a lordo.

si

glossy dice:

ok grazie mille sei sempre una miniera di informazioni

di nulla 😊...grazie a te.

×