Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
Cyclops2015

Consiglieri e amministratore condominiale chiedono soldi per accettare veranda già condonata

L'anno scorso ho venduto un appartamento che comprendeva una veranda costruita 35 anni fa.

 

Per tutto questo tempo il condominio non ha posto problemi ed il comune ha dato poi il condono.

 

Proprio dopo che vendetti l'appartamento l'acquirente incominciò i lavori di ristrutturazione includendo il rifacimento della veranda. A questo punto cominciarono gli attacchi di alcuni consiglieri condominiali più amministratore in quanto non accettavano il rifacimento della suddetta cosa.

 

Dopo varie diatribe che evito di raccontare sono arrivati a questa soluzione. Chiedere dei soldi in cambio dell'approvazione condominiale della veranda. Cosa che riguarda come ho detto solo alcuni dei consiglieri\amministratore e non la maggioranza del condominio. In caso contrario valuterebbero se fare causa, ma anche in questo caso ci vorrebbe la maggioranza. Esiste anche la possibilità che un singolo condomino possa comunque farla.

 

Una sorta secondo loro di ammenda o esempio simbolico atto a bloccare eventuali tentativi futuri.

 

La cosa spiacevole è che una parte la vogliono anche da me oltre che dall'acquirente.

 

Ma è una cosa che possono fare, anche a livello di legalità?

 

Inoltre come ho detto è l'azione di alcune persone e non dell'intero condominio.

 

Grazie per l'aiuto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

a casa mia una cosa del genere si chiama "estorsione".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

dicesi:

bustarella, mazzetta, pedaggio, sottomano, tangente, mancia, pizzo, stecca, percentuale, regalino, vaselina, cresta, fetta, taglia, percento

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Che ai parassiti (consiglieri & amministratore) non garbi il rifacimento della veranda è fatto assolutamente ininfluente, quanto la loro vigliacca richiesta.

La veranda è in proprietà privata e già condonata: il Condominio non può alcun che su una proprietà privata, quindi anche l'amministratore insieme ai sui compagni-consiglieri di merende, che scendessero dal pero ed accantonassero quelle assurde iniziative taglieggiatrici.

 

Possono ricorrere al Comune, se mancano le giuste autorizzazioni.

Possono ricorrere al Giudice, per questioni di decoro.

Possono fare anche l'impossibile e l'improbabile, purchè impieghino i loro eurini.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
dicesi:

bustarella, mazzetta, pedaggio, sottomano, tangente, mancia, pizzo, stecca, percentuale, regalino, vaselina, cresta, fetta, taglia, percento

anche, sottobanco, sbruffo, extra

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
L'anno scorso ho venduto un appartamento che comprendeva una veranda costruita 35 anni fa.

 

Per tutto questo tempo il condominio non ha posto problemi ed il comune ha dato poi il condono.

 

Proprio dopo che vendetti l'appartamento l'acquirente incominciò i lavori di ristrutturazione includendo il rifacimento della veranda. A questo punto cominciarono gli attacchi di alcuni consiglieri condominiali più amministratore in quanto non accettavano il rifacimento della suddetta cosa.

 

Dopo varie diatribe che evito di raccontare sono arrivati a questa soluzione. Chiedere dei soldi in cambio dell'approvazione condominiale della veranda. Cosa che riguarda come ho detto solo alcuni dei consiglieri\amministratore e non la maggioranza del condominio. In caso contrario valuterebbero se fare causa, ma anche in questo caso ci vorrebbe la maggioranza. Esiste anche la possibilità che un singolo condomino possa comunque farla.

 

Una sorta secondo loro di ammenda o esempio simbolico atto a bloccare eventuali tentativi futuri.

 

La cosa spiacevole è che una parte la vogliono anche da me oltre che dall'acquirente.

 

Ma è una cosa che possono fare, anche a livello di legalità?

 

Inoltre come ho detto è l'azione di alcune persone e non dell'intero condominio.

 

Grazie per l'aiuto.

Scusami ma per caso in questo fantomatico condominio c'è l'assemblea il 3/4 giugno? cortesemente se puoi mi mandi in privato il nome del Condominio o la via senza dirmi l'esatto numero civico?? perché casualmente ho un ordine del giorno che parla proprio di questo (dove non siamo amministratori ma è lo stesso condominio ove ho posta la domanda spese straordinarie senza delibera).............in ogni caso come ti è già stato suggerito dal punto di vista legale sono chiacchiere qualora intraprendessero azioni di questo tipo puoi tutelarti sicuramente per vie legali..........

 

P.s. se è il Condominio che penso puoi proprio stare tranquillo perché presenzierò all'assemblea 😉

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

io abito in zona Conca del Naviglio, zona inizio ecopass. il civico preferisco non darlo

 

quindi secondo te posso anche dirgli picche e se insistono valutare se andare per vie legali con reato di tentata estorsione.

 

- - - Aggiornato - - -

 

quindi potrei anche difendermi tramite vie legali?

 

- - - Aggiornato - - -

 

quindi se insistono su questo fronte posso valutare se difendermi per vie legali? è un reato di estorsione?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

buongiorno, siccome affermi che la veranda è dotata di condono, t'informo che:

1) è prescritta la richiesta di risarcimento da parte del condominio: trascorsi 10 anni;

2) è prescritta la possibilità di chiedere la demolizione della veranda: trascorsi 20 anni;

3) la veranda può essere ricostruita purchè rispetti il progetto come da condono.

Consiglio: invia una lettera al condominio, anche senza l'ausilio di un avvocato, rendendo loro noti i tre punti di cui sopra, e avvisandoli che, se trascinato in giudizio, chiederai loro il risarcimento di qualunque danno, anche per lite temeraria.

 

saluti

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

ciao

 

condivido in toto la risposta di ostia, quantunque in condominio l'usucapione sia caso raro. Se il 3 o 4 giugno ci fosse una assemblea con tale argomento all'ordine del giorno, io vi parteciperei chiedendo di mettere a verbale una breve dichiarazione nella quale preciso la data della esecuzione dell'intervento e che mai sono state fatte osservazioni in merito. Ciò a futura memoria, visto che poi il verbale sarà allegato alla eventuale opposizione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Forse l'assurdità della richiesta ha fatto perdere di vista che Cyclops2015 è soltanto l'EX proprietario.

- Non può più partecipare alle assemblee

- Nessuna richiesta può essere fatta all'ex condòmino (salvo una temeraria citazione in giudizio per non si sa cosa)

- Nessuna responsabilità ha Cyclops2015 (EX condòmino) se il nuovo proprietario dovesse decidere di demolire la veranda condonata e costruirne una differente dal progetto agli atti del Comune.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
io abito in zona Conca del Naviglio, zona inizio ecopass. il civico preferisco non darlo

 

quindi secondo te posso anche dirgli picche e se insistono valutare se andare per vie legali con reato di tentata estorsione.

 

- - - Aggiornato - - -

 

quindi potrei anche difendermi tramite vie legali?

 

- - - Aggiornato - - -

 

quindi se insistono su questo fronte posso valutare se difendermi per vie legali? è un reato di estorsione?

Non è lo stesso allora condominio allora.............vai tranquillo io fossi in te qualora continuassero con tali richieste gliele farei metterei per iscritto e poi farei scrivere dal tuo avvocato in quanto come diceva paul_cayard e gli altri utenti " dicesi:

bustarella, mazzetta, pedaggio, sottomano, tangente, mancia, pizzo, stecca, percentuale, regalino, vaselina, cresta, fetta, taglia, percento" 😉

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

[QUaggiungere i anche 20133]buongiorno, siccome affermi che la veranda è dotata di condono, t'informo che:

1) è prescritta la richiesta di risarcimento da parte del condominio: trascorsi 10 anni;

2) è prescritta la possibilità di chiedere la demolizione della veranda: trascorsi 20 anni;

3) la veranda può essere ricostruita purchè rispetti il progetto come da condono.

Consiglio: invia una lettera al condominio, anche senza l'ausilio di un avvocato, rendendo loro noti i tre punti di cui sopra, e avvisandoli che, se trascinato in giudizio, chiederai loro il risarcimento di qualunque danno, anche per lite temeraria.

 

saluti

 

Io aggiungerei anche un'altra osservazione, consolidato il fatto che la veranda é stata condonata dal comune con il relativo progetto, io farei scrivere a verbale anche che: " Un domani chiunque voglia costruire una veranda ed abbia bisogno del progetto, per rendere conforme le future verande a quella già preesistente, allora sara il titolare del progetto a chiedere la quota che spetta al richiedente per installare una nuova veranda.

Spero di essere stato abbastanza chiaro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Forse l'assurdità della richiesta ha fatto perdere di vista che Cyclops2015 è soltanto l'EX proprietario.

- Non può più partecipare alle assemblee

ciao

 

si fa dare la delega dal condomino cui ha venduto, visto che questi, si rivolgerà eventualmente a lui, stroncando sul nascere la situazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
ciao

 

si fa dare la delega dal condomino cui ha venduto, visto che questi, si rivolgerà eventualmente a lui, stroncando sul nascere la situazione.

Si, ma gli attacchi, come si legge nel primo post, sono partiti quando il nuovo proprietario ha cominciato a ristrutturare rifacendo la veranda.

Che c'entra l'ex proprietario sui nuovi lavori eseguiti in una proprietà non sua?

Potrà solo dire di arrangiarsi con il nuovo proprietario se la nuova veranda è conforme oppure no.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
ciao

 

si fa dare la delega dal condomino cui ha venduto, visto che questi, si rivolgerà eventualmente a lui, stroncando sul nascere la situazione.

Scusami ma cosa c'entra Cyclops2015 che ha venduto con la veranda condonata? A lui non può essere chiesto nulla, perchè tra l'altro le modifiche che hanno scatenato i condomini le ha eseguite il nuovo proprietario e per quale motivo avrebbe da chiedere di essere delegato?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
L'anno scorso ho venduto un appartamento che comprendeva una veranda costruita 35 anni fa.

 

Per tutto questo tempo il condominio non ha posto problemi ed il comune ha dato poi il condono.

 

Proprio dopo che vendetti l'appartamento l'acquirente incominciò i lavori di ristrutturazione includendo il rifacimento della veranda. A questo punto cominciarono gli attacchi di alcuni consiglieri condominiali più amministratore in quanto non accettavano il rifacimento della suddetta cosa.

 

Dopo varie diatribe che evito di raccontare sono arrivati a questa soluzione. Chiedere dei soldi in cambio dell'approvazione condominiale della veranda. Cosa che riguarda come ho detto solo alcuni dei consiglieri\amministratore e non la maggioranza del condominio. In caso contrario valuterebbero se fare causa, ma anche in questo caso ci vorrebbe la maggioranza. Esiste anche la possibilità che un singolo condomino possa comunque farla.

 

Una sorta secondo loro di ammenda o esempio simbolico atto a bloccare eventuali tentativi futuri.

 

La cosa spiacevole è che una parte la vogliono anche da me oltre che dall'acquirente.

 

Ma è una cosa che possono fare, anche a livello di legalità?

 

Inoltre come ho detto è l'azione di alcune persone e non dell'intero condominio.

 

Grazie per l'aiuto.

Digli che te lo comunichino per iscritto e saranno esauditi.... se non sono totalmente stupidi, desistono. Se poi lo sono, ... agisci

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Che c'entra l'ex proprietario sui nuovi lavori eseguiti in una proprietà non sua?
Scusami ma cosa c'entra Cyclops2015 che ha venduto con la veranda condonata? A lui non può essere chiesto nulla, perchè tra l'altro le modifiche che hanno scatenato i condomini le ha eseguite il nuovo proprietario e per quale motivo avrebbe da chiedere di essere delegato?

L'ex proprietario c'entra, perché è stato chiamato in causa dai sanguisughe.

Dal primo post:

Una sorta secondo loro di ammenda o esempio simbolico atto a bloccare eventuali tentativi futuri.

La cosa spiacevole è che una parte la vogliono anche da me oltre che dall'acquirente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
L'ex proprietario c'entra, perché è stato chiamato in causa dai sanguisughe.

Dal primo post:

C'entra solo per le sanguisughe, ma lui può non rispondere ed attendere, se quelli ci riusciranno, una citazione dal Giudice, e lui nel caso che .... potrà dire che non è più condomino e all'atto della vendita era tutto in ordine.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

E' vero !

L'ex proprietario può rimanere in stand by fin tanto che i sanguisughe non producono qualcosa di scritto e tangibile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
L'ex proprietario c'entra, perché è stato chiamato in causa dai sanguisughe.

Dal primo post:

Ehehehe, "chiamato in causa" si fa per dire...

La vorrei proprio vedere una citazione in Tribunale di richiesta danni al vecchio proprietario perchè il nuovo ha modificato la veranda.

(Sempre nel primo post è scritto che "valuterebbero se fare causa")

 

Non credo che saranno così pazzi neanche da scrivere una semplice lettera ma molto probabilmente ne ridiscuteranno continuando a fare verbalmente velate minacce legali.

Al prossimo incontro verbale sarebbe bene registrare le conversazioni con uno smartphone.

Per i reati penali (estorsione) la privacy non vale. 😂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Salve,

 

Grazie per le vostre utili risposte.

 

Volevo avere più delucidazioni su questi argomenti:

 

1) è prescritta la richiesta di risarcimento da parte del condominio: trascorsi 10 anni;

2) è prescritta la possibilità di chiedere la demolizione della veranda: trascorsi 20 anni;

3) la veranda può essere ricostruita purchè rispetti il progetto come da condono.

 

Si riferiscono prima di tutto da quando è stata condonata o da quando è stata costruita?

 

Inoltre ho saputo che uno al all'ultimo piano sul suo terrazzo ha costruito una copertura a pergolato. Come faccio a sapere se è in regola. Ovviamente questo è uno dei consiglieri che mi stanno addosso per il discorso veranda. Quando ho chiesto se il pergolato era tutto in regola sia lui che l'amministratore mi hanno detto di si. Secondo me c'è qualcosa di poco chiaro. Come posso comportarmi.

 

Come ultima cosa mi ero dimenticato che quando avevo venduto l'appartamento avevo firmato dal notaio al momento del rogito un foglio che toglieva la responsabilità del compratore sulle richieste del condominio. L'ho fatto leggere ad un mio amico avvocato che mi ha detto che è abbastanza fumoso, cioè non chiaro. Che vuole tutto o niente. Soprattutto che non ero obbligato a firmarlo.

 

Comunque a parte i commenti tipo fesso o altro su questo vogliono chiedermi dei soldi. Alla ultima assemblea dei consiglieri ho rinnovato la proposta monetaria del compratore e ho affermato che chiedere soldi a me era come un estorsione. Ovviamente si sono parati dicendo che non chiedevano niente a me e d'altronde non ho nero su bianco a comprovarlo, ma se mettevo una cifra anche io consistente sicuramente sarebbero stati soddisfatti. A valle di ciò rimandano alla prossima assemblea per decidere a maggioranza se fare la causa contro il compratore che, ho saputo è intervenuto sulla parete perimetrale e quindi oltre il danno ci sarà un nuovo conteggio dei millesimi. Siccome ha stravolto quello che c'era prima come veranda ha aumentato il salotto prendendo anche la parte della stessa. Per quello si erano arrabbiati, ma ripeto chiedere i soldi a me o farmi causa insieme al compratore non mi sembra corretto.

 

Grazie in anticipo per le risposte.

 

Cordiali saluti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×