Vai al contenuto
simon49

Consigliere non condomino

Eccomi con un un altro quesito, questa volta riguardante la carica di consigliere. Avvicinandosi la convocazione dell'assemblea annuale, vorrei gentilmente sapere se io, in qualitá di consigliere in carica non condomino, possa partecipare all'assemblea continuando a esecitare le funzioni attribuite dalla legge, senza avere la delega di mia moglie, unica propietaria.

Infatti, lei avrebbe intenzione comunque di partecipare sia per votare, sia per proporsi come segretario per la redazione del verbale.

Come sempre, grazie per l'aiuto

Solamente gli aventi diritto possono partecipare all'assemblea, condomini, delegati, inquilini per i soli punti di loro competenza, ma i consiglieri non condomini o senza delega non possono partecipare.

Non vedo qual'è il problema. Se tutti i presenti prendono atto che fa il consigliere non proprietario (ovviamente facendo interessi di sua moglie e partecipando attivamente immagino alla vita del Condominio) ben venga.

Chiaro è che in assemblea diritto di voto ovviamente non le verrà attribuito ma sarà a nome di sua moglie (sempre che vi partecipi ovviamente e non le lascia delega).

Si, sono d'accordo, all'unanimità un estraneo può rimanere come uditore, ma non potrà partecipare alle discussioni, ma dovrà starsene zitto e muto come un pesce in scatola.

 

Che cosa succede se un estraneo al condominio (intendendo per estraneo un soggetto che a nessun titolo possa vantare diritto di partecipare alla riunione condominiale) è presente durante lo svolgimento dell’assise?

Il Garante per la protezione dei dati personali con un provvedimento del 18 maggio ha inteso chiarire alcuni dubbi relativi alla normativa a tutela dei dati personali i relazione allo svolgimento e funzionamento dell’assemblea condominiale. E’ così chiarito che tecnici e consulenti possono partecipare all’assemblea per il tempo necessario al’espletamento di quanto richiesto e restare presenti solo con il consenso unanime dei partecipanti. L’unanimità è richiesta ab origine per la partecipazione di "uditori" completamente estranei al condominio.

avv. Alessandro Gallucci - Dott.ssa Licia Albertazzi

Fonte: L’assemblea condominiale e la privacy

mi spiace il link non si può copiare

Eccomi con un un altro quesito, questa volta riguardante la carica di consigliere. Avvicinandosi la convocazione dell'assemblea annuale, vorrei gentilmente sapere se io, in qualitá di consigliere in carica non condomino, possa partecipare all'assemblea continuando a esecitare le funzioni attribuite dalla legge, senza avere la delega di mia moglie, unica propietaria.

Infatti, lei avrebbe intenzione comunque di partecipare sia per votare, sia per proporsi come segretario per la redazione del verbale.

Come sempre, grazie per l'aiuto

O ti fai nominare Presidente o ti fai dare delega e la moglie partecipa senza parlare con l' assemblea.

La Legge prevede che tutti i proprietari possono partecipare ANCHE a mezzo delegato.

E' scritto ANCHE e NON oppure.

×